/ La strage al Parlamento di Teheran? Un “obbiettivo legittimo” per...

La strage al Parlamento di Teheran? Un “obbiettivo legittimo” per i "difensori dei diritti umani"

La strage al Parlamento di Teheran? Un “obbiettivo legittimo” per i difensori dei diritti umani
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it



Un poliziotto è un civile, detto questo francamente il Parlamento inglese è un obbiettivo legittimo dal momento che è uno dei principali centri decisionali di uno stato presente con truppe d'invasione sul territorio altrui, ma questo è un altro discorso.”


Immaginate che reazioni scatenerebbe se un celebrato giornalista, coccolato dalla RAI, star del Festival Internazionale di Giornalismo Civile e del Festival della Letteratura Mediterranea, garante di mostre pro-“ribelli siriani” sponsorizzate da amministrazioni pubbliche… si abbandonasse a queste farneticazioni su Facebook davanti, poniamo, alla strage a Westminster.



Titoloni sui giornali, subitanee iniziative della magistratura, chiusura di ogni suo account sui social… Invece nulla di tutto questo per il celebre Fouad Roueiha, “attivista per i diritti umani in Siria” che – come attestato da screenshoot – così si esprime: “Un poliziotto è un civile, detto questo francamente il Parlamento Iraniano è un obbiettivo legittimo dal momento che è uno dei principali centri decisionali di uno stato presente con truppe d'invasione sul territorio altrui, ma questo è un altro discorso”.


Un post su Facebook che inneggia (cos’altro?) alla strage (12 morti e 42 feriti gravi) compiuta il 7 giugno da kamikaze dell’ISIS al Parlamento di Teheran. Post poi cancellato (ma attestato da questo screenshoot, ripostato su Facebook che riporta anche le imbarazzate “giustificazioni” del titolare del Gruppo Facebook “Osservatorioiraq.it”. Del resto anche Fouad Roueiha, è tornato in merito alla discussione non smentendo il post limitandosi ad ironizzare sui toni.
 

Per carità, Internet è ormai il regno di irresponsabili “tifoserie” e lungi da noi qualsiasi richiesta di censura. E se abbiamo speso queste poche righe per segnalare un episodio, tutto sommato marginale, è stato solo per evidenziare la china che sta portando sedicenti “difensori dei diritti umani” a fare proprie le stragi dell’ISIS.


Francesco Santoianni
 

P.S. La illegittimità del Parlamento (e di altri edifici adibiti ad uso civile) come obiettivo militare è stabilita dalle Convenzioni di Ginevra (Primo Protocollo del 1977)

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da I media alla guerra
Notizia del:

Ma perché uccidere i terroristi prima che possano parlare?

di Francesco Santonianni   Ma com'è che terroristi che potrebbero essere catturati e, quindi, interrogati in modo da risalire ai mandanti delle loro stragi vengono, invece, sistematicamente...
Notizia del:

"Complottista", i fake media accusano Maduro. Ma le parole di Pompeo (Capo della CIA) le avete ascoltate senza filtri?

  Davvero sbalorditivo il livello di informazione dei media sul Venezuela. Finora ci avevano presentato come oppositori democratici criminali come questi o addirittura come ”eroe”...
Notizia del:

Le bufale del Gruppo de Benedetti vi seguono anche in vacanza

Che si fa quando - già dopo dichiarazioni di generali irakeni - il vice presidente iracheno Al Maliki sottolineando il “ruolo fondamentale” avuto dalle forze armate russe nella liberazione...
Notizia del:

VIDEO. Guerra: quello che non ti hanno mai raccontato

L'AntiDiplomatico presenta il suo nuovo canale YouTube

È questa la promessa del rinnovato canale Youtube de L’Antidiplomatico che si sofferma su alcuni...
Notizia del:

Videoclip - Migranti: l'Imperialismo alla Tito Boeri

E' stato il tormentone degli ultimi mesi: dobbiamo accogliere 160.000 migranti ogni anno perché solo così salveremo l'INPS e la pensione degli Italiani. ** Una bufala,...
Notizia del:

La denuncia video del Parlamentare Pili. Ecco come imbarcano (di nascosto) da Olbia le bombe destinate a massacrare lo Yemen

Ma la prossima volta cosa si inventeranno per nascondere l'invio di bombe destinate a massacrare la popolazione dello Yemen? Nel 2015 per trasportarle dallo stabilimento di Domusnovas (provincia...
Notizia del:

VIDEO: Ius soli e altre Armi di Distrazioni di Massa...

Ci sono cose che si direbbero create solo per darci l’illusione di non essere in una gabbia o per distrarci dalla difesa dei nostri diritti. Lo Ius soli, ad esempio. Non serve affatto, come...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa