/ Ci hanno impedito di abbracciare Leila, non ci impediranno di asc...

Ci hanno impedito di abbracciare Leila, non ci impediranno di ascoltare la sua voce e quella di tutti i popoli oppressi

Ci hanno impedito di abbracciare Leila, non ci impediranno di ascoltare la sua voce e quella di tutti i popoli oppressi
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


Napoli non si piega al nazismo. Non lo fece nemmeno quando, unica città in Italia, in quattro giorni cacciò via i nazisti tedeschi, nel 1943. "Adesso vi facciamo vedere noi chi sono i Napoletani".

Ieri, i rappresentanti napoletani delle forze amiche del popolo palestinese, hanno deciso quanto segue:

CI HANNO IMPEDITO DI ABBRACCIARE LEILA, NON CI IMPEDIRANNO DI ASCOLTARE LA SUA VOCE E QUELLA DI TUTTI I POPOLI OPPRESSI
Lunedì pomeriggio la compagna Leila Khaled, membro dell'Ufficio Politico del FPLP e simbolo della Resistenza del Popolo Palestinese, è stata fermata all'aeroporto di Fiumicino ed espulsa dal governo italiano. La motivazione ufficiale è l'irregolarità del visto valido per l'UE di cui era in possesso. La verità è che il governo italiano si è dimostrato nuovamente accondiscendente nei confronti degli interessi sionisti. Non si spiegherebbe, infatti, perché lo stesso visto abbia permesso a Leila Khaled di entrare in Spagna e Belgio (dove è anche intervenuta al parlamento europeo). Non è un caso, infatti, che la richiesta di impedire a Leila Khaled di prendere parte alle inziative programmate in differenti città italiane sia giunta proprio dal ministero della difesa israeliano, come riportato da alcuni giornali già una settimana fa. Senza dimenticare il fastidioso cicaleccio di personaggetti della politica locale quali Carfagna e Valente che non dovrebbero neanche permettersi di nominare una protagonista della Resistenza dei popoli di una simile statura, quale Leila Khaled.
Dopo la provocazione del "Giro", il governo italiano dà ancora una volta prova di quanto sfacciatamente sostenga il processo di normalizzazione dell'occupazione israeliana e di isolamento del popolo palestinese. Il sostegno allo stato israeliano vuol dire sostegno alle politiche razziste, assassine e di apartheid che non possiamo tollerare. Non possiamo indietreggiare innanzi a queste decisioni.
Ribadiamo la nostra intenzione di dar luogo all'iniziativa prevista per lunedì 4 dicembre (presso la Facoltà Federico II Via Marina, 33 - Aula A4 ore 17:30). 
Leila Khaled parlerà alla città di Napoli in videoconferenza.
Con la Resistenza del Popolo Palestinese, sempre.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Ynet News

Gaza stanotte, più di 20 bombardamenti in mezz'ora

di Paola Di Lullo Più di venti bombardamenti in circa mezz'ora, dopo il lancio di 4 razzi dalla Striscia verso i Territori del '48. Due di essi sarebbero stati abbattuti dall'Iron...
Notizia del:

Il crollo del consenso politico tedesco potrebbe propagarsi sull'Europa

  di Cui Hongjian* - Global Times Il fallimento di una coalizione tripartita tra la Democrazia Cristiana del Cancelliere tedesco Angela Merkel (CDU), il Partito Democratico Libero (FDP) e...
Notizia del:

Oltre 170.000 documenti confermano che Gerusalemme appartiene ai palestinesi

Sull’edizione odierna di un quotidiano italiano, che non citiamo per non pubblicizzarlo immeritatamente, il direttore si lancia in un’affermazione perentoria: «…le orrende mozioni dell’Unesco che hanno provato a mettere in dubbio il legame millenario tra il popolo ebraico e Gerusalemme»

  Il recente riconoscimento ufficiale della città di Gerusalemme come capitale di Israele, annunciato...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Generale iraniano: Israele sarebbe in pericolo in una nuova guerra con Hezbollah

Un alto generale iraniano afferma che gli equilibri di potere nella regione si sono spostati verso Hezbollah e che qualsiasi guerra potrebbe porre fine all'esistenza di Israele.

"Se dovesse scoppiare una nuova guerra nella regione tra Israele e un'altra identità come Hezbollah...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

VIDEO. Palestinesi e siriani uniti contro il riconoscimento di Gerusalemme capitale israeliana

Numerosi cittadini palestinesi e siriani sono scesi in strada per protestare e respingere la decisione di Trump su Al-Quds (Gerusalemme).

La decisione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, di riconoscere Gerusalemme come capitale del regime...
Notizia del:     Fonte: Hispantv - Ruptly

VIDEO. Proteste in tutto il mondo contro la decisione di Trump su Gerusalemme

La controversa decisione di Donald Trump di riconoscere Al-Quds (Gerusalemme) come capitale del regime israeliano ha scatenato indignazione in tutto il pianeta.

Le strade della West Bank, di Gaza e Al-Quds sono state inondate da decine di migliaia di palestinesi indignati,...
Notizia del:

Nuova Intifada palestinese per difendere Gerusalemme

di Paola Di Lullo   È una giornata densa di avvenimenti, questa. Dalle proteste di Tunisi, Beirut, Malesia, Marocco, Egitto, alle dichiarazioni di Turchia, Cina Venezuela, Cuba, Bolivia,...
Notizia del:

Il ministero degli Esteri cinese sostiene una Palestina indipendente con Gerusalemme est capitale

L'annuncio arriva appena un giorno dopo che gli Stati Uniti sono diventati il quinto paese e la prima grande potenza a riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele

Il portavoce del Ministero degli Affari Esteri cinese, Geng Shuang, ha dichiarato che la Cina sosterrà...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Hezbollah: Il Piano di Trump per Gerusalemme è una nuova dichiarazione di Balfour

Il segretario generale di Hezbollah Seyed Hassan Nasrallah definisce il piano di Trump per Al-Quds-Gerusalemme come "una nuova dichiarazione di Balfour".

"Riteniamo che essa sia diventata la seconda Dichiarazione di Balfour, 100 anni dopo la prima," ha...
Notizia del:     Fonte: AFP, Ruptly, Al Mayadeen, Hispantv

VIDEO. La Palestina insorge. È iniziata la nuova Intifada per Gerusalemme

Dalla Cisgiordania alla Striscia di Gaza, migliaia di palestinesi hanno protestato contro la decisione del Presidente USA, Donald Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele

Gli appelli delle varie fazioni palestinesi alla protesta non sono rimasti inascoltati e, oggi, migliaia di persone...
Le più recenti da La mia Gaza
Notizia del:     Fonte: Ynet News

Gaza stanotte, più di 20 bombardamenti in mezz'ora

di Paola Di Lullo Più di venti bombardamenti in circa mezz'ora, dopo il lancio di 4 razzi dalla Striscia verso i Territori del '48. Due di essi sarebbero stati abbattuti dall'Iron...
Notizia del:

Ministero della salute palestinese, primo bollettino su nuova Intifada: 1114 feriti e 4 morti

Bombardamenti sulla Striscia di Gaza si sono ripetuti in serata e durante la notte, da Beit Lahiya a Khan Younis. 25 i feriti, tra cui 6 bambini, di cui uno in gravi condizioni.

di Paola Di Lullo Il ministero della salute palestinese ha fornito i dati degli scontri e dei bombardamenti...
Notizia del:

Nuova Intifada palestinese per difendere Gerusalemme

di Paola Di Lullo   È una giornata densa di avvenimenti, questa. Dalle proteste di Tunisi, Beirut, Malesia, Marocco, Egitto, alle dichiarazioni di Turchia, Cina Venezuela, Cuba, Bolivia,...
Notizia del:

Giro d'Italia nella Palestina occupata. Israele sbraita e RCS/La Gazzetta dello Sport esegue subito

Israele ora ringrazia. Gli ultimi brandelli di dignità italiana no

di Paola Di Lullo   Dunque, Israele non ha fatto nemmeno in tempo a protestare e minacciare il blocco...
Notizia del:

Leila Khaled in Italia non può entrare. Gentiloni si piega al volere di Israele (come sempre)

"Quanto accaduto è inconcepibile, ingiustificabile, vergognoso, disgustoso, dittatoriale. Quanto accaduto non è degno di un paese democratico."

di Paola Di Lullo  E così, alla fine, il governo italiano si è piegato ad Israele....
Notizia del:

Non cascate nella trappola: Il Giro d'Italia non partirà da Israele, ma da Gerusalemme. Partirà dalla Palestina occupata

di Paola Di Lullo Ce lo comunica la RCS Sport/La Gazzetta dello Sport, "La Grande Partenza della Corsa Rosa, in programma dal 4 al 27 maggio e organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport,...
Notizia del:

100 anni dalla Dichiarazione di Balfour, May è "fiera di aver fatto nascere Israele". Corbyn diserta le "feste"

di Paola di Lullo Il 2017 è un anno ricco di ricorrenze, tutte nefaste per il popolo palestinese. 100 anni dalla dichiarazione di Balfour, 50 anni dalla guerra dei 6 giorni che portò...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa