/ Il ministro degli Esteri tedesco: il tentativo di Obama di umilia...

Il ministro degli Esteri tedesco: il tentativo di Obama di umiliare la Russia è stato un errore

Il ministro degli Esteri tedesco: il tentativo di Obama di umiliare la Russia è stato un errore
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
di Eugenio Cipolla


Berlino scarica gli Stati Uniti e Obama. Oggi il ministro degli Esteri tedesco, Sigmar Gabriel, ha ammesso che le politiche e gli atteggiamenti del passato da parte degli Stati Uniti nei confronti della Russia sono stati un errore. In un’intervista concessa al quotidiano Welt am Sonntag, il capo della diplomazia tedesca si è augurato un cambio di rotta della nuova amministrazione Usa nei rapporti con la Russia, sperando che Washington si  muova al più presto per resettare i rapporti con Mosca, creando nuovi legami.




“Sarebbe bello se la nuova amministrazione americana andasse alla ricerca di un nuovo inizio nei rapporti con la Russia, creando nuovi contatti e impostando nuovi negoziati”, ha detto Gabriel. “Senza la Russia – ha continuato – non possiamo far fronte al conflitto in Siria, in Libia, in Ucraina e nelle altre parti del mondo colpite da guerre”.


Per Gabriel il fatto che “Barack Obama abbia cercato di umiliare la Russia è stato un grosso errore e mi auguro che adesso Washington lo corregga”. In questo momento secondo il politico tedesco “sembra che Mosca e Washington si stiano allontanando a vicenda”.


L’appello del diplomatico tedesco arriva a pochi giorni dall’invito al Congresso Usa del segretario di Stato, Rex Tillerson, a non bloccare la possibilità di un dialogo costruttivo con la Russia. “Vorrei chiedere al congresso – aveva affermato Tillerson – di garantire al presidente norme flessibili al fine di regolare le sanzioni, in modo da soddisfare le esigenze delle situazione diplomatiche, in continua evoluzione”.


Nel corso del suo intervento, Tillerson ha riconosciuto che attualmente le relazioni tra Usa e Russia “sono deteriorate”, ma che è arrivato il momento di scegliere se migliorarle o degradarle ulteriormente. “Le due più grandi potenze nucleari del mondo non possono avere un rapporto di questo tipo, è nostro dovere spostare in un’altra posizione”. 
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Cuba, l'isola ferita solidale con il popolo spagnolo colpito dal terrorismo

I cubani solidarizzano con il popolo spagnolo, e gli altri che negli ultimi tempi hanno sofferto le conseguenze delle azioni terroristiche, perché sanno cosa vuol dire perdere i propri cari

di Arthur González (Traduzione di Francesco Monterisi*)   Rabbia ed impotenza si uniscono...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Siria denuncia i massacri dei civili e danni per 2,5 miliardi di dollari nel settore petrolifero a causa degli attacchi aerei USA

Dopo le continue denuncie all'ONU sulle morti dei civili, il governo siriano lamenta anche danni per miliardi di dollari nel settore petrolifero a causa degli attacchi della Coalizione guidata dagli USA che illegalmente opera nel paese arabo.

In una lettera inviata al Segretario generale delle Nazioni Unite e al presidente del Consiglio di sicurezza...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

L'Iran tornerà ad arricchire l'uranio al 20% se gli Stati Uniti non rispetteranno l'accordo sul nucleare

L'Iran è in grado di avviare entro cinque giorni il processo di arricchimento dell'uranio del 20% presso la centrale nucleare Fordow se gli USA non rispetteranno l'accordo sul nuclerare.

Il capo dell'Organizzazione dell'energia atomica iraniana (AEOI), Ali Akbar Salehi, ha dichiarato che...
Notizia del:

Una minaccia attraversa il mondo

Una minaccia attraversa il mondo, le élite mondiali hanno deciso di dare battaglia non solo per le risorse naturali dei paesi, ma anche per l’imposizione totalitaria della propria visione culturale

di Elias Jaua Milano - Ciudad CCS   C’è uno schema ricorrente nelle cosiddette ‘resistenze’...
Notizia del:

Evo Morales: «Gli Stati Uniti dotarono di armi chimiche Saddam per la guerra contro l'Iran»

Il presidente boliviano denuncia la «doppia morale dell'impero»

  Attraverso il proprio profilo Twitter, il presidente dello Stato Plurinazionale di Bolivia, Evo Morales,...
Notizia del:

Ucraina: schiavitù per i lavoratori e bombe per il Donbass

Questi non sono che i frutti di quella majdan Nezaležnosti, piazza Indipendenza, che il 24 agosto si appresta a celebrare il 26° anniversario della nezaležnosti

di Fabrizio Poggi - Contropiano   Oltre alla guerra nel Donbass, alla crisi economica che ha ridotto...
Notizia del:     Fonte: http://globovision.com/

Venezuela: l'oppositore Capriles avrebbe ricevuto ingenti finanziamenti dalla multinazionale Odebrecht

A rivelarlo è l’emittente televisiva Globovision, notoriamente vicina all’opposizione venezuelana

  Guai giudiziari in arrivo per Henrique Capriles. L’ex candidato presidenziale, sconfitto da Maduro,...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa