/ 40 leader dell'ISIS uccisi da un raid russo. Tra loro l'emiro di ...

40 leader dell'ISIS uccisi da un raid russo. Tra loro l'emiro di Deir ez-Zor' legato agli attentati di Parigi del 2015

40 leader dell'ISIS uccisi da un raid russo. Tra loro l'emiro di Deir ez-Zor' legato agli attentati di Parigi del 2015
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
40 leader dello Stato Islamico, incluso il cosiddetto “emiro di Deir ez-Zor”, sarebbero stati uccisi dai Jet russi in un'operazione che ha demolito un importante centro di comando sotterraneo e un'unità di comunicazione vicino alla città siriana. Lo ha annunciato il Ministero della Difesa russo, sottolineando come l’attacco ha avuto luogo il 5 settembre quando era in corso una riunione di alto comando dei terroristi.
 




Secondo le informazioni dell’intelligence, in discussione nel summit dell'ISIS c’era la strategia da utilizzare per arginare l’avanzata dell’esercito siriano verso la città sotto assedio dell’Isis da tre anni.

Tra i leader dell’Isis uccisi c’è anche il ricercato internazionale Abu-Muhammad al-Shimali (anche noto come Tirad Al-Jarba), l’autoproclamato “emiro di Deir ez-Zor,”  come ha confermato il ministero russo.
 
Al-Shimali, iracheno ex membro di Al-Qaeda, ha aderito all’Isis nel 2015, divenendo l’intermediario di riferimento per l’arrivo di foreign fighters nel suo paese. Nel 2015, il Dipartimento di Stato Usa lo aveva definito “un leader chiave dell’Isis nel trasferimento di persone, soldi e rifornimenti in Iraq e Siria dall’Europea, Africa del Nord e Penisola arabica”. E per questo aveva messo una taglia di cinque milioni di dollari sulla sua testa. Soldi che andrebbero consegnati quindi al Cremlino.  
 
Secondo il lavoro di intelligence di molti servizi europei, al-Shimali è stato "una figura chiave nell’organizzazione degli attentati del novembre 2015 contro Parigi. Come hanno certificato le indagini, tre dei terroristi in quel caso arrivarono in Francia dalle rotte dei migranti", con almeno uno di loro con in possesso un passaporto falsificato dall’ISIS. In tutte queste operazioni un ruolo chiave sembra aver avuto proprio al-Shimali.
 
Quando leggete di terrorismo, operazioni in corso, le “strategie” in atto dall’occidente, non dimenticate mai che sul campo c’è chi il terrorismo lo combatte ogni giorno e chi, al contrario, lo ha finanziato, alimentato e non combattuto per poi vederne in casa propria tutti i drammatici risvolti. C'è chi  in questa battaglia esistenziale, in poche parole, invece di cooperare con alleati importanti come Siria e Russia continua, su mandato a stelle e strisce, a doverli considerare nemici da sanzionare.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

Bombardieri USA sorvolano la Corea Popolare, ma si preferisce parlare d'altro

di Mauro Gemma   Bombardieri USA sorvolano la Corea Popolare, manifestando nel modo più esplicito quali sono le intenzioni più bellicose dell'imperialismo.  Ma da...
Notizia del:

La Russia mostra come le truppe statunitensi in Siria "si sentano al sicuro nelle aree controllate dai terroristi"

Le unità delle forze speciali statunitensi "offrono un transito senza impedimenti", attraverso i territori occupati dai terroristi, alle Forze Democratiche Siriane (SDS), sostenute da Washington, secondo il ministero russo della Difesa.

Il Ministero della Difesa russo, oggi, ha pubblicato una serie di foto aeree dei territori dove è presente...
Notizia del:     Fonte: Sana.sy

Il G77 e la Cina condannano le sanzioni ed il blocco economico contro la Siria

Il G77 e la Cina hanno chiesto la revoca immediata delle misure economiche coercitive unilaterali imposte contro la Siria.

I ministri degli esteri dei paesi membri del G77 che riunisce paesi dell'America Latina, Africa e Asia centrale...
Notizia del:

Inedito di Gianni Minà: intervista a Jack La Motta

La leggenda di Toro Scatenato

di Gianni Minà   “Mi conoscono come il “Toro del Bronx”. La mia vita controversa...
Notizia del:

Tulio Hernandez, incitatore d'odio venezuelano, presentato da 'Repubblica' come giornalista perseguitato

Noterete il solito metodo di operare da parte del circuito informativo mainstream sul Venezuela: edulcorare o mistificare il racconto, in pieno stile post-verità, per renderlo funzionale all’operazione volta a demonizzare il paese sudamericano agli occhi dell’opinione pubblica

di Fabrizio Verde   Un articolo apparso sull’edizione napoletana del quotidiano ‘La Repubblica’...
Notizia del:     Fonte: Hispan TV

Generale Soleimani: "Il cancro di Daesh, creato da Usa e Israele, sarà eliminato entro due mesi."

Il Generale iraniano Qasem Soleimani ha assicurato che il gruppo terrorista Isis sarà eliminato nei prossimi due mesi e l’Iran celebrerà questa vittoria.   ** Durante una...
Notizia del:

Di ritorno da Caracas, ecco come il Venezuela risponde alla guerra economica e alle sanzioni

L'AntiDiplomatico intervista Omar Minniti che ha partecipato alle giornate di solidarietà Todos Somos Venezuela. “Diversificazione economica, de-dollarizzazione, autosufficienza alimentare e la cooperazione internazionale con Russia e Cina: le risposte del governo di Caracas che ho visto di prima persona”

Omar Minniti, collaboratore de "L'Antidiplomatico", ha partecipato all'incontro internazionale...
Notizia del:

Rohani: "Piaccia o meno, l'Iran difenderà le popolazioni oppresse dello Yemen, della Siria e della Palestina"

"Nella misura in cui lo riteniamo necessario spingeremo avanti il nostro potere difensivo e militare... non cerchiamo il permesso di nessuno per difendere la nostra terra"

La Repubblica Islamica dell'Iran non smetterà di offrire il suo sostegno ai "popoli oppressi"...
Notizia del:

Due pesi e due misure, Gentiloni e le “questioni interne” degli altri paesi. Il caso Catalogna e quello del Venezuela

Si evince ancora una volta la doppia morale dell’attuale capo del governo italiano

di Fabrizio Verde e Alessandro Bianchi   Interrogato dalla stampa circa la recente crisi scoppiata in...
Notizia del:

Cremlino: La situazione in Catalogna è una questione di politica interna della Spagna

  "E' una questione di politica interna della Spagna, non vediamo come sia possibile interferire in nessuna maniera", ha dichiarato il portavoce del Cremlino sulla questione del referendum...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Bombardieri USA sorvolano la Corea Popolare, ma si preferisce parlare d'altro

di Mauro Gemma   Bombardieri USA sorvolano la Corea Popolare, manifestando nel modo più esplicito quali sono le intenzioni più bellicose dell'imperialismo.  Ma da...
Notizia del:

La Russia mostra come le truppe statunitensi in Siria "si sentano al sicuro nelle aree controllate dai terroristi"

Le unità delle forze speciali statunitensi "offrono un transito senza impedimenti", attraverso i territori occupati dai terroristi, alle Forze Democratiche Siriane (SDS), sostenute da Washington, secondo il ministero russo della Difesa.

Il Ministero della Difesa russo, oggi, ha pubblicato una serie di foto aeree dei territori dove è presente...
Notizia del:     Fonte: Sana.sy

Il G77 e la Cina condannano le sanzioni ed il blocco economico contro la Siria

Il G77 e la Cina hanno chiesto la revoca immediata delle misure economiche coercitive unilaterali imposte contro la Siria.

I ministri degli esteri dei paesi membri del G77 che riunisce paesi dell'America Latina, Africa e Asia centrale...
Notizia del:

Tulio Hernandez, incitatore d'odio venezuelano, presentato da 'Repubblica' come giornalista perseguitato

Noterete il solito metodo di operare da parte del circuito informativo mainstream sul Venezuela: edulcorare o mistificare il racconto, in pieno stile post-verità, per renderlo funzionale all’operazione volta a demonizzare il paese sudamericano agli occhi dell’opinione pubblica

di Fabrizio Verde   Un articolo apparso sull’edizione napoletana del quotidiano ‘La Repubblica’...
Notizia del:

Rohani: "Piaccia o meno, l'Iran difenderà le popolazioni oppresse dello Yemen, della Siria e della Palestina"

"Nella misura in cui lo riteniamo necessario spingeremo avanti il nostro potere difensivo e militare... non cerchiamo il permesso di nessuno per difendere la nostra terra"

La Repubblica Islamica dell'Iran non smetterà di offrire il suo sostegno ai "popoli oppressi"...
Notizia del:

Cremlino: La situazione in Catalogna è una questione di politica interna della Spagna

  "E' una questione di politica interna della Spagna, non vediamo come sia possibile interferire in nessuna maniera", ha dichiarato il portavoce del Cremlino sulla questione del referendum...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Nasrallah: 'Hezbollah non cerca la guerra, però se obbligato lotterà contro Trump'

Il leader della Resistenza libanese afferma che Hezbollah non cerca guerre con nessuno, ma se è forzato affronterà i nemici, chiunque siano.

In un discorso televisivo per l'inizio del mese di Muharram (il primo mese del calendario lunare) ed i rituali...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa