/ La guerra mediatica contro il Venezuela nel 2017 in numeri

La guerra mediatica contro il Venezuela nel 2017 in numeri

La guerra mediatica contro il Venezuela nel 2017 in numeri
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

da resistencia.cc

Traduzione di Marx21.it



Il presidente del Venezuela, Nicolás Maduro, ha denunciato, all'inizio di gennaio, che le grandi corporazioni degli Stati Uniti hanno diffuso 3.880 notizie negative nel 2017, come parte della guerra mediatica contro il Governo Bolivariano.


In una dichiarazione trasmessa alla televisione, dal Palazzo di Miraflores a Caracas, il capo di Stato ha mostrato uno studio nel quale viene illustrata la quantità di notizie negative che sono state divulgate da diversi mezzi di comunicazione statunitensi contro il Venezuela.





Del totale, secondo lo studio, 1860 notizie sono state confezionate durante gli atti di violenza perpetrati da settori estremisti dell'opposizione tra i mesi di aprile e luglio, mentre luglio è stato il mese in cui è stata riportata la maggior parte delle notizie negative: 531.


“Come è stata ristabilita la pace in Venezuela con l'Assemblea Nazionale Costituente, il livello delle notizie negative si è ridotto, fino a raggiungere il numero di 166 nel mese di dicembre, ha detto il presidente in una riunione del Consiglio dei Ministri.


Durante la riunione, il presidente Nicolás Maduro ha spiegato che l'agenzia Bloomberg è stata lo strumento mediatico che ha diffuso il maggior numero di notizie negative (245), seguita da Miami Herald, Washington Post e The Wall Street Journal.


“E' propaganda di guerra, una guerra mediatica senza ombra di dubbio”, ha denunciato il presidente venezuelano.


Per quanto riguarda le agenzie di stampa internazionali, lo studio ha rivelato che l'agenzia britannica Reuters Group Limited è quella che ha diffuso più notizie negative contro il Venezuela , con il 60%, seguita dall'agenzia statunitense Associated Press (AP) con il 31% dei contenuti del 2017 sul Venezuela e la francese AFP con il 9%.


“La ricerca ha rilevato che tra le agenzie di notizie, la Reuters è quella che più produce notizie negative contro il Venezuela, il 60% delle quali è ripreso dal The New York Times, seguita da Associated Press con il 31% con la maggiore diffusione in media come Washington Post, Miami Herald e ABC News. Generano la notizia, nel contesto di una guerra mediatica sistematica e la trasmettono nella stampa, alla televisione e alla radio”, ha osservato Maduro.


A tal riguardo, il presidente ha incaricato il ministro della Comunicazione e Informazione, Jorge Rodríguez, e il ministro degli Esteri, Jorge Arreaza, della convocazione di una conferenza stampa per spiegare al mondo la verità del Venezuela su questa offensiva mediatica diretta da Washington.


La conferenza stampa, ha detto Maduro, si terrà per “far crescere la consapevolezza nel mondo, tra il nostro popolo, creare coscienza sui nostri valori. Sulla campagna mondiale che abbiamo sconfitto, con cui dobbiamo confrontarci”. “Chiedo di difendere la verità del Venezuela”, ha aggiunto.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da ALBA LATINA
Notizia del:

Il Venezuela condanna le sanzioni europee. "L'UE è una sussidiaria di Washington. Eseguono gli ordini imperialisti degli Usa"

Il ministro degli esteri venezuelano Arreaza ha commentato le nuove sanzioni europee: "E' un ordine imperialista. L'Ue ha eseguito"

      Il ministro degli Esteri del Venezuela, Jorge Arreaza, ha condannato le sanzioni...
Notizia del:

L'ex presidente della Colombia Uribe invoca apertamente il colpo di stato in Venezuela

Uribe chiede alla guardia nazionale del Venezuela di rovesciare Maduro. Intanto le opposizioni, convinte dagli Usa e dalla Spagna, non siedono al tavolo di trattative in corso con il governo.

L'ex presidente della Colombia, Alvaro Uribe Velez, ha nuovamente invocato il colpo di stato in Venezuela....
Notizia del:

Nicolas Maduro: "Qualsiasi gruppo armato e finanziato da Miami e dalla Colombia per fomentare il terrorismo farà la stessa fine"

“Avete ascoltato le dichiarazioni del terrorista Alvaro Uribe Velez, incoraggiando questi gruppi violenti2

Caracas, 16 gennaio 2018 (MPPRE) - Il Presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás...
Notizia del:

Brasile, le elezioni senza Lula sono un imbroglio. Firmiamo il Manifesto!

da resistencia.cc La decisione di fissare in un tempo record, per il 24 gennaio, la data del giudizio di seconda istanza del Processo a Lula non ha nulla di legale. Si tratta di un puro...
Notizia del:

Accade in Honduras, paese che chiede rispetto dei diritti umani in Venezuela

Come sottolinea la sempre puntuale giornalista di Telesur M. Garcia queste scene di violenze accadono in Honduras, paese che lotta contro il nuovo golpe ordito dalle forze vicine agli Stati Uniti. Ieri...
Notizia del:

"La dignità dei salvadoregni si rispetta". El Salvador presenta nota di protesta ufficiale contro gli USA

Il governo del Salvador ha inviato una nota di protesta ufficiale contro gli Stati Uniti. In risposta alle "deprovevoli" dichiarazioni attribuite al presidente degli Stati Uniti, Donald Trump,...
Notizia del:

Ex Presidente Zalaya: "Se gli Stati Uniti non cambiano la loro posizione sull'Honduras non potranno più parlare su nessun altro paese al mondo"

Dura la posizione anche sull'Organizzazione degli Stati americani: ""L'OSA fa solo ciò che il Dipartimento di Stato autorizza".

"L'Honduras sta vivendo una crisi politica di grandi proporzioni e gli Stati Uniti devono rivedere la...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa