/ Il Belgio avrebbe potuto arrestare i responsabili degli attacchi ...

Il Belgio avrebbe potuto arrestare i responsabili degli attacchi di Parigi e Bruxelles "almeno 13 volte"

Il Belgio avrebbe potuto arrestare i responsabili degli attacchi di Parigi e Bruxelles almeno 13 volte
 

Secondo il rapporto del comitato permanente di monitoraggio della polizia belga, si sono perse ottime occasioni per prevenire gli attacchi mortali a Parigi e Bruxelles del 2015 e 2016.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

La polizia belga hanno perso 13 opportunità per impedire ai terroristi di attaccare il 13 novembre 2015 Parigi e il 22 marzo 2016 a Bruxelles, secondo il rapporto finale del controllo di polizia Commissione permanente dei servizi di Polizia (Comitato P), ottenuto dai giornalisti dal The Wall Street Journal.
 
Questa relazione di 82 pagine è stata scritta nel settembre 2016, ma non è stata mai pubblicata.
 
Così, all'inizio del 2015, la polizia belga ha fermato una macchina con al volante Abdeslam Brahim, il cui nome era già nella lista dei potenziali terroristi.
 
Durante le indagini, la polizia ha trovato un libro sul consenso dei genitori per la jihad, ma dopo un breve interrogatorio, è stati rilasciato uno dei futuri attentatori degli attacchi di Parigi.
 
Suo fratello, Salah Abdeslam, fugurava nella lista dei potenziali terroristi. La polizia, però, non si era resa conto che aveva Salah aveva cambiato l'immagine del profilo sui social network mettendo la bandiera nera del Daesh.
 
Secondo lo stesso rapporto, nel marzo 2015, i servizi segreti spagnoli avevano chiesto informazioni ai loro colleghi sui viaggi di Brahim Abdeslam, ma la risposta dei colleghi belgi è arrivata solo dopo gli attacchi.
 
Le informazioni su Hadfi Bilal, uno dei kamikaze del Stade de France, sono rimaste inutilizzate per sei mesi. Ogni volta, la risposta è stata "mancanza di indizi."
 
Inoltre, secondo il rapporto, la polizia belga avrebbe saputo che i fratelli Abdeslam avrebbero  rivisto un loro vecchio amico d'infanzia, Abaaoud Abdelhamid, che era diventato un noto combattente del Daesh Siria.
 
La relazione conclude che tutti i fallimenti nel lavoro della polizia belga sono il risultato di una mancanza di risorse, di attenzione, di conoscenza e errori di valutazione.
 
 
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: The Wall Street Journal.
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Russia avverte sul "piano B" degli Stati Uniti per rovesciare Assad

Il ministro degli esteri russo ritiene che la coalizione guidata dagli Stati Uniti protegga i terroristi in Siria per tornare al suo 'piano B': rovesciare il presidente siriano.

Gli indizi indicano come la coalizione che dice di combattere il gruppo terroristico ISIS(Daesh, in arabo), protegga...
Notizia del:     Fonte: RT

Ministro della difesa Russo: "Le operazioni militari in Siria stanno per finire"

Il ministro della Difesa russo, Šojgu ha dichiarato che l'operazione contro i terroristi in Siria sta per finire.

In un incontro con il suo omologo del regime israeliano, Avigdor Lieberman durante la sua visita in Israele, il...
Notizia del:     Fonte: Haaretz - Al Masdar News

L'Esercito siriano prepara offensiva contro i terroristi sul Golan.... e Israele distrugge il suo sistema anti aereo

L'aviazione israeliana ha distrutto un sistema anti aereo siriano. L'attacco sarebbe una risposta ad una "provocazione" siriana. Le forze armate israeliane hanno informato, precedentemente, la Russia del loro attacco.

Secondo quanto riferiscono i media israeliani, l'esercito del regime israeliano ha attaccato una batteria...
Notizia del:     Fonte: Al Mayadeen

L'Iran avverte Trump: "In 4 giorni possiamo portare l'arricchimento dell'uranio al 20%"

L'Iran avverte Trump ma insiste sul fatto che la sua volontà è quella di mantenere il patto siglato nel 2015 con il gruppo 5 + 1 (Stati Uniti, Regno Unito, Francia e Russia e Cina, più Germania) senza modifiche.

Il capo dell'Organizzazione dell'energia atomica dell'Iran (OEAI), Ali Akbar Salehi ha assicurato...
Notizia del:     Fonte: RT

La Russia è pronta a mediare tra Iran e Arabia Saudita

«Abbiamo sempre detto ai nostri partner Arabia Saudita e Iran che siamo pronti a fornire una piattaforma per contatti», ha affermato il viceministro degli Esteri della Federazione Russa

  «Abbiamo sempre detto ai nostri partner Arabia Saudita e Iran che siamo pronti a fornire una piattaforma...
Notizia del:     Fonte: The Hill

Premio Nobel Richter: 'Gli accordi sul nucleare iraniano non sono una vergogna per gli USA. La vergogna è non rispettarli'

Due importanti fisici nordamericani avvertono che se gli Stati Uniti abbandonano l'accordo nucleare con l'Iran, "spingeranno il paese in una direzione pericolosa".

Burton Richter, vincitore del Premio Nobel per la Fisica nel 1976, e Michael S. Lubell, ex direttore degli affari...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Russia denuncia la "farsa" della Coalizione guidata dagli USA nella lotta all'ISIS in Iraq e Siria

Il ministero della Difesa russo denuncia la "farsa" della coalizione anti-ISIS nella lotta contro il terrorismo in Iraq e la Siria.

"La coalizione guidata dagli Stati Uniti, che finge di combattere l'ISIS in Iraq come vedono tutti, per...
Notizia del:     Fonte: Sana.sy

Siria: "Seguiamo il cammino di Che Guevara nella lotta al terrorismo e all'imperialismo statunitense"

L'Ambasciata cubana a Damasco ha organizzato oggi un evento in occasione del cinquantesimo anniversario della scomparsa fisica del rivoluzionario Ernesto Che Guevara.

Prendendo la parola durante la manifestazione, l'Ambasciatore di Cuba in Siria Rogerio Santana ha dichiarato...
Notizia del:     Fonte: TASS

Generale siriano: "Gli Stati Uniti hanno fornito ai terroristi 1.500 camion di armi in tre mesi"

Tra il 5 giugno e il 15 settembre di quest'anno, gli USA hanno fornito all'ISIS e al Fronte al Nusra 1.421 camion con armamenti, secondo le forze armate siriane.

Il capo della direzione generale delle operazioni dell'esercito siriano, il generale Ali Al-Ali, ha riferito...
Notizia del:     Fonte: RT Eng

Russia: L'ISIS attacca le forze siriane attraverso il "buco nero" della base statunitense di al Tanf

La Russia denuncia che i gruppi terroristici usano la base statunitense sul confine giordano per attaccare l'esercito siriano.

Come affermato dal portavoce del Ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, i consiglieri militari di Usa,...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Venezuela, due candidati dell'opposizione riconoscono risultati delle elezioni

Henri Falcon e Laidy Gomez, il primo sconfitto mentre l'altra eletta, ammettono la vittoria del chavismo e riconoscono la regolarità del processo elettorale

  Mentre in Italia i media mainstream tentano di accreditare una poco credibile narrazione su brogli che...
Notizia del:

Venezela: Maduro respinge accuse di brogli. Gratitudine al Papa che ha incoraggiato il dialogo

Maduro ha tenuto a rivendicare che le elezioni regionali si sono svolte “in modo impeccabile” con “una partecipazione record del 61,4 per cento” e il 54 per cento dei consensi per i candidati bolivariani

da Faro di Roma   In collegamento tv con diverse ambasciate (a Roma la rappresentanza presso la Fao)...
Notizia del:

Repubblica e le Fake news. Nuovo incredibile capitolo sul Venezuela

Repubblica e le Fake news. Nuovo capitolo. Dopo avervi mentito per mesi e essere stati umiliati per l'ennesima volta dalla storia, il giornale megafono del neo-liberalismo e dell'imperialismo...
Notizia del:

Raqqa, facciamo chiarezza su chi combatte il terrorismo in Siria

Alla luce della nuova distorcente campagna giornalistica di regime su quanto sta accadendo a Raqqa, è sempre più opportuno precisare che il ruolo fondamentale nella vittoria contro l'ISIS...
Notizia del:     Fonte: AVN

Elezioni regionali, la gioia di Maduro: «Ha trionfato la pace, la Patria Grande, il Venezuela bolivariano e chavista»

Maduro ha inoltre richiesto un controllo del 100% delle schede elettorali, affinché non vi sia alcun dubbio sul processo, visto che la destra come da copione ha già gridato ai brogli

  Il presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás Maduro, ha celebrato presso il...
Notizia del:

L'uruguayano Luis Almagro da "primo ministro delle colonie" a candidato presidente in Venezuela?

Intanto circola già in rete un documento firmato da un sedicente Movimiento Occidental Independiente, che propone la Republica Independiente de Merida, Tachira Y Zulia: gli Stati della “mezzaluna” fertile, dove ha vinto l'opposizione. 

di Geraldina Colotti L'uruguayano Luis Almagro, Segretario generale dell'Osa, si candida alla presidenza......
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Russia avverte sul "piano B" degli Stati Uniti per rovesciare Assad

Il ministro degli esteri russo ritiene che la coalizione guidata dagli Stati Uniti protegga i terroristi in Siria per tornare al suo 'piano B': rovesciare il presidente siriano.

Gli indizi indicano come la coalizione che dice di combattere il gruppo terroristico ISIS(Daesh, in arabo), protegga...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa