/ FOTO E VIDEO. Venezuela, grande affluenza popolare per la prova g...

FOTO E VIDEO. Venezuela, grande affluenza popolare per la prova generale della Costituente

FOTO E VIDEO. Venezuela, grande affluenza popolare per la prova generale della Costituente
 

Secondo il vice-presidente Tareck el Aissami l'alta partecipazione di oggi ha inviato un messaggio democratico a coloro che insistono con il terrorismo e l'intervento straniero

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

 

Alta partecipazione di elettorI per quella che è stata ribattezza la "prova generale", il simulacro, della votazione per l'Assemblea Nazionale costituente prevista per il 30 luglio prossimo in Venezuela. Questa prima informazione sull'affluenza è stata data dalla presidentessa del Consiglio Nazionale elettorale, Tania D’Amelio, attraverso le reti sociali.




 

A Caracas ci sono 22 centri di votazione abilitati, nei quali si riporta un'alta affluneza fin dalle otto di mattina. Anche nel centro dello stato di Miranda, dove l'opposizione si è resa protagonista di violente manifestazioni nei giorni passati, si regista la partecipazione degli elettori.

I cittadini accorsi alle urne assicurano che la Costituente convocata dal presidente del Venezuela rappresenta lo sforzo necessario per garantire la pace al paese.

 


 

 

 

I membri eletti alla Costituente redigeranno modifiche alla Costituzione a partire dalle proposte del popolo.

 

Il vice-presidente Tareck el Aissami ha affermato che il popolo del suo paese con l'alta partecipazione di oggi ha inviato un messaggio democratico a coloro che insistono con il terrorismo e l'intervento straniero. Nel proseguo delle sue dichiarazioni, el Aissami ha fatto riferimento preciso all'estrema destra del paese che ha continuato nel promuovere le violenze che hanno prodotto oltre 80 morti e più di mille feriti. "Il nostro paese è un esempio di democrazia. Il Venezuela è il paese delle vittorie della pace". E ancora: "Il popolo di oggi è il popolo di Bolivar, che accompagna Chavez e che appoggia il presidente Nicolás Maduro, che desidera delegare maggiore potere al popolo".



 

Importanti anche le dichiarazioni dell'ex ministro degli esteri e candidata all'Assemblea costituente, Delcy Rodriguez. Secondo quest'ultima l'Assemblea Costituente permetterà di sconfiggere la violenza e l'odio che ha promosso settori della destra del paese. "La Costituente è l'unica via d'uscita immediata, democratica e elettoriale per sconfiggere la violenza, per sconfiggere ai proiettili che desiderano una guerra fratricida, una guerra civile in Venezuela", ha dichiarato.



 

FONTE; TELESUR,
               AVN

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Zimbabwe: Mugabe annuncia dimissioni

La notizia sarebbe stata accolta con giubilo dai parlamentari riuniti presso l’Assemblea ad Harare

  Altro colpo di scena in Zimbabwe dove lo scenario politico sembra essere in continuo divenire. Questa volta...
Notizia del:

Lugansk: arresti ai vertici dell'intelligence della LNR

Uomini armati del Berkut e di altri non meglio precisati reparti delle forze armate della Repubblica popolare stanno presidiando gli edifici e le aree attigue al Ministero degli Interni

di Fabrizio Poggi Situazione non esattamente chiara in queste ore a Lugansk. Uomini armati del Berkut e...
Notizia del:

Vladimiro Giacché: "Angela Merkel paga per il populismo che ha alimentato"

"E' il momento di iniziare ad avere uno sguardo un po' più sobrio e disincantato su questa Unione Europea dalle regole così asimmetriche e caratterizzata da processi di decisione così poco democratici e trasparenti."

Sul futuro della Germania abbiamo pubblicato ieri questa analisi approfondita di Federico Nero che vi invitiamo...
Notizia del:     Fonte: Haaretz

Israele riconosce che Assad ha vinto la guerra contro i terroristi

Il ministro della Difesa israeliano, Avigdor Lieberman, riconosce che la Siria ha vinto la lotta contro il gruppo terroristico ISIS (Daesh, in arabo) e allo stesso tempo chiede al suo governo lo stanziamento di altri fondi per le forze armate per la presenza di Iran e Hezbollah nel paese arabo.

Il presidente siriano "(Bashar) al-Assad haterminato la lotta, perché ora controlla il 90 per cento...
Notizia del:     Fonte: Reuters

Il Libano dispone per il suo esercito la stato di "massima allerta" per affrontare il "nemico israeliano" al confine

All'esercito libanese è stato ordinato di rimanere vigile sul confine meridionale del paese.

Il capo dell'esercito libanese ha esortato i militari ad essere completamente pronti ad affrontare il "nemico...
Notizia del:

Parag Khanna, le profezie del "filosofo" glamour che piace ai governi

Parag Khanna, filosofo della politica, esperto di relazioni internazionali, afferma che tra 30 anni il mondo sarà dominato da città-stato, megalopoli interconnesse tra di loro (ma non lo...
Notizia del:     Fonte: http://kremlin.ru

Putin incontra Assad in Russia e dichiara: Vinta la guerra contro i terroristi, bisogna trovare una soluzione politica

Putin ha ricevuto oggi il suo omologo siriano, Bashar al-Asad, a Sochi e si è congratulato con lui per la fine dell'operazione militare contro il terrorismo nel paese arabo.

"Voglio congratularmi con voi per i risultati ottenuti dalla Siria nella lotta contro il terrorismo. (...)...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa