/ Israele invia armi avanzate in Myanmar per la repressione dei roh...

Israele invia armi avanzate in Myanmar per la repressione dei rohingya

Israele invia armi avanzate in Myanmar per la repressione dei rohingya
 

Il regime israeliano ha inviato a Myanmar navi avanzate per accelerare la pulizia etnica contro i musulmani di Rohingya, secondo i media israeliani.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Il quotidiano israeliano 'Haaretz' ha rivelato oggi in un articolo che il regime di Tel Aviv ha venduto motovedette armate e in grado di colpire anche a lunga distanza al governo di Myanmar (Birmania).
 
A questo proposito, il quotidiano israeliano, ha fatto riferimento alle immagini pubblicate su Facebook dalla Marina del Myanmar alcuni mesi fa, che mostrano proprio due di queste imbarcazioni israeliane.
 

 
Il messaggio del governo del Myanmar esalta le qualità delle due imbarcazioni Super Dvora Mk-III, l'ultima generazione della famiglia di navi da pattugliamento veloci in possesso della marina birmana.
 
Le motovedette sono in grado di operare in percorsi costieri, fluviali e terrestri, hanno in dotazione armi che possono colpire a distanza e che permettono ai militari birmani di installare mitragliatrici pesanti e cannoni di 30mm all'interno dell'imbarcazione.
 
Secondo i media israeliani, la vendita di queste navi è parte di accordi per decine di milioni di dollari di armi che sono stati firmati tra il governo israeliano e quello birmano.

Israele ha in progetto di vendere fino a quattro di queste barche all'esercito di Myanmar.
 
Il regime di Tel Aviv ha una lunga storia di vendita di armi alle dittature sanguinarie come quelle militari in Cile, Argentina e al Sud Africa ai tempi dell'apartheid, per citarne solo alcune.
  
Mentre Israele rifiuta l'interruzione della vendita di armi al Myanmar, le recenti relazioni delle Nazioni Unite denunciano i massacri del governo birmano contro la popolazione dei Rohingya, vessata da violenze sistematiche e deportazioni di massa.
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Haaretz
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Reuters

Ministro israeliano: Collaboriamo 'in segreto' con l'Arabia Saudita contro l'Iran

Un ministro israeliano conferma ufficialmente l'esistenza di contatti 'segreti' tra l'Arabia Saudita e il regime israeliano per affrontare l'Iran.

Il ministro dell'energia del regime di Israele, Yuval Steinitz, ha confermato ieri l'esistenza di contatti...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Russia sfida Israele e Stati Uniti: Hezbollah rimarrà in Siria

L'ambasciatore russo in Libano avverte che Hezbollah "non andrà via dalla Siria", sfidando così Israele e gli Stati Uniti, che stanno cercando il ritiro del movimento di resistenza libanese.

"Chiunque ha cercato di rovesciare il presidente siriano Bashar al-Asad, ora, con tutti i mezzi, cerca il...
Notizia del:

Anticamera Teatro di Torino e il regime di Israele: L’Italia scelga tra sudditanza e dignità

di Patrizia Cecconi* - Pressenza C’è un mistero che molti cercano di svelare ma che ancora rimane coperto da un impenetrabile e spesso velo: come sia possibile che il paese più...
Notizia del:     Fonte: Haaretz

Israele è disposto a condividere con l'Arabia Saudita i dati di intelligence sull'Iran

Israele e Arabia Saudita seppur ufficialmente non hanno relazioni diplomatiche, ribadiscono la loro alleanza 'de facto' contro l'Iran.

Israele informa che può fornire informazioni di intelligence sull'Iran all'Arabia Saudita, attraverso...
Notizia del:     Fonte: The Jerusalem Post

Israele minaccia: Non permetteremo che la Siria diventi un avamposto dell'Iran

Il regime israeliano assicura di mantenere la completa libertà di azione in Siria e prende in considerazione solo gli interessi della propria sicurezza.

"Abbiamo assoluta libertà di azione e le uniche considerazioni che ci guidano sono le considerazioni...
Notizia del:     Fonte: SANA

Forum arabo contro alleanza USA-Israele-Arabia Saudita: "La Vittoria della Siria ha creato le basi per un mondo multipolare"

Il Forum arabo per combattere l'alleanza USA-Israele e con gli stati reazionari arabi ed a supporto della resistenza del popolo palestinese, ieri, ha concluso sue attività a Damasco, dove hanno partecipato figure e forze politiche di Siria, Libano, Palestina, Yemen, Giordania, Egitto, Iraq, Algeria, Bahrain e Mauritania.

Al termine di 3 giorni di dibattiti e confronti, i partecipanti del Forum sulle nuove strategie di lotta contro...
Notizia del:     Fonte: https://ahtribune.com

Ex ufficiale CIA: 'Arabia Saudita e Israele cercano di condurre gli Stati Uniti ad una guerra con l'Iran'

Un ex ufficiale della CIA ritiene che Arabia Saudita e Israele cercano di mettere gli Stati Uniti contro l'Iran, in quanto non lo possono sconfiggere da soli in una guerra eventuale.

"L'Arabia Saudita e Israele sanno che non possono sconfiggere l'Iran e i suoi alleati senza la partecipazione...
Notizia del:     Fonte: Hispantv - Ruptly

VIDEO. Migliaia di yemeniti manifestano per chiedere la fine del blocco saudita sullo Yemen

"Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite vende le nazioni per una manciata di dollari"

Al grido di "Morte all'Arabia Saudita", "Morte a Israele" e "Morte agli USA",...
Notizia del:     Fonte: https://www.theatlantic.com

Consigliere Obama: Complotto USA, Israele, Arabia Saudita dietro le dimissioni di Hariri

Gli interessi convergenti di Israele, Arabia Saudita e Stati Uniti sono dietro alle dimissioni del primo ministro libanese Saad Hariri.

Robert Malley, politico statunitense di primo piano e consigliere dell'ex presidente Barack Obama ha dichiarato...
Notizia del:

Ecco cosa rischia il mondo con Israele e Arabia Saudita con l'acqua alla gola

di Federico Pieraccini Bin Salman e Netanyahu sono entrambi con l’acqua alla gola e con il tempo che gioca a loro sfavore. Le loro azioni e parole sembrano avere la benedizione di Trump che...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Dalla Nunziatella spirano venti di guerra su Napoli

Dalle notizie che trapelano dall’accordo di Bruxelles sembra che nello specifico l’hub formativo di Napoli si specializzerà sugli attacchi a distanza ovvero la guerra coi droni. Wargames

da Contropiano   Venti di guerra spirano su Napoli. Nessun attacco in vista ma la conferma che l’accademia...
Notizia del:

Zimbabwe: continua il braccio di ferro tra Mugabe e forze armate

Le mancate dimissioni dell'anziano leader e le mosse conseguenti dei militari

  Le mancate dimissioni del presidente Mugabe hanno ulteriormente aggravato la crisi politica dello Zimbabwe....
Notizia del:     Fonte: Al Manar

Hezbollah celebra la sconfitta dell'ISIS in Siria, nonostante i sabotaggi degli USA

Il segretario generale di Hezbollah Seyed Hassan Nasrallah ha celebrato la fine dell'ISIS in Siria nonostante il sostegno degli Stati Uniti a questo gruppo terroristico.

Durante un discorso televisivo, Nasrallah, questa sera, ha fatto riferimento alla recente liberazione della città...
Notizia del:

Il consigliere capo di Erdogan dice che la Turchia potrebbe lasciare la NATO

Le tensioni tra il blocco militare e la Turchia sono aumentate la settimana scorsa quando durante un'esercitazione dell'alleanza la Turchia è stata dipinta come nemico

  Nervi tesi tra la NATO e uno dei suoi componenti più importanti come la Turchia. Nazione che possiede...
Notizia del:

E ora in Germania (e nell'Unione Europea) che succede?

Dopo il fallimento del negoziato per la Jamaica Koalition, la Germania naviga a vista in acque sconosciute.

di Federico Nero  Dopo il fallimento del negoziato per la Jamaica Koalition, la Germania naviga...
Notizia del:     Fonte: RT

Zimbabwe, Mugabe a sorpresa non annuncia dimissioni

L’Unione Africana dello Zimbabwe - Fronte Patriottico, propone per la carica di presidente Emmerson Mnangagwa

  La settimana scorsa con la comparsa di blindati nelle strade di Harare e l’annuncio dato dal capo...
Notizia del:     Fonte: Hispantv - SABA

FOTO. I bambini yemeniti denunciano i crimini subiti da USA e Arabia Saudita

Oggi, in occasione della Giornata mondiale dei diritti dell'infanzia, i bambini yemeniti hanno manifestato la loro condanna per i crimini commessi ai loro danni da parte di Arabia Saudita e USA.

"I bambini nel mondo celebrano i loro diritti e i bambini dello Yemen muoiono per il silenzio del mondo...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa