/ LA CIA CHE LAMENTA INGERENZE ESTERNE NEGLI USA È COME SE LA MAFIA...

LA CIA CHE LAMENTA INGERENZE ESTERNE NEGLI USA È COME SE LA MAFIA CHIEDESSE LEGALITÀ, MA È ANCHE UN SEGNO DELLA CRISI DELL'IMPERO USA

LA CIA CHE LAMENTA INGERENZE ESTERNE NEGLI USA È COME SE LA MAFIA CHIEDESSE LEGALITÀ, MA È ANCHE UN SEGNO DELLA CRISI DELL'IMPERO USA
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


di Giorgio Cremaschi
 

Non ho alcuna simpatia per Trump, ma le denunce della CIA sulle interferenze di Putin nella sua elezione, a naso mi sentono di bufala. Ciò che più mi colpisce però è che l'agenzia di spionaggio del paese più potente del mondo lamenti le ingerenze di una potenza estera sulla politica interna. Se fosse vero sarebbe il segno di una crisi dell'impero più potente della storia umana, una sorta di legge del contrappasso che colpisce gli autori di 70 anni di crimini contro la democrazia. 

 

Dal 1945 ad oggi la CIA è intervenuta in tutti i continenti, in decine e decine di paesi, per condizionarne le scelte politiche, rovesciarne i governi, ucciderne i leader. Chi in Asia, Africa, America Latina rappresentasse la libertà e l'indipendenza economica dalle multinazionali USA, entrava nella lista nera dell'Agenzia, che faceva di tutto per eliminarlo. Sono tanti gli assassinati per opera o con il supporto della CIA,possono formare un galleria intera di martiri della democrazia e del socialismo, tra essi Ernesto Che Guevara e Salvador Allende. Fidel Castro è arrivato a 90 anni sventando decine di tentativi dell'Agenzia di eliminarlo. Accanto agli omicidi dei leader ci sono state le stragi di massa, milioni di persone vittime dei massacri nei golpe sostenuti dalla CIA in tutto il mondo. Nel nome della lotta al comunismo nella "civilissima" Europa la CIA ha organizzato veri colpi di stato, come quello dei colonnelli in Grecia nel 1967, e promosso e finanziato interferenze e azioni sporche continue nelle vicende politiche e sindacali, come in Italia prima di tutto. 

 

Crollati l'Urss e il blocco sovietico, la CIA e le altre creature dell'impero americano si sono riconvertite nella lotta al terrorismo e per l'esportazione della democrazia. Gli effetti di queste azioni li subiamo con la guerra mondiale a pezzi in cui ci hanno precipitato. Per non perdere la vecchia mano però, la CIA ha continuato le sue guerre sporche in America Latina e contro la Russia, paese oggi capitalista che nulla ha che vedere con il socialismo reale, ma che comunque resta competitore della potenza USA. Così in Ucraina, grazie anche all'azione dell'Agenzia,si è installato il primo governo europeo con ministri neonazisti. E ora la CIA lamenta le interferenze degli hacker di Putin nella campagna elettorale presidenziale. 

 

Come se la mafia rivendicasse la legalità. Ma non colpisce solo la sfacciataggine di tutto questo, ma che essa venga da uno degli strumenti cardine della capitale dell'impero. Che oggi lamenta interferenze esterne come uno dei tanti paesi sottoposti al suo dominio passato. È un segno che quello degli USA, come tutti gli altri imperi della storia umana, ha avviato il proprio declino. Impariamo ad affrontarlo.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Bloomberg

Il Piano di Trump per dominare il Mercato mondiale dell'Energia

L'Amministrazione Trump ha già iniziato la revisione della legislazione che limita lo sviluppo del settore energetico e cerca di eliminare gli ostacoli amministrativi per l'estrazione degli idrocarburi.

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, annuncerà la 'Settimana per l'Energia' per...
Notizia del:     Fonte: https://www.welt.de

Il premio Pulitzer Seymour Hersh: Gli USA hanno bombardato la Siria senza che ci fosse stato un attacco chimico di Damasco

Gli Stati Uniti hanno bombardato la Siria pur sapendo che non c'era stato alcun attacco chimico ad opera di Damasco, ha spiegato, il giornalista Premio Pulitzer, Symur Hersh, dopo aver consultato diverse fonti statunitensi.

"Sappiamo che non c'è stato alcun attacco chimico. (...) I russi sono furiosi e noi che diciamo...
Notizia del:     Fonte: Associated Press

Coalizione guidata dagli Stati Uniti: Qualsiasi impegno da parte del governo siriano per sconfiggere l'ISIS è il benvenuto

La coalizione militare statunitense anti-ISIS accoglierà uno sforzo concertato del governo siriano o dai suoi alleati per sconfiggere il gruppo terroristico nelle sue rimanenti fortificazioni della Siria orientale, ha dichiarato un portavoce degli Stati Uniti.

Il colonnello dell'esercito USA Ryan Dillon, portavoce della coalizione anti ISIS, ha dichiarato ai giornalisti,...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Nasrallah: L'Arabia saudita è troppo codarda per scatenare una guerra contro l'Iran

Il Segretario generale di Hezbollah, Seyed Hasan Nasrallah ha dichiarato che il regime saudita è troppo debole e vile per lanciare una guerra contro l'Iran.

 In un discorso televisivo tenuto oggi per la Giornata Mondiale di al  , il segretario generale del Movimento...
Notizia del:     Fonte: http://www.andes.info.ec/

«Trump? Una scimmia con il coltello». Rafael Correa sul presidente degli Stati Uniti

Secondo l'ex presidente dell'Ecuador, Donald Trump è un soggetto pericoloso per la pace mondiale

di Fabrizio Verde   L’ex presidente dell’Ecuador, Rafael Correa, ha definito Donald Trump...
Notizia del:     Fonte: Hispantv - Al Jazeera

Primi effetti degli avvertimenti della Russia: l'Australia sospende i bombardamenti in Siria

L'Australia ha annunciato la sospensione della sua partecipazione ai bombardamenti in Siria della cosiddetta coalizione anti ISIS.

"Come misura precauzionale, le operazioni di bombardamento della Forza di difesa australiana ADF, in Siria...
Notizia del:     Fonte: https://aawsat.com

Ex Ambasciatore USA in Siria: "Fallito il piano per rovesciare Assad". E avverte i curdi: "Pagheranno a caro prezzo la loro fiducia in Washington"

Secondo l'ex ambasciatore degli Stati Uniti in Siria, Washington ha fallito nei suoi piani di rovesciare il Presidente Assad.

Robert Ford, ex ambasciatore Usa in Siria (2010-2014), ha dichiarato ieri, nel corso di un'intervista...
Notizia del:

«La diplomazia di pace dell'Alba sconfigge le pretese imperialiste». Il Perù ritira la dichiarazione 'ingerentista' all'Osa

Si tratta di una nuova cocente sconfitta per Almagro e gli Stati Uniti

  Vittoria diplomatica all’Assemblea Generale dell’Organizzazione degli Stati Americani per la...
Notizia del:     Fonte: Interfax

Mosca: "L'abbattimento dell'aereo siriano da parte degli USA è un atto di aggressione e di aiuto ai terroristi"

La Russia ha condannato l'attacco da parte della coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti avvenuto ieri contro un aereo da combattimento siriano.

La Russia ha espresso preoccupazione per l'abbattimento dell'aereo della Syrian Air Force da parte della...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar - OSDH

Raqqa, duri scontri tra esercito siriano e curdi delle FDS appoggiati dagli USA

Duri combattimenti tra l'esercito siriano che tentava di recuperare il pilota dell'aereo abbattuto dalla Coalizione guidata dagli USA e i curdi delle 'Forze democratiche siriane' che gli sbarravano la strada.

Gli scontri hanno avuto inizio ieri notte ad Al-Rasafa, a sud ovest di Raqqa, poco dopo che la coalizione internazionale...
Le più recenti da Dalla parte del lavoro
Notizia del:

A Trieste una grande manifestazione al fianco di Sasha Colautti e Augustin Breda

di Giorgio Cremaschi   Grande manifestazione a Trieste con Sasha Colautti e Augustin Breda, colpiti dalle multinazionali Wartsila ed Electrolux perché non piegano la testa, né...
Notizia del:

Il CETA è in Senato. Il silenzio assordante sul trattato internazionale che cambierà per sempre le vostre vite

"Tutti dicono di voler cambiare i trattati dopo, ma pochi cercano di fermarli prima."

di Giorgio Cremaschi Il degrado della nostra democrazia è ben rappresentato dal fatto che uno ...
Notizia del:

Ora lo dice la sentenza definitiva: la strage di Brescia è fascista e di Stato

Lo gridavamo nelle piazze perché lo sapevamo

di Giorgio Cremaschi   Lo è come tutte le grandi stragi che dal 1969, da piazza Fontana, a quella...
Notizia del:

Una strage di stato di mercato di classe (ancora impunita)

di Giorgio Cremaschi I probabili cento morti bruciati vivi nella Grenfell Tower di Londra non stanno suscitando lo scandalo che meriterebbe un strage criminale di tali proporzioni. Forse perché...
Notizia del:

Ius soli: sempre dalla parte dei diritti

di Giorgio Cremaschi Sono totalmente favorevole allo Ius Soli, così come ad ogni legge che ha affermato ed esteso i diritti delle persone dal 1789 ad oggi. Questo non vuol dire che non veda...
Notizia del:

TORNANO I LICENZIAMENTI POLITICI E RIPARTONO DALLE MULTINAZIONALI

di Giorgio Cremaschi  Negli anni 50 del secolo scorso un'ondata di licenziamenti politici si abbatté sulle fabbriche italiane. Essi colpirono i rappresentanti sindacali della Cgil,...
Notizia del:

UN CONTRATTO AL PREZZO DI UN CAFFÈ. LA VERGOGNA È UFFICIALE

di Giorgio Cremaschi Questa cifra offensiva è frutto del vergognoso contratto firmato da Fim Fiom Uilm pochi giorni prima del referendum costituzionale, tra gli applausi congiunti delle delegazioni...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa