/ LA CIA CHE LAMENTA INGERENZE ESTERNE NEGLI USA È COME SE LA MAFIA...

LA CIA CHE LAMENTA INGERENZE ESTERNE NEGLI USA È COME SE LA MAFIA CHIEDESSE LEGALITÀ, MA È ANCHE UN SEGNO DELLA CRISI DELL'IMPERO USA

LA CIA CHE LAMENTA INGERENZE ESTERNE NEGLI USA È COME SE LA MAFIA CHIEDESSE LEGALITÀ, MA È ANCHE UN SEGNO DELLA CRISI DELL'IMPERO USA
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


di Giorgio Cremaschi
 

Non ho alcuna simpatia per Trump, ma le denunce della CIA sulle interferenze di Putin nella sua elezione, a naso mi sentono di bufala. Ciò che più mi colpisce però è che l'agenzia di spionaggio del paese più potente del mondo lamenti le ingerenze di una potenza estera sulla politica interna. Se fosse vero sarebbe il segno di una crisi dell'impero più potente della storia umana, una sorta di legge del contrappasso che colpisce gli autori di 70 anni di crimini contro la democrazia. 

 

Dal 1945 ad oggi la CIA è intervenuta in tutti i continenti, in decine e decine di paesi, per condizionarne le scelte politiche, rovesciarne i governi, ucciderne i leader. Chi in Asia, Africa, America Latina rappresentasse la libertà e l'indipendenza economica dalle multinazionali USA, entrava nella lista nera dell'Agenzia, che faceva di tutto per eliminarlo. Sono tanti gli assassinati per opera o con il supporto della CIA,possono formare un galleria intera di martiri della democrazia e del socialismo, tra essi Ernesto Che Guevara e Salvador Allende. Fidel Castro è arrivato a 90 anni sventando decine di tentativi dell'Agenzia di eliminarlo. Accanto agli omicidi dei leader ci sono state le stragi di massa, milioni di persone vittime dei massacri nei golpe sostenuti dalla CIA in tutto il mondo. Nel nome della lotta al comunismo nella "civilissima" Europa la CIA ha organizzato veri colpi di stato, come quello dei colonnelli in Grecia nel 1967, e promosso e finanziato interferenze e azioni sporche continue nelle vicende politiche e sindacali, come in Italia prima di tutto. 

 

Crollati l'Urss e il blocco sovietico, la CIA e le altre creature dell'impero americano si sono riconvertite nella lotta al terrorismo e per l'esportazione della democrazia. Gli effetti di queste azioni li subiamo con la guerra mondiale a pezzi in cui ci hanno precipitato. Per non perdere la vecchia mano però, la CIA ha continuato le sue guerre sporche in America Latina e contro la Russia, paese oggi capitalista che nulla ha che vedere con il socialismo reale, ma che comunque resta competitore della potenza USA. Così in Ucraina, grazie anche all'azione dell'Agenzia,si è installato il primo governo europeo con ministri neonazisti. E ora la CIA lamenta le interferenze degli hacker di Putin nella campagna elettorale presidenziale. 

 

Come se la mafia rivendicasse la legalità. Ma non colpisce solo la sfacciataggine di tutto questo, ma che essa venga da uno degli strumenti cardine della capitale dell'impero. Che oggi lamenta interferenze esterne come uno dei tanti paesi sottoposti al suo dominio passato. È un segno che quello degli USA, come tutti gli altri imperi della storia umana, ha avviato il proprio declino. Impariamo ad affrontarlo.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

Maduro: «Non mi unisco alla campagna d’odio contro Donald Trump»

  Il Presidente del Venezuela, Nicolás Maduro, in occasione di un incontro con la stampa internazionale dove gli è stato richiesto un suo parere sull’imminente insediamento di...
Notizia del:     Fonte: The Intercept

Noto capo mercenario consulente per la Difesa di Trump

Il fondatore della società militare nordamericana Blackwater, Erik Prince, consulente di Trump nelle questioni militari e di intelligence.

Prince, la cui nuova compagnia militare (Frontier Services Group) è indagata per legami con agenzie di...
Notizia del:

XI JINPING E LA GLOBALIZZAZIONE

di Diego Bertozzi  Per molti il discorso del presidente della Repubblica popolare cinese e segretario del Partito comunista sugli effetti benefici della "globalizzazione" è...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Dopo 36 anni di prigionia negli USA, sara' liberato Oscar Lopez Rivera

Il presidente Barack Obama ha concesso l'indulto all'indipendentista portoricano Oscar Lopez Rivera e commutato la sua pena detentiva

  Il governo degli Stati Uniti ha annunciato il rilascio di Oscar Lopez Rivera, che è stato imprigionato...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Obama ha commutato la sentenza Manning: sara' liberata a maggio

Manning sarà liberata tra cinque mesi, il 17 maggio 2017, anziché nel 2045

  Bradley Manning, l'analista di intelligence dell'esercito americano condannato per divulgazione...
Notizia del:     Fonte: http://www.eltelegrafo.com.ec/

Ecuador: un'elezione di capitale importanza per difendere le conquiste economiche e sociali di Correa

L’Ecuador che Correa lascia in eredità è un paese dove vi sono servizi pubblici che danno dignità ai cittadini

di Fabrizio Verde   Il prossimo 19 di febbraio si terranno in Ecuador elezioni presidenziali di capitale...
Notizia del:     Fonte: TASS

Lavrov: Gli Stati Uniti volevano utilizzare anche Jabhat al-Nusra per rovesciare Assad

"Ci sono un sacco di esempi che mostrano come gli statunitensi e i loro alleati, subdolamente, hanno voluto usare al-Nusra per indebolire e infine rovesciare Assad", ha dichiarato il capo della Diplomazia russa Sergey Lavrov.

Gli Stati Uniti volevano utilizzare i gruppi terroristici come ISIS e Jabhat al-Nusra (Braccio di Al Qaeda in...
Notizia del:     Fonte: http://italia.embajada.gob.ve/

Il Presidente Maduro si oppone al rinnovo dell’ordine esecutivo contro il Venezuela

da italia.embajada.gob.ve   Caracas, 15 gennaio 2016 (MPPRE). Il presidente della Repubblica, Nicolás Maduro, si oppone fermamente al rinnovo dell'ordine Esecutivo emanato dal presidente...
Notizia del:     Fonte: http://vocidallestero.it/

Flassbeck: Usa, Cina, Germania e la prossima guerra valutaria

In un recente approfondimento apparso su Makroskop, Heiner Flassbeck analizza le attuali dinamiche economiche tra Usa, Cina e Germania. Per l’economista tedesco si prospetta il rischio di una vera e propria guerra valutaria

  di Heiner Flassbeck - vocidallestero.it Traduzione di Stefano Solaro Donald Trump fa paura a...
Notizia del:

"Se Trump continua, Pechino sara' costretta a togliersi i guanti"

La Cina ha duramente attaccato le dichiarazioni del presidente eletto statunitense Donald Trump su Taiwan in un editoriale sul China Daily di domenica.  Per Pechino, il disprezzo di Trump di...
Le più recenti da Dalla parte del lavoro
Notizia del:

Articolo 18: la Corte a difesa del Jobs Act e del palazzo

Ci scandalizzano ma non debbono sorprenderci

di Giorgio Cremaschi   La sentenza della Corte Costituzionale che ha cancellato il referendum sull'articolo...
Notizia del:

Caso Nola, La sanita' pubblica si salva solo mettendo in discussione l'euro

di Giorgio Cremaschi Ora sulla stampa c'è lo scandalo, il governo e la regione Campania mandano gli ispettori, ma è tutta ipocrisia. Si cerca di presentare la terribile condizione...
Notizia del:

GENTILONI : ANDREMO AVANTI CON LE RIFORME DI RENZI, CIOÈ LA LIBERALIZZAZIONE DEI LICENZIAMENTI DI MASSA

Quasi 1700 licenziamenti sono stati spiccati da Almaviva, che si prepara a delocalizzare le attività in Romania. Il solo intervento del governo nella vertenza è stato quello di proporre...
Notizia del:

Il voto sulla Tav: uno spartiacque politico per l'Italia

TUTTE LE DESTRE, DAL PD ALLA LEGA A FORZA ITALIA, APPROVANO IN PARLAMENTO LA DEVASTAZIONE DELLA TAV, M5S E SINISTRA VOTANO CONTRO. È UNO SPARTIACQUE POLITICO GENERALE.

  di Giorgio Cremaschi Tutte le destre vecchie e nuove, dal PD alla Lega a Forza Italia, hanno approvato...
Notizia del:

APPLAUSI COMPLICI. 

di Giorgio Cremaschi A CHI GIUDICA NEGATIVAMENTE IL CONTRATTO DEI METALMECCANICI PER I SUOI CONTENUTI AMMAZZA DIRITTI, MA POI ... giustifica Maurizio Landini credendo e sperando che la sua sia solo...
Notizia del:

La controriforma contrattuale dei metalmeccanici

di Giorgio Cremaschi   Ci sono piccole parole che assumono grandi significati nel contesto in cui sono collocate. Negli accordi sindacali le parole hanno una loro storia, spesso alcune sono il...
Notizia del:

Egitto, molto piu' di un attentato

PICCOLE NOTE   Sono 25 le vittime di un attentato avvenuto ieri in Egitto, contro la Cattedrale di San Marco, chiesa copta del Cairo. Interessanti le considerazioni di Renzo Guolo sulla Repubblica...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa