/ Assad sul piano degli Stati Uniti per Raqqa: Liberarla dall'ISIS,...

Assad sul piano degli Stati Uniti per Raqqa: Liberarla dall'ISIS, per darla a chi?

Assad sul piano degli Stati Uniti per Raqqa: Liberarla dall'ISIS, per darla a chi?
 

Il presidente siriano Bashar al Assad ha messo in discussione i piani della coalizione guidata dagli Stati Uniti per liberare Raqqa.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Il presidente siriano Bashar al-Assad ha rilasciato un'intervista ai media russi in cui ha discusso, tra gli altri argomenti, i piani della coalizione guidata dagli Stati Uniti per lanciare un'operazione per liberare la città siriana di Raqa.
 
Il presidente ha sottolineato che "la coalizione non è mai stata seria nella lotta contro l'ISIS", e si "deve riflettere sulla reale intenzione di tutto il piano, se c'è un piano per liberare Raqqa. Liberarla da chi? Dall'ISIS? Per darla a chi?" È la domanda che ha posto il leader siriano.
 
Secondo assad, l'obiettivo di questo piano è "non combattere i terroristi e non aiutare il governo siriano", tantomeno sostenere l'unità o la sovranità del paese arabo, ma per altri motivi diversi.
 
In questo contesto, Al Assad ha avvertito che qualsiasi operazione militare in Siria senza l'approvazione del governo "è illegale", e se ci sono truppe in territorio siriano, sia per liberare Raqqa o in qualsiasi altro modo, "sarà un'invasione".
 
I "10 Standar" della politica degli Stati Uniti
 
Durante l'intervista, il presidente siriano si è mostrato critico sulla politica degli Stati Uniti, secondo lui, non si basa su un doppio, ma "in molti standard." "Possono avere 10 standard, perché non basano la loro politica sui valori politici o sul diritto internazionale", ma "nella loro visione, nei propri interessi", ha lamentato.
 
Un esempio, secondo Al Assad, è quando presentano le loro incursioni contro l&# 39;ISIS a Mosul, in Iraq come positive, mentre le stesse operazioni di Siria o Russia per liberare gli abitanti di Aleppo sono considerate in contrasto con la diritti umani nel loro discorso politico.
 
"I caschi bianchi sono membri di Al Qaeda"
 
Assad ha anche criticato aspramente i 'caschi bianchi', la controversa organizzazione di soccorritori volontari in Siria, sostenendo che sono "membri di Al Qaeda", lo stesso che "stanno uccidendo o giustiziando festeggiando sui cadaveri", allo stesso tempo presentati come "eroi umanitari, e ora hanno un Oscar".
 
Il ruolo della Russia in Siria
 
Il presidente ha sottolineato il ruolo dell'aviazione russa nel portare avanti l'esercito siriano su più fronti, in particolare ad Aleppo e Palmyra. Sulla possibilità di chiedere alla Russia di aumentare la propria presenza militare nel paese, Al Assad ha dimostrato sicuro se fosse necessario "maggiore sostegno per sconfiggere i terroristi" sarebbe stato aumentato ma fino ad ora, "il livello di supporto è buona ed efficace ", ha sottolineato.
 
D'altra parte, ha ribadito che la Russia può "giocare un ruolo importante" nella prevenzione di nuovi casi di violazione della sovranità siriana da parte di Israele, dopo che il Ministero degli Esteri russo ha convocato l'ambasciatore israeliano in relazione ad attacchi aerei contro obiettivi militari siriani nella zona di Palmyra, avvenuta la scorsa settimana.
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Sana.sy
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

Venezuela invincibile

Il chavismo ha sconfitto in due decenni, uno dopo l'altro, tutti i tentativi di porre fine alla sua esperienza di trasformazione, liberazione nazionale e sociale

di Angel Guerra Cabrera - Cubainformazione* Gli USA hanno lanciato una feroce guerra non convenzionale contro...
Notizia del:     Fonte: http://italia.embajada.gob.ve/

Venezuela, il Ministro degli Esteri ringrazia Cina e Russia per il loro sostegno in favore della sovranità nazionale

da italia.embajada.gob.ve   Il Ministro degli Esteri della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Jorge Arreaza, ha ringraziato i governi della Repubblica Popolare Cinese e della Federazione...
Notizia del:     Fonte: Ha'aretz

Israele ammette che ha attaccato quasi 100 volte i convogli di Hezbollah

Un funzionario militare israeliano ha riconosciuto che le forze armate del regime hanno attaccato, negli ultimi cinque anni, quasi 100 volte i convogli 'di armi' di Hezbollah.

"Il numero di attacchi israeliani su questi convogli dal 2012 si sta avvicinando a numeri a 3 cifre",...
Notizia del:     Fonte: Tass

Russia: La scoperta di armi chimiche degli Stati Uniti in Siria è la prova che l'Occidente sostiene i terroristi

Alcuni paesi si impegnano, da un lato, verbalmente per il diritto internazionale, ma da un altro armano i terroristi con sostanze vietate, ha affermato Maria Zakharova, portavoce del ministero degli Esteri russo.

La scoperta di armi chimiche di produzione statunitense e britannica in Siria è la prova che i paesi occidentali,...
Notizia del:     Fonte: Al masdar news

L'Esercito siriano avanza verso la base USA situata al sud della Siria

Oggi, l'esercito arabo siriano ed i suoi alleati hanno realizzato un enorme progresso nella Siria meridionale, entrando nella zona a sud-est di Damasco dalle loro posizioni nella provincia di Sweida.

Come ha riferito il portale, 'al Masdar News', sostenuto da Hashd Al-Sha'abi (combattenti iracheni)...
Notizia del:     Fonte: Sana.sy

Siria: Stati Uniti e Regno Unito inviano sostanze tossiche ai terroristi

Il ministero degli Esteri siriano rivela l'origine delle sostanze tossiche trovate nei depositi di armi dei terroristi: aziende statunitensi ed il Regno Unito.

"Possiamo tranquillamente dire che gli Stati Uniti, il Regno Unito, così come i suoi alleati nella...
Notizia del:

Caso Regeni e Ong, la resa senza condizioni della sinistra “senza se e senza ma”

Salda sulle questioni di principio, in fuga dalla politica e dalla realtà dei fatti: ecco perché la sinistra sta perdendo sia la partita libica, sia quella egiziana. Perché conosce la realtà, ma la nega, rifugiandosi nei principi e nei preconcetti

di Fulvio Scaglione - Linkiesta   È un copione già molto visto ma le ultime settimane...
Notizia del:     Fonte: RT

Venezuela, interviene ancora la Russia: «Le minacce di intervento militare sono inaccettabili»

Il ministro degli Esteri della Russia, Sergej Lavrov, ha definito «inaccettabili» le minacce belliche rivolte dal presidente statunitense Donald Trump contro il Venezuela

  Il ministro degli Esteri della Russia, Sergej Lavrov, ha definito «inaccettabili» le minacce...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News -OZ Analysis Maps

Mappa del conflitto in Siria dopo gli ultimi successi dell'esercito siriano contro l'ISIS

Giunti alla metà di agosto si registra una continua serie di sconfitte strategiche per l'ISIS sul campo di battaglia con l'esercito siriano e le forze alleate che proseguono, con l'appoggio dell'aviazione russa, la loro offensiva per sollevare l'assedio dell'ISIS su Deir Ezzor.

Come riporta il portale di notizie, 'Al Masdar news', nella Siria orientale, tre fronti massicci sono...
Notizia del:

Venezuela: massiccia mobilitazione contro le minacce belliche di Trump

La massiccia manifestazione è partita dall’Avenida Libertador per giungere presso il palazzo Miraflores, sede del governo rivoluzionario bolivariano, dove i manifestanti hanno espresso sostegno incondizionato a Nicolas Maduro

  In risposta alla lugubre minaccia di Donald Trump, che ha affermato di non scartare l’opzione militare...
Le più recenti da Siria e dintorni
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News -OZ Analysis Maps

Mappa del conflitto in Siria dopo gli ultimi successi dell'esercito siriano contro l'ISIS

Giunti alla metà di agosto si registra una continua serie di sconfitte strategiche per l'ISIS sul campo di battaglia con l'esercito siriano e le forze alleate che proseguono, con l'appoggio dell'aviazione russa, la loro offensiva per sollevare l'assedio dell'ISIS su Deir Ezzor.

Come riporta il portale di notizie, 'Al Masdar news', nella Siria orientale, tre fronti massicci sono...
Notizia del:     Fonte: TASS - Al Masdar News

I guadagni territoriali dell'esercito siriano sono raddoppiati dal 2015

Secondo il ministero della Difesa russo, le truppe del governo siriano sostenute dalle forze aerospaziali russe, negli ultimi due mesi, hanno fatto enormi progressi contro i gruppi terroristici, liberando un'area più grande di quella controllata dal governo siriano nel 2015.

"I risultati dell'esercito siriano sono veramente impressionanti. Negli ultimi due mesi ha liberato...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

L'Esercito siriano libera Sukhnah, ultimo bastione dell'ISIS nella provincia di Homs

Dopo 5 anni, l'esercito siriano libera la strategica città di Sukhmah, ultimo bastione dell'ISIS nella provincia di Homs. Prima dell'offensiva per sollevare Deir Ezzor dall'assedio dell'ISIS, le truppe siriane avranno come obiettivo quello di liberare tutta la Siria centrale dalla presenza dei terroristi.

Come riferisce il portale di notizie, 'Al Masdar news', l'esercito siriano è riuscito a liberare...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

L'offensiva dell'esercito siriano tra Homs, Hama e Raqqa mette in ginocchio il traffico di petrolio dell'ISIS

L'Esercito siriano combattendo l'ISIS sui tre fronti, quali sud-est Homs, est-Hama e sud-Raqqa, ha messo in grave crisi l'ISIS, riprendendo il controllo dei pozzi di petrolio, fondamentale risorsa del gruppo terroristico.

Come riferito dal portale di informazione 'Al Masdar News', guidato dalle sue forze di élite,  le...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

L'Esercito siriano distrugge base dei "ribelli" appoggiati dagli USA nella regione di Badia e libera 200 km² di territorio

L'esercito arabo siriano ed i gruppi combattenti alleati continuano ad avanzare nei confronti dei gruppi mercenari del sedicente 'esercito siriano libero' (FSA), sostenuto dagli USA, nella regione sud-occidentale della Badia siriana.

Come riporta il portale di informazione, 'Al Masdar News', oggi le forze armate siriane hanno realizzato...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

Nonostante i possibili attacchi di Israele, l'esercito siriano avanza nel Golan

L'esercito siriano ha raggiunto grandi progressi contro i gruppi terroristici sulle alture del Golan ed è in allerta per un altro attacco da parte del regime israeliano.

Guidate dalla 90a Brigata, le forze dell'esercito arabo siriano, sostenute dalle Forze di Difesa Nazionale...
Notizia del:

L'Esercito siriano respinge le notizie sull'uso di cloro in un sobborgo di Damasco

Il Comando Generale Forze Armate siriane ha dichiarato che le affermazioni fatte da alcuni siti web affiliati ai gruppi terroristici, secondo le quali l'Esercito arabo siriano ha utilizzato gas cloro contro i terroristi di “Failaq al-Rahman” ad Ein Tarma sono false e prive di fondamento.

In una dichiarazione pubblicata questa sera, il Comando Generale delle Forze armate siriane ha comunicato che...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa