/ La Lega di Salvini in prima fila (con la Boldrini) per la censura...

La Lega di Salvini in prima fila (con la Boldrini) per la censura del web

La Lega di Salvini in prima fila (con la Boldrini) per la censura del web
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Che credibilità hanno le parole di chi dichiarava “L’euro al Sud non se lo meritano. La Lombardia e il Nord l’euro se lo possono permettere. Io a Milano lo voglio, perché qui siamo in Europa. Il Sud invece è come la Grecia e ha bisogno di un’altra moneta. L’euro non se lo può permettere” e oggi vuole farci credere di essere preoccupato dei problemi del Meridione e contro la moneta unica?

Nessuna, direte agevolmente voi.

Ma a volte Matteo Salvini e la Lega Nord riescono ancora a sorprenderci, così come coloro che danno loro anche solo il beneficio del dubbio. 

8 febbraio, il giorno in cui Laura Boldrini presenta il suo "appello" anti-bufale (per una censura preventiva della rete), il leader della Lega Nord scriveva su Facebook questo.



13 febbraio, il giorno in cui Laura Boldrini scrive una lettera in cui chiede al CEO di Facebook di fare di più per censurare i siti che riportano fake news, Matteo Salvini scriveva:



Orwell, censura preventiva...

Bene, anzi male. Perché oggi quel processo iniziato negli Stati Uniti, proseguito in Germania, passato per la Francia per un bavaglio a quel web che ha smascherato di fatto i decenni di menzogne dei media mainstream, arriva - come vi avevamo per primi anticipato da mesi come AntiDiplomatico - anche in Italia con un ddl a prima firma Gambaro (del partito di Verdini).  

Ma chi c'è tra i primi firmatari della legge che addirittura prevede anche il carcere per chi pubblica "notizie false"? Il Senatore Divina. Partito? Lega Nord. Segretario? Matteo Salvini.

Incredibile, ma non troppo pensando alla credibilità politica del Partito di Salvini, in prima fila, quindi, con Laura Boldrini, in una folle corsa per censurare il web. Anzi, la Lega si spinge laddove neanche la Presidente della Camera aveva osato chiedere, il carcere!

P.S. da domani come AntiDiplomatico approfondiremo con una serie di interviste e analisi la gravissima proposta di legge Gambaro che getta definitivamente la maschera di chi vuole censurare il web. Continuate a seguirci...

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Notizia del giorno
Notizia del:

L'ANTIDIPLOMATICO SU TELEGRAM!

  L'AntiDiplomatico.it da oggi si dota anche di un Canale Telegram e questo è il link da cliccare per iscriversi (https://t.me/lantidiplomatico). Vi aggiorneremo quotidianamente sulle...
Notizia del:

Per i servizi segreti italiani Biden diffonde fake news

Quella di Biden era una fake news, anzi la madre di tutte le fake news. Il Governo Gentiloni convochi immediatamente l'Ambasciatore Usa

In tanti devono aver avuto una qualche crisi d’identità dopo le parole scritte da Biden su Foreign...
Notizia del:

Così una fake news della CNN su Wikileaks arriva a milioni di persone in pochissimo tempo

G. Greenwald: "I media Usa hanno subito la debacle più umiliante da anni. Ora rifiutano trasparenza su quello che è successo"

di Glenn Greenwald - Intercept  VENERDÌ è stato uno dei giorni più imbarazzanti...
Notizia del:

“Cosi si finanzia la fabbrica delle fake news”. La nostra risposta al quotidiano "La Repubblica"

Su La Repubblica di domenica 3 dicembre, a pagina 6 e 7, leggiamo un articolo a firma Carlo Bonini e Giuliano Foschini dal titolo “Cosi si finanzia la fabbrica delle fake news”. Per...
Notizia del:

ESCLUSIVO AD. Gershon Peres (fratello dell'ex Presidente israeliano) è stato membro del CMC, il centro occulto della CIA legato all'omicidio Kennedy

Nel Centro Mondiale Commerciale, dal 1967 al 1970, sedette Gershon Peres.

Questo 22 novembre 2017, nell'anno del centenario della nascita di JFK e nel giorno dell'anniversario...
Notizia del:

Scoop de 'Il Sole 24 Ore': ecco chi finanzia le fake news in Italia

La clamorosa notizia viene incredibilmente ignorata

  Vi è una grande inflazione ipertrofica e stupefacente nelle ultime settimane a parlare, a trattare...
Notizia del:

Mugabe: scomodo in politica estera

Ex Jugoslavia, Iraq, Libia, Siria, Venezuela, Cuba, Bolivia, Nicaragua, Bielorussia, Corea del Nord, Russia e Cina: i voti dello Zimbabwe di Mugabe nelle Nazioni Unite

  Nei colpi di Stato (cruenti o “di palazzo”), lo zampino dell’Occidente è non...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa