/ Il ministro degli Esteri tedesco: il tentativo di Obama di umilia...

Il ministro degli Esteri tedesco: il tentativo di Obama di umiliare la Russia è stato un errore

Il ministro degli Esteri tedesco: il tentativo di Obama di umiliare la Russia è stato un errore
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
di Eugenio Cipolla


Berlino scarica gli Stati Uniti e Obama. Oggi il ministro degli Esteri tedesco, Sigmar Gabriel, ha ammesso che le politiche e gli atteggiamenti del passato da parte degli Stati Uniti nei confronti della Russia sono stati un errore. In un’intervista concessa al quotidiano Welt am Sonntag, il capo della diplomazia tedesca si è augurato un cambio di rotta della nuova amministrazione Usa nei rapporti con la Russia, sperando che Washington si  muova al più presto per resettare i rapporti con Mosca, creando nuovi legami.




“Sarebbe bello se la nuova amministrazione americana andasse alla ricerca di un nuovo inizio nei rapporti con la Russia, creando nuovi contatti e impostando nuovi negoziati”, ha detto Gabriel. “Senza la Russia – ha continuato – non possiamo far fronte al conflitto in Siria, in Libia, in Ucraina e nelle altre parti del mondo colpite da guerre”.


Per Gabriel il fatto che “Barack Obama abbia cercato di umiliare la Russia è stato un grosso errore e mi auguro che adesso Washington lo corregga”. In questo momento secondo il politico tedesco “sembra che Mosca e Washington si stiano allontanando a vicenda”.


L’appello del diplomatico tedesco arriva a pochi giorni dall’invito al Congresso Usa del segretario di Stato, Rex Tillerson, a non bloccare la possibilità di un dialogo costruttivo con la Russia. “Vorrei chiedere al congresso – aveva affermato Tillerson – di garantire al presidente norme flessibili al fine di regolare le sanzioni, in modo da soddisfare le esigenze delle situazione diplomatiche, in continua evoluzione”.


Nel corso del suo intervento, Tillerson ha riconosciuto che attualmente le relazioni tra Usa e Russia “sono deteriorate”, ma che è arrivato il momento di scegliere se migliorarle o degradarle ulteriormente. “Le due più grandi potenze nucleari del mondo non possono avere un rapporto di questo tipo, è nostro dovere spostare in un’altra posizione”. 
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Tasnim

L'Iran avverte: Gli Stati Uniti cercano di riportare l'Iraq e la Siria nel caos

Un importante consigliere del leader della rivoluzione islamica in Iran avverte sui tentativi degli Stati Uniti di riportare l'Iraq e la Siria nel caos.

"Gli Stati Uniti cercano di generare conflitti e caos sia in Iraq che in Siria, in particolare nella città...
Notizia del:

"Chiusura domenicale dei negozi, una mossa per combattere il neocapitalismo selvaggio"

di Francesco Erspamer* Di Maio ha proposto di ripristinare la chiusura domenicale dei negozi e rigidi orari nei giorni feriali: una mossa anti-deregulation che scatenerà i liberisti e i loro...
Notizia del:     Fonte: RT

Mosca: "Gli Stati Uniti sono in Siria senza una base legale, minando le norme del diritto internazionale"

Il rifiuto degli Stati Uniti di ritirare le loro truppe dalla Siria è un riflesso dell'atteggiamento sdegnoso di Washington nei confronti delle norme del diritto internazionale, secondo il vice ministro degli Esteri russo Sergey Ryabkov.

Gli Stati Uniti sono in Siria senza una base legale, sminuendo le regole del diritto internazionale, ha dichiarato...
Notizia del:

(VIDEO) Fake news sulle fake news: il cortocircuito dei media mainstream

Servizio di Inna Afinogenova, RT Sembra che questa brutta usanza che ha la supposta trama russa di pubblicare notizie false e diffonderle per il mondo intero sia altamente contagiosa perché i media...
Notizia del:

La fine del Turkish Stream e la geopolitica dei gasdotti

  Dopo aver approvato le sanzioni che potrebbero colpire le aziende europee coinvolte nel progetto del North Stream 2 mettendosi direttamente in rotta di collisione con la Germania, il Dipartimento...
Notizia del:

Gli avvoltoi atlantici tornano a volteggiare sui Balcani

di Alberto Fazolo* Dai primissimi anni '90 la Jugoslavia si trasformò in un laboratorio per le ingerenze occidentali, vi vennero sperimentate tutte le tecniche di destabilizzazione che...
Notizia del:     Fonte: https://function.mil.ru/ - Ruptly

La Russia avvia il ritiro dei suoi aerei e della polizia militare dalla Siria

I bombardieri russi Tu-22M3 e un battaglione della polizia militare sono tornati in Russia oggi, dopo aver adempiuto alla loro missione antiterroristica in Siria, si legge in un comunicato del Ministero della Difesa russo

Il ministero della Difesa russo, in un comunicato, ha riferito che i bombardieri Tu-22M3, che sono intervenuto...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa