/ Glenn Greenwald demolisce il Washington Post: «Ha prodotto due de...

Glenn Greenwald demolisce il Washington Post: «Ha prodotto due delle sconfitte piu' umilianti per il giornalismo americano degli ultimi anni»

Glenn Greenwald demolisce il Washington Post: «Ha prodotto due delle sconfitte piu' umilianti per il giornalismo americano degli ultimi anni»
 

Si tratta delle stesse storie che diffondono senza alcuna verifica i nostri media che in questi giorni sono impegnati nel denunciare la nuova narrazione riguardante la post-verità e le fake news

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
 

Continuano senza soluzione di continuità le accuse verso la Russia e Vladimir Putin, da parte del circuito mainstream, di aver influito sul risultato delle elezioni presidenziali e di aver sabotato il sistema elettrico del Vermont. 

 

Secondo il giornalista d’inchiesta Glenn Greenwald il ‘Washington Post’ «ha prodotto due delle sconfitte più umilianti per il giornalismo americano degli ultimi anni. Due umiliazioni che hanno avuto luogo solo nelle ultime sei settimane, sostenendo due fatti completamente fittizi circa la minaccia rappresentata dalla Russia e dal presidente Vladimir Putin». 

 

Greenwald passa poi alla descrizione delle due sconfitte per il giornalismo americano mainstream, che insieme a quello europeo sta perdendo ogni residuo di credibilità presso l’opinione pubblica, come mostrato plasticamente da eventi come la Brexit e la vittoria di Donald Trump alle scorse elezioni presidenziali statunitensi. 

 

«La prima è stata il 24 novembre, quando hanno sostenuto, sulla base di quanto dichiarato da un gruppo anonimo di recente formazione, il tentativo riuscito da parte del Cremlino di inserire la propria propaganda nel dibattito americano. (…) Questo gruppo anonimo ha affermato che una serie di mezzi di comunicazione statunitensi come Drudge Report di essere strumento della propaganda del Cremlino».

 

Il reporter di ‘The Intercept’ ha poi spiegato come «questo articolo sia stato visualizzato oltre 200 milioni di volte», una storia enorme creata dal ‘Washington Post’ per gettare discredito sulla propaganda alternativa. 

 

Ma la storia più paradossale è quella riguardante il presunto sabotaggio russo alla rete elettrica del Vermont. «Ancora più imbarazzante - spiega Greenwald - è stato quando il Washington Post ha scritto che la Russia aveva sabotato la rete elettrica del Vermont. I funzionari del Vermont come il governatore e senatore Pat Leahy hanno rilasciato dichiarazioni affermando che Vladimir Putin stava cercando di mettere in pericolo la sicurezza dei cittadini del Vermont. L’intera storia si è rivelata essere una totale invenzione. Non c’è stata alcuna intrusione nella rete elettrica americana. Il malware è stato trovato su un laptop che non aveva nulla a che fare con la Russia. I media americani, nella loro isteria, hanno fatto propria questa storia diffondendola». 

 

Si tratta delle stesse storie che diffondono senza alcuna verifica i nostri media che in questi giorni sono impegnati nel denunciare la nuova narrazione riguardante la post-verità e le fake news. Una narrazione sempre al servizio del potere. Proprio i media mainstream risultano essere i principali produttori di fake news, con i media alternativi pronti a smontarle. Forse è proprio questo il vero motivo della campagna montata?

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: democracynow.org
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

Siria, la battaglia decisiva al confine con l'Iraq

Altro che liberazione di Raqqa dall'ISIS, ormai il campo di battaglia decisivo per la guerra alla Siria sembra essere la zona del confine siro-iracheno.

Sembrava che per il futuro della Siria fosse decisiva la battaglia per la liberazione di Raqqa attualmente in...
Notizia del:     Fonte: RT

Putin sulla situazione in Venezuela: «L'ingerenza esterna è inammissibile»

Si rafforza la cooperazione bilaterale tra Russia e Venezuela. Maduro si recherà presto a Mosca

di Fabrizio Verde   I presidenti di Russia e Venezuela, Vladimir Putin e Nicolas Maduro, hanno sostenuto...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar news

Siria, gli 'ISIS Hunters' avvertono Trump: "I tuoi missili non ci hanno intimorito. Risponderemo al fuoco in ogni momento"

Il gruppo di combattenti siriani addestrati dalla Russia promettono di liberare ogni pollice della Siria dai terroristi, definiti "mercenari" con i quali gli USA si sono serviti per invadere il paese arabo.

Come riporta il portale di notizie 'Al Masdar News', Ameer Ahmad Ahmad, comandante degli 'ISIS Hunters"...
Notizia del:     Fonte: https://www.kp.ru

Siria, l'epica battaglia di 16 soldati russi che hanno eliminato 300 terroristi di Al Nusra

Il corrispondente del quotidiano russo 'Komsomolskaya Pravda' Alexandr Kots, ha rivelato i dettagli della battaglia epica che ha visto 16 soldati delle forze speciali russe eliminare 300 terroristi in Siria

"Sempre ha colpito la mia attenzione la modestia con la quale i veri eroi parlano delle loro gesta. Niente...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Nasrallah: "La Resistenza ha spezzato il sogno di un Grande Israele"

Seyed Hassan Nasrallah, Segretario Generale di Hezbollah ha dichiarato che il muro tra il Libano e la Palestina mostra la sconfitta delle politiche e delle aspirazioni espansioniste del regime israeliano.

Il Segretario Generale del Movimento di Resistenza Islamico in Libano (Hezbollah), Seyed Hasan Nasrallah, nel...
Notizia del:

'Contenga Assad e l'Iran in Siria'. È un consiglio o un avvertimento quello di Trump a Lavrov?

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha chiesto alla Russia di contenere il governo di Al-Asad in Siria e l'Iran.

Trump, durante la riunione tenutasi, ieri, con il ministro degli Esteri Sergey Lavrov ha chiesto al che Mosca...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Cina investirà nella ricostruzione della Siria

Il governo cinese mostra la sua intenzione di aumentare la cooperazione in tutti i settori con la Siria, devastata da 6 di guerra per procura.

La Cina e la Siria sono due economie "altamente complementari", ha dichiarato, ieri il vice Presidente...
Notizia del:

Non un passo indietro: l'eroica storia del Comandante Takushinov

Davlet Takushinov insignito della medaglia al valore “Stella Rossa” per il suo coraggio nel respingere in inferiorità numerica le truppe naziste

di Danilo Della Valle   Le guerre si sa lasciano ai posteri storie incredibili, quasi mitologiche, di ...
Notizia del:

9 maggio. Putin: "Non c'è stata, non c'è e non ci sarà mai una forza capace di schiavizzare il popolo russo"

RT Il 9 maggio il presidente russo, Vladimir Putin, è intervenuto con un discorso durante la sfilata militare nella Piazza rossa di Mosca. Nel suo intervento Putin ha elogiato il contributo...
Notizia del:     Fonte: RT Esp

FOTO E VIDEO. La Russia celebra il 72° anniversario della Vittoria sulla Germania nazista

Settantadue anni fa, l'Unione Sovietica porto a termine con il sacrificio eroico del suo popolo la vittoria sulla Germania nazista. Una Vittoria costata più di 25 milioni di morti. Da allora, il 9 maggio è diventato una delle feste più importanti in Russia. Eppure dovrebbe esserlo per il mondo intero

Oggi 9 maggio Mosca ospita una grande parata militare per celebrare il 72° anniversario della vittoria sulla...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Il presidente filippino molla Trump per Putin: «Dalla Russia compreremo gas e armi»

di Eugenio Cipolla L’arrivo alla Casa Bianca di Donald Trump, che con il tempo sembra sempre più essere un’anatra zoppa, e l’ipocrisia dell’Unione Europa, sempre pronta...
Notizia del:

Esplosione a Manchester: 22 morti e 60 feriti. L'Isis rivendica l'attacco

Lunedì sera c’è stata un’esplosione alla Manchester Arena, un palazzetto di Manchester, nel Regno Unito, nel quale si stava tenendo un concerto della popstar americana Ariana...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Iran: "Uguali radici e origine degli attentati terroristici di Manchester e Miryaveh"

L'Iran ha esortato a porre fine al terrorismo, dal momento che questa piaga non varia e ciò che è accaduto a Manchester è lo stesso che accade in Medio Oriente.

"Crediamo fermamente che siano uguali nelle radici e nelle origini ideologiche gli atti terroristici a Miryaveh...
Notizia del:     Fonte: SANA

Il mainstream lo ignora, ma di terrorismo si muore ogni giorno in Siria. Homs, attentato provoca 4 morti e più di 30 feriti

Quattro persone sono state uccise e altre 30 sono rimaste ferite, oggi, a causa dell'esplosione di un pick-up azionata dai terroristi vicino alla centrale elettrica principale nel quartiere al-Zahraa nella città di Homs.

Il reporter dell'agenzia di stampa siriana, SANA, ha riferito che due terroristi hanno fatto esplodere un pick-up...
Notizia del:

I media cinesi esaltano lo smantellamento della rete di spionaggio della CIA in Cina tra il 2010 e il 2012

Il Global Times, pubblicato da Quotidiano del Popolo, scrive in un editoriale nelle sue edizioni cinese e in lingua inglese che se le notizie che la Cina "ha in modo sistematico smantellato operazioni...
Notizia del:

Rohani: " “il problema del terrorismo non si risolve tenendo riunioni e versando denaro nelle tasche delle superpotenze”

Proprio mentre il presidente americano Donald Trump si è recato in visita in Arabia Saudita annunciando il rinnovamento dell’amicizia tra Ryad e Washington, in Iran si è assistito al...
Notizia del:

Alberto Negri - Manchester, centinaia i foreign fighters tornati per uccidere

di Alberto Negri, Il Sole 24 Ore* Se fosse confermata la pista jihadista, questo attentato era tra le tragiche eventualità da mettere in conto. Dopo l'attentato del lupo solitario Khalid...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa