/ L'Algeria smantella una rete di spionaggio israeliana

L'Algeria smantella una rete di spionaggio israeliana

L'Algeria smantella una rete di spionaggio israeliana
 

Una rete di spionaggio che lavorava per conto di Israele è stata recentemente smantellata dalle forze di sicurezza algerine.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
In Algeria, fonti della sicurezza hanno annunciato l'eliminazione di questa rete, che compiva di atti di spionaggio per il regime di Tel Aviv, ha riferito, sabato scorso, il canale di notizie libanese Al Mayadeen e riportato anche dal quotidiano israeliano Haaretz.

I Funzionari della sicurezza che operano nella provincia algerina di Gardaïa hanno annunciato che gli individui che facevano parte di questa rete avevano la nazionalità di Mali, Etiopia, Liberia, Libia, Nigeria e Kenya.
 
Secondo il rapporto, i membri della rete utilizzavano dispositivi di comunicazione sofisticati per raccogliere informazioni sul paese nordafricano da inviare a Israele.
 
L'Algeria è stato uno dei paesi che ha più sofferto lo spionaggio israeliano.
 
Quattro anni fa, tre marocchini sospettati di spionaggio a favore di Israele sono stati arrestati in Algeria, accusati di fornire "informazioni strategiche" sul paese arabo al regime israeliano.
 
Sugli arrestati pesa l'accusa di voler creare caos e confusione in Algeria, compromettendo e minacciando la sicurezza nazionale, ha riferito la televisione libanese.
 
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Al Mayadeen Haaretz
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

Zimbabwe: continua il braccio di ferro tra Mugabe e forze armate

Le mancate dimissioni dell'anziano leader e le mosse conseguenti dei militari

  Le mancate dimissioni del presidente Mugabe hanno ulteriormente aggravato la crisi politica dello Zimbabwe....
Notizia del:     Fonte: RT

Zimbabwe, Mugabe a sorpresa non annuncia dimissioni

L’Unione Africana dello Zimbabwe - Fronte Patriottico, propone per la carica di presidente Emmerson Mnangagwa

  La settimana scorsa con la comparsa di blindati nelle strade di Harare e l’annuncio dato dal capo...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Russia sfida Israele e Stati Uniti: Hezbollah rimarrà in Siria

L'ambasciatore russo in Libano avverte che Hezbollah "non andrà via dalla Siria", sfidando così Israele e gli Stati Uniti, che stanno cercando il ritiro del movimento di resistenza libanese.

"Chiunque ha cercato di rovesciare il presidente siriano Bashar al-Asad, ora, con tutti i mezzi, cerca il...
Notizia del:     Fonte: SANA

Forum arabo contro alleanza USA-Israele-Arabia Saudita: "La Vittoria della Siria ha creato le basi per un mondo multipolare"

Il Forum arabo per combattere l'alleanza USA-Israele e con gli stati reazionari arabi ed a supporto della resistenza del popolo palestinese, ieri, ha concluso sue attività a Damasco, dove hanno partecipato figure e forze politiche di Siria, Libano, Palestina, Yemen, Giordania, Egitto, Iraq, Algeria, Bahrain e Mauritania.

Al termine di 3 giorni di dibattiti e confronti, i partecipanti del Forum sulle nuove strategie di lotta contro...
Notizia del:     Fonte: https://ahtribune.com

Ex ufficiale CIA: 'Arabia Saudita e Israele cercano di condurre gli Stati Uniti ad una guerra con l'Iran'

Un ex ufficiale della CIA ritiene che Arabia Saudita e Israele cercano di mettere gli Stati Uniti contro l'Iran, in quanto non lo possono sconfiggere da soli in una guerra eventuale.

"L'Arabia Saudita e Israele sanno che non possono sconfiggere l'Iran e i suoi alleati senza la partecipazione...
Notizia del:     Fonte: Hispantv - Ruptly

VIDEO. Migliaia di yemeniti manifestano per chiedere la fine del blocco saudita sullo Yemen

"Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite vende le nazioni per una manciata di dollari"

Al grido di "Morte all'Arabia Saudita", "Morte a Israele" e "Morte agli USA",...
Notizia del:     Fonte: https://www.theatlantic.com

Consigliere Obama: Complotto USA, Israele, Arabia Saudita dietro le dimissioni di Hariri

Gli interessi convergenti di Israele, Arabia Saudita e Stati Uniti sono dietro alle dimissioni del primo ministro libanese Saad Hariri.

Robert Malley, politico statunitense di primo piano e consigliere dell'ex presidente Barack Obama ha dichiarato...
Notizia del:     Fonte: Al Mayadeen

Siria, consigliere Assad: Non lasceremo solo Hezbollah...La minaccia saudita è simile a quella israeliana

La consigliera del Presidente siriano Assad ha ribadito che la Siria non lascerà solo Hezbollah e mette in guardia dalla minaccia rappresentata dall'Arabia Saudita, pericolosa come Israele.

La consigliera politica e mediatica del Presidente siriano, Bashar Al Assad, Bouthania Shaaban ha dichiarato...
Notizia del:     Fonte: The Independent

Politico britannico voleva finanziare le operazioni militari di Israele nel Golan occupato

Downing Street ha ammesso che il Segretario per lo Sviluppo Internazionale Priti Patel ha discusso con esponenti di Israele l'idea di inviare fondi del governo britannico al suo esercito.

Il politico britannico Priti Patel si è incontrata segretamente  con il primo ministro israeliano...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

Foto: L'ISIS stabilisce una base vicino al Golan siriano occupato da Israele

Un gruppo estremista legato all'ISIS ha creato un campo di addestramento nella Siria meridionale e nei pressi Alture del Golan occupato da Israele.

Per celebrare il primo anniversario della morte di un emiro dell'ISIS (Daesh, in arabo), il cosiddetto Esercito...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Dalla Nunziatella spirano venti di guerra su Napoli

Dalle notizie che trapelano dall’accordo di Bruxelles sembra che nello specifico l’hub formativo di Napoli si specializzerà sugli attacchi a distanza ovvero la guerra coi droni. Wargames

da Contropiano   Venti di guerra spirano su Napoli. Nessun attacco in vista ma la conferma che l’accademia...
Notizia del:

Zimbabwe: continua il braccio di ferro tra Mugabe e forze armate

Le mancate dimissioni dell'anziano leader e le mosse conseguenti dei militari

  Le mancate dimissioni del presidente Mugabe hanno ulteriormente aggravato la crisi politica dello Zimbabwe....
Notizia del:     Fonte: Al Manar

Hezbollah celebra la sconfitta dell'ISIS in Siria, nonostante i sabotaggi degli USA

Il segretario generale di Hezbollah Seyed Hassan Nasrallah ha celebrato la fine dell'ISIS in Siria nonostante il sostegno degli Stati Uniti a questo gruppo terroristico.

Durante un discorso televisivo, Nasrallah, questa sera, ha fatto riferimento alla recente liberazione della città...
Notizia del:

Il consigliere capo di Erdogan dice che la Turchia potrebbe lasciare la NATO

Le tensioni tra il blocco militare e la Turchia sono aumentate la settimana scorsa quando durante un'esercitazione dell'alleanza la Turchia è stata dipinta come nemico

  Nervi tesi tra la NATO e uno dei suoi componenti più importanti come la Turchia. Nazione che possiede...
Notizia del:

E ora in Germania (e nell'Unione Europea) che succede?

Dopo il fallimento del negoziato per la Jamaica Koalition, la Germania naviga a vista in acque sconosciute.

di Federico Nero  Dopo il fallimento del negoziato per la Jamaica Koalition, la Germania naviga...
Notizia del:     Fonte: RT

Zimbabwe, Mugabe a sorpresa non annuncia dimissioni

L’Unione Africana dello Zimbabwe - Fronte Patriottico, propone per la carica di presidente Emmerson Mnangagwa

  La settimana scorsa con la comparsa di blindati nelle strade di Harare e l’annuncio dato dal capo...
Notizia del:     Fonte: Hispantv - SABA

FOTO. I bambini yemeniti denunciano i crimini subiti da USA e Arabia Saudita

Oggi, in occasione della Giornata mondiale dei diritti dell'infanzia, i bambini yemeniti hanno manifestato la loro condanna per i crimini commessi ai loro danni da parte di Arabia Saudita e USA.

"I bambini nel mondo celebrano i loro diritti e i bambini dello Yemen muoiono per il silenzio del mondo...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa