/ Glenn Greenwald demolisce il Washington Post: «Ha prodotto due de...

Glenn Greenwald demolisce il Washington Post: «Ha prodotto due delle sconfitte piu' umilianti per il giornalismo americano degli ultimi anni»

Glenn Greenwald demolisce il Washington Post: «Ha prodotto due delle sconfitte piu' umilianti per il giornalismo americano degli ultimi anni»
 

Si tratta delle stesse storie che diffondono senza alcuna verifica i nostri media che in questi giorni sono impegnati nel denunciare la nuova narrazione riguardante la post-verità e le fake news

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
 

Continuano senza soluzione di continuità le accuse verso la Russia e Vladimir Putin, da parte del circuito mainstream, di aver influito sul risultato delle elezioni presidenziali e di aver sabotato il sistema elettrico del Vermont. 

 

Secondo il giornalista d’inchiesta Glenn Greenwald il ‘Washington Post’ «ha prodotto due delle sconfitte più umilianti per il giornalismo americano degli ultimi anni. Due umiliazioni che hanno avuto luogo solo nelle ultime sei settimane, sostenendo due fatti completamente fittizi circa la minaccia rappresentata dalla Russia e dal presidente Vladimir Putin». 

 

Greenwald passa poi alla descrizione delle due sconfitte per il giornalismo americano mainstream, che insieme a quello europeo sta perdendo ogni residuo di credibilità presso l’opinione pubblica, come mostrato plasticamente da eventi come la Brexit e la vittoria di Donald Trump alle scorse elezioni presidenziali statunitensi. 

 

«La prima è stata il 24 novembre, quando hanno sostenuto, sulla base di quanto dichiarato da un gruppo anonimo di recente formazione, il tentativo riuscito da parte del Cremlino di inserire la propria propaganda nel dibattito americano. (…) Questo gruppo anonimo ha affermato che una serie di mezzi di comunicazione statunitensi come Drudge Report di essere strumento della propaganda del Cremlino».

 

Il reporter di ‘The Intercept’ ha poi spiegato come «questo articolo sia stato visualizzato oltre 200 milioni di volte», una storia enorme creata dal ‘Washington Post’ per gettare discredito sulla propaganda alternativa. 

 

Ma la storia più paradossale è quella riguardante il presunto sabotaggio russo alla rete elettrica del Vermont. «Ancora più imbarazzante - spiega Greenwald - è stato quando il Washington Post ha scritto che la Russia aveva sabotato la rete elettrica del Vermont. I funzionari del Vermont come il governatore e senatore Pat Leahy hanno rilasciato dichiarazioni affermando che Vladimir Putin stava cercando di mettere in pericolo la sicurezza dei cittadini del Vermont. L’intera storia si è rivelata essere una totale invenzione. Non c’è stata alcuna intrusione nella rete elettrica americana. Il malware è stato trovato su un laptop che non aveva nulla a che fare con la Russia. I media americani, nella loro isteria, hanno fatto propria questa storia diffondendola». 

 

Si tratta delle stesse storie che diffondono senza alcuna verifica i nostri media che in questi giorni sono impegnati nel denunciare la nuova narrazione riguardante la post-verità e le fake news. Una narrazione sempre al servizio del potere. Proprio i media mainstream risultano essere i principali produttori di fake news, con i media alternativi pronti a smontarle. Forse è proprio questo il vero motivo della campagna montata?

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: democracynow.org
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: kp.ru

Cosa potrebbe accadere se Trump attaccasse l'Iran?

Esperti e analisti hanno analizzato le possibili conseguenze di un attacco degli USA all'Iran.

Dopo l'insediamento alla Casa Bianca, Donald Trump, ha descritto l'Iran come lo "stato numero del...
Notizia del:     Fonte: RT

Muore per infarto l'ambasciatore russo presso l'Onu

L'ambasciatore russo alle Nazioni Unite, Vitaly Churkin, è morto a causa di un attacco cardiaco. Lo ha reso noto il ministero degli Esteri russo. Churkin martedì avrebbe compiuto 65 anni

  Il Ministero degli Esteri della Federazione Russa ha annunciato la morte di Vitaly Churkin, politico e...
Notizia del:     Fonte: http://www.eltelegrafo.com.ec/

La CNN e la rivoluzione della comunicazione

Andiamo verso una fase davvero appassionante della lotta di classe che si esprime anche nei mezzi di comunicazione

di Fernando Buen Abad - El Telegrafo   Mentre ci sono governi neoliberisti che sospendono, in maniera...
Notizia del:     Fonte: Ynetnews

'I missili da crociera di Hezbollah cambieranno le regole del gioco'

Secondo la stampa israeliana, Hezbollah possiede missili da crociera supersonica anti-nave che cambieranno le regole del gioco nella regione.

Alti funzionari di diverse agenzie di intelligence occidentali, fonti considerate "altamente affidabili"...
Notizia del:     Fonte: Bloomberg

I cittadini di quattro paesi della NATO preferiscono essere protetti dalla Russia in caso di minaccia

Allo stesso tempo i russi, secondo un sondaggio, hanno scelto la Cina come un alleato in caso di minaccia e, rispettivamente, i cinesi preferiscono come alleato la Russia.

I cittadini di quattro nazioni della NATO preferirebbero un'alleanza militare con la Russia se il loro fosse...
Notizia del:     Fonte: http://internacional.elpais.com/

Trump attacca il mainstream: «I media fake news nemici del popolo americano»

Una presa di posizione forte che va a confutare chi invece cerca in ogni modo di collegare le fake news solo ed esclusivamente alla rete

di Fabrizio Verde   A Washington impazza la contesa tra Donald Trump e i media mainstream. Dall’elezione...
Notizia del:     Fonte: http://www.jornada.unam.mx/

La Jornada: Spudorata montatura della CNN contro il Venezuela

La CNN in spagnolo si è trasformata in un’altra emittente controrivoluzionaria come quelle fetide di Miami

di Angel Guerra Cabrera - La Jornada   Il 13 di febbraio, il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti...
Notizia del:     Fonte: Wall Street Journal

Alto tradimento? L'intelligence Usa oscura informazioni a Trump

Secondo quanto riporta il ‘Wall Street Journal’ i servizi segreti a stelle e strisce avrebbero deciso di non condividere tutte le informazioni in loro possesso con Donald Trump

  Grande è la confusione sotto al cielo statunitense. Cresce la sfiducia reciproca tra i servizi di...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Fake news contro il Venezuela: Caracas apre procedimento sanzionatorio nei confronti della CNN

La denuncia di Maduro: «La CNN promuove un intervento contro il Venezuela»

di Fabrizio Verde   La Commissione Nazionale per le Telecomunicazioni del Venezuela (Conatel) ha diffuso...
Notizia del:

Vergognoso attacco Usa al Venezuela: 'La Stampa' megafono delle fake news statunitensi

L'OFAC statunitense accusa il vicepresidente venezuelano Tareck El Aissami di avere legami con il narcotraffico. Il quotidiano torinese rilancia le bufale a stelle e strisce senza effettuare alcun controllo o approfondimento sulla vicenda

di Fabrizio Verde   La fake news quotidiana sul Venezuela è quella riguardante le sanzioni comminate...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: RT

Sorpresa! Torna la sinistra in America Latina

In Messico arriva la rivincita

di John M. Ackerman - RT   Sorpresa! Quando meno te l’aspetti, la sinistra torna in America Latina.   L’ottima...
Notizia del:

"Non posso servire in buona fede Trump". Alto dirigente della CIA si dimette con una lettera al WP

  Edward Price ha lavorato alla Cia dal 2006 fino a questo mese. Ultimo, importante, incarico: portavoce del  National Security Council. In una lettera pubblicata da  The Washington Post, ha...
Notizia del:

Bastabufale. L'appello della Boldrini è un flop, ma il Ministero della Verità si avvicina...

“14.000 firme” esulta Laura Boldrini per il suo appello in circa dieci giorni. BastaBufale   Nonostante la campagna mediatica, il numero sembra quello di un flop. Anche perché...
Notizia del:

Russia: "I tentativi occidentali di frenare il nuovo ordine mondiale portano all'anarchia"

  Il ministro della Difesa russo Sergey Shoigu ha dichiarato che i tentativi occidentali "di frenare il nuovo ordine mondiale portano all'anarchia". Lo riporta Ria Novosti, sottolineando...
Notizia del:

I media aziendali sono più inutili che mai

  Invece di concentrare la loro energia giornalistica sull'insicurezza economica che affligge tanti cittadini americani, i media corporativi sono completamente ossessionati dalle teorie della...
Notizia del:     Fonte: kp.ru

Cosa potrebbe accadere se Trump attaccasse l'Iran?

Esperti e analisti hanno analizzato le possibili conseguenze di un attacco degli USA all'Iran.

Dopo l'insediamento alla Casa Bianca, Donald Trump, ha descritto l'Iran come lo "stato numero del...
Notizia del:     Fonte: http://vocidallestero.it/

Washington Post: l'austerita' un disastro peggiore del previsto

L’euro è stato uno strumento letale che ha trasformato la recessione in depressione economica

  di Matt O’Brien - vocidallestero.it Ci prendiamo ora una pausa dai soliti scandali come da programma,...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa