/ Il Cremlino su "hacker russi" e "fake news": "Istruzioni precise ...

Il Cremlino su "hacker russi" e "fake news": "Istruzioni precise distribuite nei vari paesi".

Il Cremlino su hacker russi e fake news: Istruzioni precise distribuite nei vari paesi.
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

"Hacker russi", il nuovo mantra dei "fake" media in fallimento. In un'importante conferenza stampa, il portavoce del Ministero degli esteri russo Maria Zakharova torna sull'ultima boutade (più che bufala) dei giornali italiani: l'attacco hacker russo alla Farnesina.

Queste le parole della Zakharova:  "Torno ad occuparmi della questione perché abbiamo raccolto ulteriori informazioni. Posso dire che la Russia non ha ricevuto nessuna richiesta formale dall'amministrazione italiana a chiarire la situazione.". E, quindi, la facile conclusione: "Apparentemente, le autorità italiane hanno preso questa informazione dai media.".



Chiaro? La strategia è sempre la stessa: i "fake" media lanciano una bufala-boutade per alimentare l'allerta sociale contro la Russia e giustificare, tra l'altro, un riarmo della Nato che prevedrà milioni di euro in più per ogni paese nella "Difesa" e le truppe al confine con Mosca. E i governi che prendono informazioni da quegli stessi media.  

Non è la prima volta che queste informazioni totalmente ingiustificate vengono rivolte alla Russia, sottolinea Zakharova. "E' tutto creato in modo artificioso per spaventare le persone. L'ironia è che la prassi disonesta di molti colleghi occidentali diviene poi conoscenza comune tra le persone anche se poco dopo i fatti vengono smentiti".

La conclusione di Zakharova, che commenta nel video anche l'altra boutade-bufala dell'attacco hacker russo contro Macron, è la parte più interessante. "Sembra che alcune istruzioni siano mandate ad alcuni paesi per usare questa metodologia precisa. Vediamo gli stessi errori ripetuti. Non solo si ripetono le accuse degli hacker russi e delle "fake news", ma si copiano esattamente gli stessi errori in differenti paesi. E' facile iniziare a pensare che ci siano istruzioni distribuite nei vari paesi.".

 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Nasrallah: L'Arabia saudita è troppo codarda per scatenare una guerra contro l'Iran

Il Segretario generale di Hezbollah, Seyed Hasan Nasrallah ha dichiarato che il regime saudita è troppo debole e vile per lanciare una guerra contro l'Iran.

 In un discorso televisivo tenuto oggi per la Giornata Mondiale di al  , il segretario generale del Movimento...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Una tigre a Cancun: spettacolare intervento di Delcy Rodriguez all'OSA (Video)

La ministra degli Esteri della Repubblica Bolivariana del Venezuela zittisce i paesi satelliti dell'Impero statunitense

di Fabrizio Verde   «Credo che la ministra degli Esteri, che deve lasciare l’incarico in...
Notizia del:

Evo Morales: "Il Cile è l'Israele dell'America Latina"

Il presidente della Bolivia, Evo Morales, ha definito il Cile "l'Israele dell'America Latina" per la sentenza "a morte civile" contro nove suoi connazionali.   Chile...
Notizia del:

Ambasciatore siriano all'ONU, La Siria chiede rispetto per la sovranità del Venezuela

L'Ambasciatore della Repubblica araba Siriana alla sede Onu di Ginevra, Hussam Eddin Ala, ha invitato tutti gli stati a rispettare pienamente la sovranità del Venezuela, non interferire nei...
Notizia del:

La "dignità dei popoli dei Caraibi" e la grande sconfitta politica delle destre imperiali

di Geraldina Colotti* - Il Manifesto   Le destre lo davano per certo: questa volta Maduro avrebbe perso all’Osa e avrebbe dovuto subire l’imposizione della Carta democratica interamericana. Per...
Notizia del:

Siria. Parla il cugino del pilota abbattuto: “Gli Usa proteggono l’Isis. Tre ufficiali israeliani morti nel convoglio colpito”

Mohyddin Fahd, è il cugino del pilota, Ali Fahd, che guidava l'aereo siriano abbattuto dalla coalizione Usa nella campagna di Raqqa la settima scorsa. In un'intervista a Ruptly....
Notizia del:

Venezuela: il popolo vuole la pace e la Costituente

Le destre applicano le teorie del "caos costruttivo" escogitate dal pensatore statunitense Brzezinski, recentemente defunto, "e che abbiamo già visto applicate in Libia, Siria"

di Fabio Marcelli* Guarimba è una parola apparentemente innocente che corrisponde a un gioco infantile,...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa