/ Berlino: "L'Osservatorio siriano dei diritti umani non è sul camp...

Berlino: "L'Osservatorio siriano dei diritti umani non è sul campo, è a Londra. Tutto quello che dice non riflette la verità"

Berlino: L'Osservatorio siriano dei diritti umani non è sul campo, è a Londra. Tutto quello che dice non riflette la verità
 

 "Coloro che gli forniscono queste informazioni specifiche hanno i propri interessi che questa informazione sia presentata al pubblico in un modo particolare".

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Mentre non ci sono prove dell'attacco con armi chimiche perpetrato dall'esercito siriano sulla città di Idlib, è l'Osservatorio siriano dei diritti umani ad avere la "verità" in tasca e dare in pasto al mondo il colpevole di tanto orrore: ovviamente Assad.

L'Osserrvatorio, come spiega Difesa Online, "non è una ONG qualunque, ma un’enigmatica organizzazione con sede a Londra, divenuta rapidamente l’unico portavoce ascoltato in Occidente dei report di guerra siriani. Il suo leader, Rami Abdel Rhaman, è indicato dal governo siriano come attivista dell’opposizione, mentre fonti non verificate alludono esplicitamente a collaborazioni con servizi occidentali (inglesi). Lo scopo sarebbe screditare agli occhi dell’opinione pubblica mondiale il governo di Damasco, agendo magari in previsione di una futura iniziativa giudiziale penale internazionale contro le sue figure politiche di rilievo"

Ma cosa diceva pochi giorni fa il governo tedesco sull'Osservatorio?

 "L'Osservatorio siriano per i diritti umani [OSDH] non è sul campo, ma si trova a Londra. Anche se ha una buona rete sul campo, tutto quello che dice non riflette la verità", ha detto il portavoce del ministero degli esteri tedesco, Sebastian Fischer, il 31 marzo.

 "Coloro che gli forniscono queste informazioni specifiche hanno i propri interessi che questa informazione sia presentata al pubblico in un modo particolare".

Queste dichiarazioni erano state fatte dopo che l'OSDH, citando i dati forniti dai servizi segreti tedeschi, aveva riportato di un attacco condotto "da combattenti che appartengono alla coalizione internazionale" tedeschi su una scuola del villaggio Al-Mansour, nei pressi di Raqqa il 20 marzo. Secondo l'organizzazione, il bombardamento aveva ucciso almeno 33 civili. Siamo al doppio standard del doppio standard, il massimo mai toccato dall'ipocrisia occidentale.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Russia avverte sul "piano B" degli Stati Uniti per rovesciare Assad

Il ministro degli esteri russo ritiene che la coalizione guidata dagli Stati Uniti protegga i terroristi in Siria per tornare al suo 'piano B': rovesciare il presidente siriano.

Gli indizi indicano come la coalizione che dice di combattere il gruppo terroristico ISIS(Daesh, in arabo), protegga...
Notizia del:     Fonte: The Washington Post

Trump ribadisce: Abbandonare l'accordo sul nucleare iraniano è "una possibilità reale"

Il presidente degli USA Donald Trump continua a considerare l'abbandono dell'accordo nucleare iraniano come una "possibilità reale".

"Può esserci una cessazione completa, che è una possibilità reale, qualcuno potrebbe...
Notizia del:     Fonte: AVN

Elezioni in Venezuela, il Ceela conferma che il processo elettorale riflette la volontà dei votanti

Il Consiglio degli Esperti Elettorali Latinoamericani (Ceela) smentisce i pochi fake media che paventano brogli

  Alcuni media provano ad insinuare alcuni dubbi, ma il risultato è chiaro oltre che inappellabile:...
Notizia del:     Fonte: RT

Ministro della difesa Russo: "Le operazioni militari in Siria stanno per finire"

Il ministro della Difesa russo, Šojgu ha dichiarato che l'operazione contro i terroristi in Siria sta per finire.

In un incontro con il suo omologo del regime israeliano, Avigdor Lieberman durante la sua visita in Israele, il...
Notizia del:

Il chavismo è maggioranza in Venezuela

La Rivoluzione Bolivariana ama votare. Dimostra ancora una volta che il suo cammino transita obbligatoriamente per il percorso elettorale. Condizione necessaria ma non sufficiente. La democrazia per il chavismo è molto più che il mero atto di votare

di Alfredo Serrano Mancilla - Publico   Nuovo appuntamento elettorale in Venezuela. Sì, avete...
Notizia del:

Il "tiranno di Caracas" e LA7

  Proprio non c'è verso. Oggi su LA7 Aldo Cazzullo parlava non so se di cucina o di telefonini, ma è riuscito a infilare una frecciata velenosa contro il "tiranno di Caracas"...
Notizia del:     Fonte: Haaretz - Al Masdar News

L'Esercito siriano prepara offensiva contro i terroristi sul Golan.... e Israele distrugge il suo sistema anti aereo

L'aviazione israeliana ha distrutto un sistema anti aereo siriano. L'attacco sarebbe una risposta ad una "provocazione" siriana. Le forze armate israeliane hanno informato, precedentemente, la Russia del loro attacco.

Secondo quanto riferiscono i media israeliani, l'esercito del regime israeliano ha attaccato una batteria...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa