/ Il Venezuela condanna le azioni del Governo Statunitense contro i...

Il Venezuela condanna le azioni del Governo Statunitense contro il Vicepresidente Tareck El Aissami

Il Venezuela condanna le azioni del Governo Statunitense contro il Vicepresidente Tareck El Aissami
 

Comunicato del Ministero del Potere Popolare per le Relazioni Estere della Repubblica Bolivariana del Venezuela

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


da italia.embajada.gob.ve
 

La Repubblica Bolivariana del Venezuela rifiuta, condanna e protesta contro le decisioni arbitrarie ed extra territoriali prese dall'Ufficio di Controllo dei Beni Stranieri (Office of Foreign Assets Control, OFAC) del Dipartimento del Tesoro degli Stai Uniti (USA) nei confronti del Vicepresidente Esecutivo della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Tareck El Aissami.


Tali decisioni, volte a legittimare l'esistenza inaccettabile di un diritto imperialista e conferire poteri speciali ad enti del governo degli Stati Uniti, sono illegali e violano apertamente il diritto pubblico internazionale, le istituzioni internazionali e i principi fondamentali che regolano la comunità delle nazioni, come il rispetto dell'uguaglianza sovrana e dell'immunità degli Stati. Inoltre, esse rappresentano una grave aggressione contro il Venezuela.
Tali decisioni risultano offensive nei riguardi di un'alta autorità dello Stato e, senza dubbio, costituiscono un affronto ad un cittadino venezuelano onesto e meritevole. Le accuse mosse contro di lui non hanno alcun fondamento nella realtà, costituiscono una menzogna grottesca e rappresentano un atteggiamento che l'Impero nordamericano è solito utilizzare per aggredire. Tali decisioni, inoltre, formano parte di un complotto internazionale volto a minacciare un'importante autorità istituzionale e ledere l'esercizio delle funzioni della stessa.


L'organo statunitense, che intende governare al di fuori dal suo territorio, agisce impunemente d'accordo con la DEA, agenzia nota per la sua chiara collaborazione con i più importanti cartelli del narcotraffico colombiano e del mondo per la produzione e il traffico di droga. Da quando nel 2005 il Venezuela ha interrotto le sue relazioni con la DEA, il paese è riuscito ad intercettare una media di 55,7 tonnellate di droga l'anno, aumentando del 60% la sua efficienza in questo tipo di operazioni: per questo motivo, l'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) ha riconosciuto il Venezuela come uno dei sei paesi con il più alto numero di sequestri di sostanze stupefacenti in tutto il mondo, oltre ad essere privo di coltivazioni illecite. Il Venezuela è uno dei pochi paesi del continente che ha promulgato una legge per intercettare, invalidare, immobilizzare e detenere gli aerei utilizzati per il traffico internazionale di stupefacenti, realizzando il sequestro di più di un centinaio di velivoli.


Il Vicepresidente Esecutivo della Repubblica Bolivariana del Venezuela è un autorevole esperto criminologo, noto per la sua eccezionale leadership nella gestione della sicurezza pubblica durante la presidenza del Comandante Hugo Chávez e per la sua lotta contro il narcotraffico e il paramilitarismo colombiano: ha consegnato alla giustizia più di 102 capi della droga e arrestato 21 trafficanti di droga, chiedendone l'estradizione dagli Stati Uniti.
Quest'atto illegale internazionale, commesso da un organo governativo statunitense, costituisce un evento senza precedenti nelle nostre relazioni bilaterali. L'Incaricato d'Affari dell'Ambasciata degli Stati Uniti in Venezuela, che ha indirizzato la sua gestione a sovvertire l'ordinamento giuridico e costituzionale del nostro paese, cerca di ossigenare l'opposizione estremista venezuelana, ormai debole e spenta, per attuare un golpe politico contro le istituzioni democratiche venezuelane.


L'obiettivo di questa gravissima aggressione è colpire la sovranità dello Stato venezuelano, violando l'onore, la reputazione, la dignità e i diritti umani del Vicepresidente Tareck El Aissami.


È spiacevole e molto pericoloso che la burocrazia degli Stati Uniti, attraverso una collaborazione illegale con le fazioni estremiste e violente dell'opposizione venezuelana, continui a perpetuare gli errori storici commessi dall'ex Presidente Barack Hussein Obama contro il Venezuela.

Siamo un popolo pacifico, sosteniamo il principio dell'autodeterminazione, del rispetto della sovranità, dell'ordine e del diritto internazionale. Affermiamo, con determinazione, che non abbiamo mai tollerato né tollereremo alcuna aggressione contro il nostro paese, contro il nostro diritto di essere liberi o contro nessun fratello nato in questa terra di uomini e donne degni eredi della gloria di Simón Bolívar e Hugo Chávez.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: http://italia.embajada.gob.ve/
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

Venezuela, Maduro annuncia un nuovo corso per il Chavismo

"Oggi questi scenari sono stati modificati dal carattere non convenzionale della guerra globale."

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha affermato ai dirigenti del Partito Socialista Unito del Venezuela (PSUV)...
Notizia del:     Fonte: http://www.mpprijp.gob.ve/

La mole di accordi antidroga firmati dal Venezuela smentisce le fake news statunitensi

Il paese sudamericano è attivo e impegnato nella lotta globale per fermare questo flagello e anche se dal 2006 il governo degli Stati Uniti ha accusato il Venezuela di non cooperare nella guerra contro la droga nei suoi rapporti unilaterali, l’evidenza dimostra il contrario

da Ministerio del Poder Popular para Relaciones Interiores, Justicia y Paz    Il Governo del Venezuela...
Notizia del:     Fonte: sueddeutsche.de

L'Arabia Saudita intende inviare forze di terra e speciali in Siria

Il ministro degli esteri saudita, Adel al-Jubeir, ha dichiarato che Riyadh potrebbe inviare truppe di terra in Siria per combattere il gruppo terroristico ISIS (Daesh, in arabo).

In un'intervista esclusiva con il quotidiano tedesco Sueddeutsche Zeitung, pubblicata ieri, Al-Jubeir ha...
Notizia del:     Fonte: RT

Sorpresa! Torna la sinistra in America Latina

In Messico arriva la rivincita

di John M. Ackerman - RT   Sorpresa! Quando meno te l’aspetti, la sinistra torna in America Latina.   L’ottima...
Notizia del:     Fonte: http://www.mppre.gob.ve/

Il Parlasur non accetta le sanzioni contro il Venezuela nel Mercosur

Sconfessata la strategia della Triplice Alleanza diretta ad escludere il Venezuela dall'organismo regionale

da mppre.gob.ve   I parlamentari degli Stati Membri del Mercato Comune del Sud (Mercosur), riunitisi...
Notizia del:     Fonte: http://americaxxi.com.ve/

Sospensione trasmissioni CNN in Venezuela: il giornalista Luis Bilbao sostiene la misura del governo

La rete televisiva statunitense è stata protagonista nelle scorse settimane di una feroce campagna contro il Venezuela

  Il giornalista Luis Bilbao, direttore della rivista América XXI, sostiene il diritto del governo...
Notizia del:

Russia, la denuncia di Lavrov: i servizi Usa spiano i diplomatici russi a Washington

Il ministro degli Esteri della Russia ha denunciato che i servizi segreti Usa hanno sistematicamente intercettato le conversazioni telefoniche dell'ambasciatore russo a Washington

  Il ministro degli Esteri della Russia, Sergej Lavrov, ha denunciato che l’ambasciatore del suo paese...
Notizia del:

"Odio Trump, ma odio anche gli ipocriti che lo condannano e fanno come e persino peggio di lui".

di Giorgio Cremaschi L'Antidiplomatico ci ha recentemente ricordato tutti i muri costruiti dai governi dell'Unione Europea, che oggi contesta quelli di Trump. Che appoggia il muro e la...
Notizia del:     Fonte: http://www.eltelegrafo.com.ec/

La CNN e la rivoluzione della comunicazione

Andiamo verso una fase davvero appassionante della lotta di classe che si esprime anche nei mezzi di comunicazione

di Fernando Buen Abad - El Telegrafo   Mentre ci sono governi neoliberisti che sospendono, in maniera...
Notizia del:     Fonte: Ynetnews

'I missili da crociera di Hezbollah cambieranno le regole del gioco'

Secondo la stampa israeliana, Hezbollah possiede missili da crociera supersonica anti-nave che cambieranno le regole del gioco nella regione.

Alti funzionari di diverse agenzie di intelligence occidentali, fonti considerate "altamente affidabili"...
Le più recenti da ALBA LATINA
Notizia del:

Macri in visita in Spagna. Podemos chiede la liberazione di Milagro Sala

La deputata di Podemos Irene Montero ha esposto una maglietta con uno slogan in cui si inneggiava alla liberazione per la prigioniera politica Milagro Sala, in occasione della visita di Macri in Spagna.  Come...
Notizia del:     Fonte: http://www.mre.gob.ve/

Venezuela: giornalisti a sostegno della Rivoluzione Bolivariana

da mre.gob.ve   Gli spazi dell’Università Nazionale Sperimentale delle Arti (Unearte), a Caracas, sono stati lo scenario di una dichiarazione pubblica fatta da giornalisti, comunicatori,...
Notizia del:

Bolivia: una fake news fece perdere il referendum ad Evo Morales

  Una colossale fake news costata al presidente Evo Morales la sconfitta in un referendum costituzionale. Questo è quanto accadde in Bolivia il 21 febbraio dell’anno passato quando fu...
Notizia del:     Fonte: www.andes.info.ec

Elezioni Ecuador: missione elettorale Unasur conferma massima trasparenza

il partito di governo Alianza PAIS registra due importanti vittorie: conquista la maggioranza assoluta all’Assemblea Nazionale ecuadoriana e vince il referendum sui paradisi fiscali voluto da Correa

  L’eventuale elezione al primo turno di Lenin Moreno resta ancora appesa a un filo, mentre il partito...
Notizia del:     Fonte: http://www.mppre.gob.ve/

Il Parlasur non accetta le sanzioni contro il Venezuela nel Mercosur

Sconfessata la strategia della Triplice Alleanza diretta ad escludere il Venezuela dall'organismo regionale

da mppre.gob.ve   I parlamentari degli Stati Membri del Mercato Comune del Sud (Mercosur), riunitisi...
Notizia del:     Fonte: RT

Elezioni in Ecuador: Lenin Moreno a RT fiducioso sulla vittoria al primo turno

In ogni caso il candidato di Alianza PAIS afferma di essere pronto ad affrontare l'eventuale ballottaggio con la destra di Lasso

  Nella giornata si ieri si sono tenute in Ecuador le elezioni presidenziali. Una «festa democratica»...
Notizia del:     Fonte: www.andes.info.ec

Exit poll Ecuador: vittoria al primo turno per Lenin Moreno di Alianza PAIS

  In Ecuador, la Revolucion Ciudadana vince ancora, anche senza il proprio leader carismatico Rafael Correa: secondo i primi exit poll diffusi da Opinión Pública, il candidato di Alianza...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa