/ Grecia, proteste contro le aste immobiliari per le case confiscat...

Grecia, proteste contro le aste immobiliari per le case confiscate. Bandiera UE alle fiamme

Grecia, proteste contro le aste immobiliari per le case confiscate. Bandiera UE alle fiamme
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

 

Una bandiera dell'Unione Europea è stata data alle fiamme durante una protesta di mercoledì in Grecia. Durante una manifestazione contro le aste immobiliari per la case confiscate dagli istituti di credito alle persone insolventi, le persone presenti hanno scelto di mostrare tutta la loro rabbia verso Bruxelles.



Sulla questione delle aste immobiliari in Grecia, Contropiano aveva ben riportato come ad inizio dicembre ci fossero stati violenti scontri dentro e fuori il tribunale, nel primo giorno della messa all’asta delle abitazioni di famiglie che non erano più riuscite a pagare i mutui nei confronti di banche. Gli attivisti del movimento “Non pago” erano entrati nell’aula del tribunale cercando di bloccare l’operazione. La polizia in tenuta antisommossa era intervenuta con gas lacrimogeni anche all’interno dell’edificio per disperdere i dimostranti e impedire loro di entrare nell’aula.

Le aste di pignoramento sono una condizione chiave del “terzo piano di salvataggio” imposto dalla Troika alla Grecia, ma sono state ripetutamente interrotte dagli attivisti di sinistra per i quali si tratterebbe di provvedimenti ingiusti che prendono di mira soprattutto le categorie sociali più povere.


 

I notai, che gestiscono le aste, non si erano presentati lamentando problemi di sicurezza, ma sono tornati a lavorare solo dopo che il governo di Syriza ha assicurato che avrebbe aumentato la sicurezza.

La Grecia ha anche accettato di utilizzare le cosiddette aste elettroniche che sono iniziate dopo essere state fermate per due mesi. Le banche avevano invece chiesto che gli immobili posti a garanzia del mutuo, anche la prima casa, tornassero nel mercato immobiliare nel più breve tempo possibile. Il governo Tsipras si era impegnato a proteggere almeno le prime abitazioni delle persone, ma nelle trattative con le banche anche questo impegno è stato disatteso. Come noto le banche greche sono gravate da centinaia di miliardi di crediti inseigibili dopo anni di crisi finanziaria, principalmente a causa dell’incapacità delle persone di rimborsare i mutui. Una recessione provocata dalle misure di austerity che hanno tagliato i posti di lavoro e bloccato gli investimenti delle imprese. I prestiti in sofferenza sono da tempo in cima all’agenda dei colloqui della Grecia con i suoi “creditori” (ossia le banche coordinate dalla Troika).



Di tutto questo chiaramente in Italia non sapete nulla. De'llesperimento sociale della Troika, del suo topo da laboratorio e di quello che tutti i paesi dell'Europa del Sud potrebbero diventare tra qualche anno continuate a non sapere nulla perché tutto abilmente censurato.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Europlot
Notizia del:

Il tuffo di Vladimir Putin nelle acque ghiacciate per il rito dell'Epifania diviene viral nei social

Da Rai News Il presidente Vladimir Putin fa un tuffo nell'acqua ghiacciata del lago Seliger durante le celebrazioni della festa ortodossa dell'Epifania al monastero di Nilov. Se sull'isola...
Notizia del:

Mélenchon: "Moscovici ha confessato oggi che il CETA si applicherà anche in caso di voto contrario di un paese"

"In audizione nella commissione per gli affari esteri dell'Assemblea nazionale francese, il commissario...
Notizia del:

VIDEO. "Voglio darvi alcuni numeri", Alberto Bagnai commenta l'ingerenza di Moscovici sul voto in Italia

Il Commissario europeo Moscovici, intervenendo in una conferenza stampa, ha dichiarato di essere "molto preoccupato" per il futuro politico dell'Italia che genererebbe, dal suo punto di...
Notizia del:

Il dramma della Grecia totalmente censurato dai media occidentale

Le proteste contro l'austerità riprese solo da RT. E' ingerenza contro Tsipras? Noi intanto il video ve lo facciamo vedere

Succede in Grecia oggi. Chiaramente i media occidentali non lo riportano. La notizia in Italia può arrivare...
Notizia del:

Oltre il ridicolo: il populista numero uno Berlusconi.... all'attacco dei populismi!

di Carlo Amirante* Anche se in questa campagna elettorale abbiamo già letto e sentito di tutto e ne sentiremo ancora delle belle (o meglio, balle) Berlusconi ancora una volta si è...
Notizia del:

La Bundesbank includerà lo yuan nelle sue riserve internazionali

La Germania ha deciso di incorporare lo yuan cinese nelle sue riserve internazionali. Si tratta di una decisione dalle conseguenze notevoli, tali da poter determinare un significativo incremento del...
Notizia del:

Oltre il populismo di Bruxelles, ecco cosa significherà discutere il nuovo budget UE senza il Regno Unito

di Federico Nero      Nonostante le chiacchiere e le divisioni, i britannici sembrano più che determinati a portare avanti il percorso che porterà il Regno Unito fuori...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa