/ Il Segretario di Hezbollah: i piani di Usa, Israele e Arabia Saud...

Il Segretario di Hezbollah: i piani di Usa, Israele e Arabia Saudita contro l'Iran sono naufragati

Il Segretario di Hezbollah: i piani di Usa, Israele e Arabia Saudita contro l'Iran sono naufragati
 

"Trump e Netanyahu stanno guidando la regione (del Medio Oriente) verso la guerra, davanti alla quale l'Asse della Resistenza deve essere ben preparato. La nostra opzione non è la guerra, ma la resistenza", ha sottolineato il leader di Hezbollah

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


da HispanTv
 

Il segretario generale del Movimento di Resistenza Islamica del Libano (Hezbollah), Seyed Hasan Nasrallah, ha assicurato che le speranze degli Stati Uniti, del regime di Israele e dell'Arabia Saudita riguardo all'Iran sono state spezzate.

 

Con queste parole, Nasrallah ha fatto riferimento, in occasione di un'intervista al canale televisivo locale Al-Mayadeen, agli ultimi eventi in Iran, le cui città, per giorni, sono state teatro di proteste pacifiche - per la disoccupazione e prezzi elevati dei prodotti di prima necessità - che in alcuni casi sono degenerate in disordini e atti di violenza.

 

Dopo aver accusato il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, il primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu, così come i leader sauditi, di intromettersi negli affari interni dell'Iran, il capo della Resistenza libanese ha definito ormai rovinata la "speranza" di questi leader riguardo all'Iran.

 

A suo avviso, l'Iran è vittima delle trame ordite dal triangolo USA, Israele e Arabia Saudita, per il grande sostegno che offre ai gruppi della Resistenza e alla causa palestinese.

 

"Trump e Netanyahu stanno guidando la regione (del Medio Oriente) verso la guerra, davanti alla quale l'Asse della Resistenza deve essere ben preparato. La nostra opzione non è la guerra, ma la resistenza", ha sottolineato il leader di Hezbollah.

 

Nasrallah crede che ciò che è accaduto in Iran non ha nulla a che fare con il sistema politico, ma piuttosto con i problemi e la situazione economica scatenata dalla bancarotta di diverse banche e istituti di finanza e credito.

"Ma i nemici e i sabotatori hanno approfittato dell'occasione per i loro scopi politici", ha detto.

 

In ogni caso, ha elogiato l'unità dei funzionari, i movimenti e gruppi politici iraniani che sono riusciti a rovesciare i piani nemici e alienare i cittadini dai sabotatori e dai rivoltosi.

 

Ha anche ammonito l'Asse della Resistenza - Iran, Siria, Libano e Palestina - ad essere preparato per qualsiasi scenario, al fine di far fronte a qualsiasi azione di sorpresa dai nemici.

 

"Quello che è successo in Iran non avrà alcun impatto sul sostegno del paese alla Resistenza nella regione, perché il popolo iraniano crede nella Resistenza", ha aggiunto.

 

Il leader della Rivoluzione Islamica Ayatollah Seyed Ali Khamenei ha avvertito che il nemico è sempre alla ricerca di un'opportunità e di eventuali crepe per infiltrarsi e attaccare la Repubblica Islamica, ma si è detto fiducioso che la nazione persiana possa sconfiggere con il suo coraggio le trame nemiche.

 

Questo stesso mercoledì, decine di migliaia di persone hanno manifestato in numerose città in Iran per riaffermare il loro sostegno alla rivoluzione islamica e contrastare le rivolte.

 

(Traduzione de l’AntiDiplomatico)

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Euronews

Russia: Gli Stati Uniti intendono rimanere in Siria per sempre

Gli Stati Uniti cercano di separare una vasta regione dal resto del territorio siriano, ha avvertito ieri il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, il quale ha ribadito che Washington intende rimanere nel paese arabo a tempo indefinito.

"(Gli statunitensi) sembrano voler dividere gran parte del territorio siriano dal resto del paese, per creare...
Notizia del:     Fonte: Al Manar

Nasrallah: Possiamo distruggere le piattaforme petrolifere israeliane nel giro di poche ore

Il segretario generale di Hezbollah Sayyed Hassan Nasrallah ribadisce che la presenza degli USA nella regione è data dalla volontà di impadronirsi delle risorse naturali.

In occasione della ricorrenza del martirio di due leader del Movimento di resistenza libanese Hezbollah, il segretario...
Notizia del:     Fonte: Haaretz - The New York Times

Putin ha evitato una guerra tra Israele e Siria dopo l'abbattimento dell'F-16

Il presidente russo Vladimir Putin ha impedito a Israele di lanciare un'ondata senza precedenti di attacchi contro obiettivi "iraniani e siriani" in Siria in risposta all'abbattimento di un aereo da guerra israeliano F-16 da parte della difesa aerea siriana.

In un articolo pubblicato ieri, il quotidiano israeliano 'Haaretz' ha ricordato che dopo l'abbattimento...
Notizia del:

Turchia, il primo ministro Yildirim afferma che Ankara è pronta a combattere contro gli Usa

Intervistato dall’emittente televisiva tedesca ‘Ard’, il primo ministro turco Binali Yildirim, ha dichiarato che la Turchia «ha un problema con le Ypg» e che nel caso gli Stati Uniti decidessero di entrare in guerra al fianco dei curdi siriani, «combatteremo anche contro di loro»

  Aumentano le tensioni in Siria tra Turchia e Stati Uniti. il governo di Ankara si è infatti detto...
Notizia del:     Fonte: TASS

Russia: Al-Nusra e 'Caschi bianchi' preparano un attacco chimico per accusare Damasco

Il gruppo terroristico di Al-Nusra (noto anche come il fronte Fath Al-Sham) e il corpo chiamato 'Caschi Bianchi' hanno trasportato più di 20 contenitori di cloro verso un villaggio situato nella provincia siriana di Idlib per preparare un attacco chimico e quindi accusare il governo siriano di questo crimine.

"La sera del 12 febbraio il Centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra ha ricevuto una telefonata...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Abbas a Putin: Gli USA non siano l'unico mediatore nel conflitto con Israele

Arrabbiato dai recenti passi di Washington a favore di Israele, il presidente palestinese Mahmoud Abbas ha espresso la sua opposizione all'omologo russo Vladimir Putin nei riguardi degli Stati Uniti come unico mediatore nei negoziati di pace con il regime Tel Aviv.

"In questo ambiente, prodotto delle azioni degli Stati Uniti, dichiariamo che da questo momento ci rifiutiamo...
Notizia del:

Venezuela: l'impatto delle sanzioni USA colpisce tutto il popolo

L'economista e direttore di Datanalisis, Luis Vicente León, ha chiarito che le sanzioni applicate al Venezuela colpiscono tutti allo stesso modo

da Lechuguinos   Il direttore della società Datanalisis in Venezuela, Luis Vicente León,...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Siria respinge le accuse di Israele sul ruolo dell'Iran nell'abbattimento del suo F-16

Il consigliere politico e di informazione della Presidenza della Repubblica siriana, Bouthaina Shaaban, ha respinto le accuse "infondate" fatte da Israele sul coinvolgimento dell'Iran nella abbattimento di un aereo da combattimento israeliano, ribadendo che è frutto del lavoro delle unità di Difesa aerea della Siria.

"Le forze di difesa aerea siriane sono state quelle che hanno abbattuto l'aereo da guerra israeliano....
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Hezbollah: Per Israele è finita l'epoca di colpire in Siria senza ricevere risposta

Il vice segretario generale del Movimento di resistenza islamica del Libano (Hezbollah), Naim Qasem, ha affermato che è finita "l'epoca in cui il regime israeliano attaccava e non ha ricevuto alcuna risposta" in Siria, dopo l'abbattimento di un aereo israeliano F-16 da parte dell'esercito siriano.

"L'abbattimento dell'aereo militare israeliano mostra che la tattica di colpire e fuggire per il...
Notizia del:     Fonte: The Times of Israel

Fondatore del gruppo terrorista al Nosra si congratula con Israele per gli attacchi alla Siria

Un comandante jihadista ha elogiato i recenti attacchi aerei israeliani sulle postazioni dell'esercito siriano nei governatorati di Damasco e di Homs.

Come ha riportato il quotidiano israeliano 'The Times of Israel', Saleh Al-Hamwi, uno dei membri fondatori...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Noam Chomsky spiega quello che si nasconde dietro la chiamata alle armi con "l'intervento umanitario"

Telesur   "Quasi ogni atto aggressivo di una grande potenza è giustificata per motivi umanitari", afferma l'intellettuale statunitense Noam Chomsky in un'intervista...
Notizia del:

Ricordando, da Gaza, le Fosse Ardeatine

di Patrizia Cecconi - Pressenza Gaza city, 18 febbraio Durante tutta la notte da Gaza city si sono sentiti gli echi dei bombardamenti sulla Striscia di Gaza. Prima erano lontani, poi si sono...
Notizia del:

In Florida al massacro di 14 studenti e 3 insegnanti si reagisce così...

di Francesco Erspamer La foto sotto è di oggi (la riprendo da NBC News) e mostra come hanno reagito centinaia di abitanti della zona della Florida dove è avvenuto il massacro di 14...
Notizia del:     Fonte: Al Mayadeen

VIDEO. Consulente Media YPG: L'esercito siriano è il benvenuto ad Afrin in qualsiasi momento

Le Unità di Protezione popolare curde, YPG, ribadiscono che l'esercito siriano è benvenuto nella regione di Afrin, dove da alcune settimane la Turchia ha avviato una brutale aggressione.

Il consigliere dei media delle Unità di protezione popolare (YPG), Rizan Haddou, ha dichiarato venerdì...
Notizia del:     Fonte: The News York Times

The New York Times: "La CIA ha interferito più di 80 volte nelle elezioni di altri Paesi"

Sin dal suo inizio, la CIA ha anche contribuito a rovesciare i leader eletti in altri paesi, sostenuto colpi di stato, ha organizzato omicidi per ragioni politiche e sostenuto i governi anti-comunisti, si legge in un articolo del quotidiano statunitense, 'The New York Times'.

La Central Intelligence Agency (CIA) degli Stati Uniti ha interferito nelle elezioni in diversi paesi sin dall'inizio...
Notizia del:     Fonte: Euronews

Russia: Gli Stati Uniti intendono rimanere in Siria per sempre

Gli Stati Uniti cercano di separare una vasta regione dal resto del territorio siriano, ha avvertito ieri il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, il quale ha ribadito che Washington intende rimanere nel paese arabo a tempo indefinito.

"(Gli statunitensi) sembrano voler dividere gran parte del territorio siriano dal resto del paese, per creare...
Notizia del:     Fonte: Al Manar

Nasrallah: Possiamo distruggere le piattaforme petrolifere israeliane nel giro di poche ore

Il segretario generale di Hezbollah Sayyed Hassan Nasrallah ribadisce che la presenza degli USA nella regione è data dalla volontà di impadronirsi delle risorse naturali.

In occasione della ricorrenza del martirio di due leader del Movimento di resistenza libanese Hezbollah, il segretario...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa