/ Chi e' Julio Borges, il nuovo presidente dell'Assemblea Nazionale...

Chi e' Julio Borges, il nuovo presidente dell'Assemblea Nazionale venezuelana?

Chi e' Julio Borges, il nuovo presidente dell'Assemblea Nazionale venezuelana?
 

La nuova leadership dell'Assemblea Nazionale, che ha giurato il 5 gennaio, non avrà alcuna validità, visto che il Parlamento si trova in stato di oltraggio per non aver rispettato una sentenza del TSJ

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


da teleSUR
 

Julio Andrés Borges Junyent, fondatore del partito Primero Justicia (PJ) e deputato per lo Stato Miranda, ha ricevuto dalle mani dell’attuale presidente Henry Ramos Allup, la conduzione dell’Assemblea Nazionale, come da accordi stipulati in seno alla cosiddetta Mesa de la Unidad Democrática (MUD) nel 2015. 

 

Nella direzione vi saranno Freddy Guevara in qualità di vicepresidente in rappresentanza del partito Voluntad Popular e la deputata Dennis Fernández di Acción Democrática, come seconda vicepresidente. 

 

Quale sarà il segno distintivo di PJ in Parlamento?

 

In alcune dichiarazioni rilasciate ai media, i dirigenti del partito affermano che restituiranno tutte le loro competenze, che sono state ‘minate’ dalle sentenze del Tribunale Supremo di Giustizia. 

 

Prevedono anche l’attuazione di un progetto in 100 giorni, come fece al suo tempo Ramos Allup, dove il partito promuoverà progetti di legge, accordi e misure interne o esterne che ritengono necessarie. 

 

Fino ad ora, l’Assemblea Nazionale, si è riunita con tre deputati dello Stato Amazonas la cui elezione, nel dicembre 2015, è stata sospesa in maniera cautelare per irregolarità. Davanti a questo affronto, il TSJ ha tolto ogni validità alle decisioni dell’Assemblea Nazionale e dichiarato in oltraggio il Parlamento. 

 

Nell’ultimo anno, gli unici piani dell’opposizione in Parlamento sono stati quelli volti a spodestare il presidente Nicolás Maduro, ha ignorato i requisiti legali (art. 72 della Costituzione), in termini di passi imprenscindibili e richiesti dalla normativa, per convocare un referendum revocatorio. 

 

La carriera politica di Julio Borges

 

La sua storia politica ha avuto inizio nel 1992, quando era uno studente di giurisprudenza presso l'Università Cattolica Andrés Bello (UCAB), e decise di fondare l’organizzazione ‘Primero Justicia’ ma solo nel 2000 si formalizzerà come partito politico, subito dopo la conclusione dell’Assemblea Nazionale Costituente del 1999. 

 

Borges è un avvocato con studi di filosofia politica e sociale presso il Boston College degli Stati Uniti, e studi di politiche pubbliche e sull’America Latina, presso l’università di Oxford in Inghilterra.  

 

Deputato all’Assemblea Nazionale durante i periodi 2000-2005, 2010-2015 e 2016-2021. Nel 2016, ha ricoperto il ruolo di Capo del Gruppo Parlamentare dell’alleanza di opposizione chiamata Mesa de la Unidad Democrática (MUD). 

 

Nel 2005, Borges ha annunciato la sua candidatura presidenziale alle elezioni del 2006, per poi tirarsi indietro in favore della candidatura unica in supporto a Manuel Rosales, l’allora governatore dello Stato Zulia. 

 

La storia fraudolenta del suo partito politico

 

Prima di fondare Primero Justicia, Julio Borges teneva le redini di una ONG chiamata Asociación Civil Primero Justicia nel 1992. Con questa organizzazione ha partecipato alla stesura della Costituzione del 1999 promossa dall’Assemblea Costituente convocata dall’allora presidente Hugo Chávez. 

 

Il partito rappresenta la prima forza politica della MUD ed è stato coinvolto in atti di corruzione e finanziamento illecito sin dalla sua fondazione. 

 

Nel 1998, la madre del politico imprigionato (crimini legati alle guarimbas) Leopoldo López, Antonieta Mendoza de López emise un assegno di 60 milioni di bolívares con i fondi dell’impresa petrolifera statale Petróleos de Venezuela (Pdvsa) il cui beneficiario era l’Associazione Civile Primera Justicia. Antonieta Mendoza in quel momento era responsabile degli Affari Pubblici della Divisione Servizi di Petrolio e Gas di Pdvsa. 

Primero Justicia è stato anche finanziato con fondi statunitensi forniti dalla Fondazione Nazionale per la Democrazia (NED, l’acronimo in inglese) attraverso la ONG per il suo mantenimento e le azioni. 

 

Impronta golpista

 

Julio Borges era coinvolto nel piano per rovesciare Nicolás Maduro all’inizio del 2015, chiamato ‘golpe azzurro’. 

 

Il Generale di Brigata, Oswaldo Hernández Sánchez, arrestato nell’aprile del 2014 per aver incitato gli ufficiali dell’aviazione a sollevarsi contro il governo di Nicolás Maduro, rivelò che fu il dirigente del partito di estrema destra Primero Justicia, Julio Borges, colui che tracciò i punti tattici che sarebbero stati bombardati nella capitale venezuelana. 

 

(Traduzione dallo spagnolo per l’AntiDiplomatico di Fabrizio Verde)

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: teleSUR
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Al Mayadeen - Hispantv

Venezuela e Palestina rafforzano le relazioni bilaterali

Venezuela e Palestina hanno ratificato il rafforzamento delle loro relazioni bilaterali durante un incontro tra il presidente dell'Assemblea nazionale costituente venezuelana, Delcy Rodríguez, e il ministro degli Esteri palestinese, Riyad Al-Maliki.

L'incontro si è tenuto nella Casa Amarilla, sede della Cancelleria di Caracas, dove il ministro palestinese...
Notizia del:

Le prove della guerra economica contro il Venezuela

Questa realtà è innegabile e nessun paese è soggetto a questo tipo di assedio economico, ad alta intensità e persistenza

di Alfredo Serrano Mancilla - CELAG   Proibito vedere l’ovvio. Questa frase trovata su un murales...
Notizia del:

Mision Verdad - "Il narcostato colombiano e la sua guerra economica al Venezuela"

  María Fernanda Barreto - Mision Verdad 28 dicembre 2017 (traduzione di Alessandro Lattanzio per SitoAurora) Quante delle magnifiche storie di letteratura universale...
Notizia del:

Guerra mediatica al Venezuela: nel 2017 i media statunitensi hanno generato 3880 fake news

La guerra mediatica è particolarmente cruenta. I suoi echi giungono anche in Italia. Infatti nella nostra periferia dell’impero il circuito mediatico mainstream ricicla di continuo le fake news a stelle e strisce prodotte contro la Rivoluzione Bolivariana

di Fabrizio Verde   Contro il Venezuela è guerra totale. Una micidiale offensiva cha va dall’assedio...
Notizia del:     Fonte: Embajada de la República Bolivariana de Venezuela en Italia

Imperialismo senza maschere

di Jorge Arreaza M.*   Il 2017 è stato un anno chiarificatore durante il quale la politica internazionale si è sincerata e ha messo alla prova la politica estera della Repubblica...
Notizia del:     Fonte: AVN

Venezuela: nell'ultimo anno aumenti salariali del 664%

Gli aumenti salariali - che incidono sul reddito di oltre 13 milioni di lavoratori del paese - sono parte di della politica implementata dal governo nazionale per proteggere la classe operaia e dare piena attuazione alla Costituzione Bolivariana

  L'aumento salariale del 40% decretato domenica 31 dicembre dal presidente della Repubblica, Nicolas...
Notizia del:

Il Venezuela esprime solidarietà alla Repubblica Islamica dell'Iran e condanna le ingerenze di Usa e Israele

La Repubblica Bolivariana del Venezuela, ribadendo il suo sincero sentimento di solidarietà nei confronti della Repubblica Islamica dell'Iran si augura che il popolo e il governo del paese fratello possano continuare a costruire e rafforzare il proprio modello di paese sovrano senza l'intervento di alcun potere straniero

da AVN   La Repubblica Bolivariana del Venezuela condanna gli atti di violenza che si sono verificati...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Odebrecht conferma di aver finanziato l'opposizione venezuelana

In diverse occasioni, esponenti del chavismo hanno accusato l'ex governatore dello stato di Miranda Henrique Capriles di aver ricevuto finanziamenti dalla società di costruzioni brasiliana

  L’imprenditore brasiliano Marcelo Odebrecht, il cui nome risuona in America Latina perennemente legato...
Notizia del:     Fonte: Embajada de la República Bolivariana de Venezuela en Italia

Le dodici vittorie del Presidente Maduro nel 2017

di Ignacio Ramonet Per cominciare, dobbiamo ricordare che il presidente Nicolás Maduro è il presidente più ingiustamente accusato, calunniato e aggredito nella storia del Venezuela....
Notizia del:     Fonte: Pagina12

Argentina, Macri brinda alla repressione: «Chi lancia una pietra è disposto a uccidere»

  Dopo la dura repressione, la criminalizzazione. L’aria natalizia del saluto agli impiegati e i giornalisti presso il Palazzo del Governo, non ammorbidisce la posizione di Mauricio Macri....
Le più recenti da ALBA LATINA
Notizia del:

Il Venezuela condanna le sanzioni europee. "L'UE è una sussidiaria di Washington. Eseguono gli ordini imperialisti degli Usa"

Il ministro degli esteri venezuelano Arreaza ha commentato le nuove sanzioni europee: "E' un ordine imperialista. L'Ue ha eseguito"

      Il ministro degli Esteri del Venezuela, Jorge Arreaza, ha condannato le sanzioni...
Notizia del:

L'ex presidente della Colombia Uribe invoca apertamente il colpo di stato in Venezuela

Uribe chiede alla guardia nazionale del Venezuela di rovesciare Maduro. Intanto le opposizioni, convinte dagli Usa e dalla Spagna, non siedono al tavolo di trattative in corso con il governo.

L'ex presidente della Colombia, Alvaro Uribe Velez, ha nuovamente invocato il colpo di stato in Venezuela....
Notizia del:

Nicolas Maduro: "Qualsiasi gruppo armato e finanziato da Miami e dalla Colombia per fomentare il terrorismo farà la stessa fine"

“Avete ascoltato le dichiarazioni del terrorista Alvaro Uribe Velez, incoraggiando questi gruppi violenti2

Caracas, 16 gennaio 2018 (MPPRE) - Il Presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás...
Notizia del:

Brasile, le elezioni senza Lula sono un imbroglio. Firmiamo il Manifesto!

da resistencia.cc La decisione di fissare in un tempo record, per il 24 gennaio, la data del giudizio di seconda istanza del Processo a Lula non ha nulla di legale. Si tratta di un puro...
Notizia del:

Accade in Honduras, paese che chiede rispetto dei diritti umani in Venezuela

Come sottolinea la sempre puntuale giornalista di Telesur M. Garcia queste scene di violenze accadono in Honduras, paese che lotta contro il nuovo golpe ordito dalle forze vicine agli Stati Uniti. Ieri...
Notizia del:

"La dignità dei salvadoregni si rispetta". El Salvador presenta nota di protesta ufficiale contro gli USA

Il governo del Salvador ha inviato una nota di protesta ufficiale contro gli Stati Uniti. In risposta alle "deprovevoli" dichiarazioni attribuite al presidente degli Stati Uniti, Donald Trump,...
Notizia del:

Ex Presidente Zalaya: "Se gli Stati Uniti non cambiano la loro posizione sull'Honduras non potranno più parlare su nessun altro paese al mondo"

Dura la posizione anche sull'Organizzazione degli Stati americani: ""L'OSA fa solo ciò che il Dipartimento di Stato autorizza".

"L'Honduras sta vivendo una crisi politica di grandi proporzioni e gli Stati Uniti devono rivedere la...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa