/ Goodbye Lenin: Moreno rimosso dalla presidenza di Alianza Pais

Goodbye Lenin: Moreno rimosso dalla presidenza di Alianza Pais

Goodbye Lenin: Moreno rimosso dalla presidenza di Alianza Pais
 

La leadership nazionale di Pais, riunita nella capitale Quito, ha votato all'unanimità per rimuovere l'onorevole Moreno dalla carica di presidente del partito, accusandolo di non aver coordinato i piani governativi con quelli di Alianza Pais

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


da Morning Star
 

Il presidente dell’Ecuador Lenin Moreno è stato rimosso dalla posizione di leader del partito Alianza Pais, ma rimane in carica. 

 

La leadership nazionale di Pais, riunita nella capitale Quito, ha votato all'unanimità per rimuovere l'onorevole Moreno dalla carica di presidente del partito, accusandolo di non aver coordinato i piani governativi con quelli di Alianza Pais.

 

La segretaria di Pais Gabriela Rivadeneira ha dichiarato che la decisione è stata presa anche per l’assenza di Moreno nelle attività del partito, incluse le riunioni degli ultimi tre mesi.

 

Il movimento apparentemente lascia l'onorevole Moreno in carica ma senza il sostegno della maggioranza di Alianza Pais nell'Assemblea Nazionale.

 

Il presidente, entrato in carica a maggio dopo aver sconfitto l’esponente di destra Guillermo Lasso, è stato attaccato dal suo predecessore Rafael Correa all'inizio del mese scorso per aver ordinato la detenzione del vicepresidente Jorge Glas.

 

Glas è sotto inchiesta per presunta corruzione - ma non è ancora stato accusato.

 

In un'intervista alla CNN del 4 ottobre, Correa ha definito il presidente «traditore», «bugiardo compulsivo» e «un lupo travestito da pecora».

 

Ha dichiarato che Moreno e i suoi alleati «non sono mai stati con noi, ma con l'opposizione», aggiungendo «Moreno mi ha ingannato per 10 anni».

 

In una dichiarazione della leadership di Alianza Pais si afferma che l'onorevole Moreno verrà deferito alla Commissione Nazionale Etica e Disciplinare del partito per «eventuali illeciti».

 

Al suo posto è stato nominato Ricardo Patino, ex ministro degli Esteri e della Difesa.

 

La leadership del partito ha inoltre chiesto a Correa in qualità di presidente onorario a vita, di «accompagnare il processo organico di rafforzamento e ristrutturazione del movimento».

 

Gli alleati di Moreno hanno subito attaccato la leadership del partito.

 

La vicepresidente Maria Alejandra Vicuna ha affermato che il governo condanna la decisione di rimuovere Moreno, descrivendo la mossa come «avventata». 

 

Ha aggiunto che i leader del partito hanno agito contro la base della loro organizzazione, dicendo: «Degradano la condizione di un'organizzazione rivoluzionaria che non ha proprietari» e ha chiesto di rispettare la volontà dei militanti. 

 

(Traduzione dall’inglese per l’AntiDiplomatico di Fabrizio Verde)

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: RT

Rafael Correa a RT: "Se continuano a distruggere la mia patria, tornerò alla presidenza. Lenin Moreno è un ipocrita"

In questa intervista esclusiva a RT, Correa dichiara: “Lenín ha fatto in queste tre settimane quello che l’opposizione non ha potuto fare in 10 anni, squalificare la nostra rivoluzione”

“Tornare a essere Presidente vorrebbe dire sconvolgere i piani familiari, ma quello che sta facendo l’attuale...
Notizia del:

Ecuador: ha vinto la Revolucion Ciudadana, ma governa la destra

di Patas Azules   Qualcosa di strano sta succedendo in Ecuador. Il 3 aprile scorso vince il candidato della Revolucion Ciudadana: Lenin Moreno, candidato in binomio con il vice-presidente,...
Notizia del:

Rafael Correa: "94 milioni di persone sono uscite dalla povertà grazie ai governi di sinistra dell'America Latina"

"94 milioni di persone sono uscite dalla povertà e sono entrate nella classe media in America Latina nell'ultima decade. La stragrande maggioranza grazie alle politiche dei governi di...
Notizia del:

Bolivia ed Ecuador condannano l'attacco golpista in Venezuela

Evo Morales accusa Almagro di complicità con i terroristi

  I governi di Ecuador e Bolivia condannano l’attacco terrorista e golpista verificatosi in Venezuela....
Notizia del:     Fonte: http://www.andes.info.ec/

«Trump? Una scimmia con il coltello». Rafael Correa sul presidente degli Stati Uniti

Secondo l'ex presidente dell'Ecuador, Donald Trump è un soggetto pericoloso per la pace mondiale

di Fabrizio Verde   L’ex presidente dell’Ecuador, Rafael Correa, ha definito Donald Trump...
Notizia del:     Fonte: http://italia.embajada.gob.ve/

Dichiarazione Congiunta di Firenze dei gruppi parlamentari di Sinistra Europea e America Latina

GUE-NGL / Gruppi progressisti del PARLASUR / Parlamentari di Sinistra di PARLATINO, PARLACEN, PARLANDINO

  GUE-NGL / Gruppi progressisti del PARLASUR / Parlamentari di Sinistra di PARLATINO, PARLACEN, PARLANDINO 1....
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Varoufakis: «Ecuador senza moneta propria, come la Grecia ha una moneta straniera, l’euro, che in realtà è il marco tedesco»

L'ex ministro greco intervistato dall'emittente teleSUR si trova attualmente in Ecuador per studiare le politiche del governo Correa

di Fabrizio Verde   L’economista greco-australiano Yanis Varoufakis, già Ministro dell’Economia...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Ecuador: riconteggio dei voti conferma vittoria di Lenin Moreno

Il candidato di sinistra guadagna lo 0,1% rispetto al 2 di aprile

  Il nuovo conteggio dei voti fortemente richiesto dall’opposizione ha confermato il verdetto scaturito...
Notizia del:

Assange ironizza su Lasso: "Lo invito cordialmente a lasciare l'Ecuador (con o senza i suoi milioni offshore)

Durante la sua campagna presidenziale, il banchiere Guillermo Lasso, candidato dell’estrema destra alle elezioni presidenziali in Ecaudor, aveva promesso, come uno dei suoi primi atti,  di ritirare...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Ecuador al ballottaggio: Lenin Moreno in testa nei sondaggi

Il candidato della Revolucion Ciudadana avrebbe un margine del 6,4% rispetto al candidato conservatore e neoliberista Lasso

  Il candidato presidente in Ecuador, Lenin Moreno, afferente al partito Alianza Pais del presidente uscente...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Zimbabwe: 3 passaggi chiave per comprendere il golpe

Il panorama politico in Zimbabwe è mutato in pochi giorni con il licenziamento di Emmerson Mnangagwa, passando per il colpo di Stato e le dimissioni di Robert Mugabe, dopo oltre 30 anni di governo

La destituzione del vicepresidente Robert Mugabe destituisce Emmerson Mnangagwa dalla vicepresidenza il...
Notizia del:

E' la sconfitta dell'Isis. Putin riunisce Rohani e Erdogan a Sochi sul futuro della Siria

Il presidente russo Vladimir Putin ha incontrato a Sochi il suo omologo turco, Recep Tayyip Erdogan, e iraniano, Hassan Rouhani, per cercare di giungere ad un compromesso sulla ricostruzione della Siria....
Notizia del:     Fonte: RT

Presto non avremo più bisogno delle banche. Parla l'esperto di criptovalute Falkvinge

Secondo l’esperto «la criptovaluta non ha davvero bisogno di sostituire il dollaro USA, sostituire l'euro. Ha solo bisogno di sopravvivere mentre questi colossi crollano sotto il loro stesso peso. E quando accadrà, sarà molto veloce»

  Siamo agli albori di un cambiamento epocale. Una nuova era dove le banche non saranno più un intermediario...
Notizia del:

Ecco come Cina e Russia hanno scavato la fossa dove seppellire il dollaro

di Misión Verdad da misionverdad.com Traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it La Cina, l'unico paese con la forza sufficiente per sfidare l'egemonia finanziaria statunitense,...
Notizia del:

"Dopo 60 anni di attesa sta per nascere la Pesco". Sapete di cosa sta parlando la Ministra Pinotti?

di Manlio Dinucci* il manifesto, 21 novembre 2017 Dopo 60 anni di attesa, annuncia la ministra della Difesa Roberta Pinotti, sta per nascere a dicembre la Pesco, «Cooperazione strutturata...
Notizia del:     Fonte: TASS

Netanyahu a Putin: Israele non permetterà all'Iran di guadagnare terreno in Siria

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha detto al presidente russo Vladimir Putin durante la loro conversazione telefonica che Israele non accetterà i tentativi dell'Iran di ottenere un punto d'appoggio in Siria.

"Una conversazione ha avuto luogo [tra Netanyahu e Putin ndt] ed è durata circa mezz'ora. Hanno...
Notizia del:     Fonte: Mehrn

Iran: la tratta di esseri umani in Libia è dovuta all'aggressione straniera

Gli invasori militari che creano zone di conflitto e instabilità spianano la strada alla tratta di esseri umani in Libia, è la denuncia inviata dall'Iran alle Nazioni Unite.

"La tratta di esseri umani, soprattutto in situazioni di conflitto, sta diventando una sfida globale con...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa