/ "LEGGE SHOCK", "Mosca legalizza le botte a mogli e figli". Ecco d...

"LEGGE SHOCK", "Mosca legalizza le botte a mogli e figli". Ecco da dove nasce la nuova bufala anti-Putin

LEGGE SHOCK, Mosca legalizza le botte a mogli e figli. Ecco da dove nasce la nuova bufala anti-Putin
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
 


Tutti, in Russia, a riempire di botte moglie e figli. Lo permetterebbe una nuova legge - subito definita “nauseante” da Amnesty International e ancora peggio da Thorbjorn Jagland segretario del Consiglio d’Europa - che sta facendo fremere di indignazione RAI, SKY, giornali mainstream e legioni di, disinformati, utenti Facebook e Twitter. Ma da dove nasce questa ennesima bufala anti-Putin? Non già da una iniziativa della farneticante (e per questo, sui nostrani media, strombazzata) parlamentare russa Elena Mizulina, ma da una proposta di emendamento alla legge contro le violenze domestiche approvata dalla Duma l’anno scorso e che ora dovrebbe equiparare gli “atti di violenza fisica” (stiamo parlando di strattonamenti, ceffoni, tirate di capelli...) commessi nelle mura domestiche a quelli commessi fuori.


Se questi “atti di violenza fisica” non determinano lesioni e se non sono usuali, la pena prevista – secondo l’emendamento proposto all'articolo 116 del codice penale russo - è una multa equivalente a 500 euro. Se sono, invece, dimostrabili con referto medico (un morso, un occhio nero....) allora si tratta di articolo 115, che non è depenalizzato, e si rischia fino a 3 anni di galera. Se il danno è medio o pesante (braccio rotto, denti spaccati....) allora – articolo 114 - si rischiano fino a 7 anni di galera. Un regime sanzionatorio non certo dissimile da quello di tanti paesi occidentali, compreso l’Italia dove fa giurisprudenza la recente sentenza (Tribunale, Ivrea, sez. penale, sentenza 03/06/2016 n° 714), secondo la quale i maltrattamenti considerati lievi e non protratti nel tempo non sono penalmente rilevanti; un provvedimento che – tranne gli addetti ai lavori – non ha suscitato, praticamente, nessun interesse sui media.


Né, tantomeno, gli odierni fiumi di indignazione che ora sfociano nel ridicolo. Come la bufala della BBC, ovviamente ripresa come Vangelo da Il Fatto Quotidiano, secondo la quale in Russia, grazie al maschilista regime di Putin, ogni anno 14.600 donne (40 al giorno) verrebbero uccise dai mariti o dai partner. E questo in un paese dove gli omicidi complessivi sono annualmente meno di 13.000.


Insomma, una ennesima bufala. Ma, grazie al Cielo, c’è il sito www.stopfake.org , punta di diamante dell’Unione Europea per combattere le bufale. Date una occhiata qui e poi chiedetevi in mano a chi stiamo.

 

Francesco Santoianni

P.s.


Alcune precisazioni e qualche ulteriore link di approfondimento
 
Anche per l’interesse che sta suscitando, credo che questo articolo meriti alcune precisazioni e qualche ulteriore link di approfondimento.
Intanto, per evidenziare l’equivalenza (dopo l’approvazione dell’emendamento in discussione alla Duma) tra Italia e Russia del quadro sanzionatorio per maltrattamenti domestici, più che la summenzionata sentenza del Tribunale di Ivrea, è opportuno segnalare la sentenza 30903/2015 della Corte di Cassazione e, ancor di più, il D.Lgs. n. 28/2015 sulla non punibilità del reato per “tenuità del fatto” che, sostanzialmente, rende oggi non perseguibili la stragrande maggioranza dei maltrattamenti in famiglia.
Per quanto riguarda, invece, la puntuale disamina del provvedimento in discussione alla Duma, per scrivere l’articolo, dopo aver glooggato le parole ?????????? ???????????????? ??????????????? (legge maltrattamenti domestici), ho consultato alcuni siti russi dei quali, però, non ho potuto trascrivere, nel testo dell’articolo, il link in quanto, nell’incollarlo, stranamente, appariva composto da una serie di “?????” (unica eccezione a ciò il sito http://www.rbc.ru/politics/25/01/2017/588727459a7947bde03fca37)
Invito, pertanto coloro che volessero saperne di più sull’emendamento in discussione alla Duma ad incollare le tre parole in cirillico sopra riportate nel motore di ricerca e leggersi quindi i relativi articoli in lingua russa (magari aiutandosi con il traduttore di Google, così come ho fatto io)
 

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

L'ultima da la Stampa: il Cremlino ha usato i Pokemon Go contro gli Stati Uniti

Della diabolica capacità di Putin di mettere a tappeto l’Occidente tramite Fake News ne abbiamo lette di cotte e di crude. L’ultima della serie – lanciata da “La Stampa”...
Notizia del:     Fonte: Ria Novosti

Russia: Gli USA stanno formando in Siria un nuovo gruppo armato

La Difesa russa svela i piani della cosiddetta coalizione internazionale anti-ISIS, guidata dagli Stati Uniti, per addestrare i terroristi e formare un "nuova esercito siriano'.

Come ha riferito oggi il Centro russo per la riconciliazione delle parti in conflitto in Siria, da "più...
Notizia del:     Fonte: TASS

"Il Pentagono sulla Siria sta deliberatamente ingannando l'opinione pubblica internazionale e statunitense"

Lo scetticismo espresso dai rappresentanti del Pentagono sul ritiro delle forze russe dalla Siria mostra che gli Stati Uniti non hanno informazioni sulla situazione reale, ha dichiarato il portavoce del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov.

"Le conclusioni dei rappresentanti del Pentagono sul non ritiro delle forze russe dalla Siria mostrano non...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

Le forze aeree russe in Siria bombardano le postazioni jihadiste per l'offensiva delle truppe siriane a Idlib

Le rimanenti forze aeree russe continuano a bombardare le postazioni dei gruppi terroristici, in particolare quelli affiliati ad al Qaeda particolarmente radicati tra la provincia di Hama e Idlib.

All'inizio di questa settimana, il presidente russo Vladimir Putin ha fatto una visita a sorpresa all'aeroporto...
Notizia del:     Fonte: The Telegraph

Interferenza "low cost": Facebook quantifica in meno di 1 euro la spesa pubblicitaria russa durante la Brexit

Il social network ha informato il comitato elettorale britannico che l'Agenzia di ricerca su Internet ha speso una "piccola somma di denaro" su tre annunci sull'immigrazione.

Meno di un euro: nello specifico, 83 centesimi, l'equivalente a 97 centesimi o 73 pence britannici. Questo...
Notizia del:

"Giustificare le azioni che violano la sovranità della Siria è inaccettabile"

La portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, durante la sua conferenza stampa settimanale definisce 'goffi' e 'inaccettabili', le giustificazioni statunitensi riguardo la permanenza in Siria.

La portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakhárova, ha parlato anche della situazione in Siria...
Notizia del:     Fonte: RIA.Ru . Bloomberg

La Cina spiega a Trump chi ha vinto la guerra contro il terrorismo in Siria

Il Presidente degli USA, Trump, rivendica la vittoria sull'ISIS in Siria. La Cina, invece, elogia il contributo decisivo della lotta al terrorismo della Russia

Lo scorso 12 dicembre, mentre firmava il bilancio della difesa vicino ai 700 miliardi di dollari per il 2018, il...
Notizia del:     Fonte: RT

Mosca: "Gli Stati Uniti sono in Siria senza una base legale, minando le norme del diritto internazionale"

Il rifiuto degli Stati Uniti di ritirare le loro truppe dalla Siria è un riflesso dell'atteggiamento sdegnoso di Washington nei confronti delle norme del diritto internazionale, secondo il vice ministro degli Esteri russo Sergey Ryabkov.

Gli Stati Uniti sono in Siria senza una base legale, sminuendo le regole del diritto internazionale, ha dichiarato...
Notizia del:     Fonte: https://function.mil.ru/ - Ruptly

La Russia avvia il ritiro dei suoi aerei e della polizia militare dalla Siria

I bombardieri russi Tu-22M3 e un battaglione della polizia militare sono tornati in Russia oggi, dopo aver adempiuto alla loro missione antiterroristica in Siria, si legge in un comunicato del Ministero della Difesa russo

Il ministero della Difesa russo, in un comunicato, ha riferito che i bombardieri Tu-22M3, che sono intervenuto...
Notizia del:     Fonte: The New Yorker

'The New Yorker': Gli Stati Uniti sono costretti ad accettare Bashar al-Assad fino al 2021

Il governo degli Stati Uniti visti gli sviluppi degli ultimi anni sul campo di battaglia sono costretti ad accettare che il presidente siriano Bashar al-Assad rimanga al potere fino al 2021, secondo il settimanale statunitense, 'The New Yorker'.

Data la realtà dei campi di battaglia in Siria e gli ultimi progressi dell'esercito contro i gruppi...
Le più recenti da I media alla guerra
Notizia del:

L'ultima da la Stampa: il Cremlino ha usato i Pokemon Go contro gli Stati Uniti

Della diabolica capacità di Putin di mettere a tappeto l’Occidente tramite Fake News ne abbiamo lette di cotte e di crude. L’ultima della serie – lanciata da “La Stampa”...
Notizia del:

Ma dove, come e quando sarebbe stato deciso di inviare 470 soldati italiani in Niger? E, soprattutto, perché?

  Ma dove, come e quando sarebbe stato deciso di inviare 470 soldati italiani in Niger? E, soprattutto, perché? Vero che la scandalosa “Legge quadro sulle missioni militari all’estero”...
Notizia del:

Sit in antifascista di Repubblica: qualcosa non torna

Intanto, i nostri complimenti al cameraman di RAI Tre che con davvero prodigiose inquadrature - riprendendo la gente in prospettiva ravvicinata e con una valanga di primi piani - è riuscito a trasformare...
Notizia del:

La Pinotti va a Como per l'"antifascismo". Ma la foto del soldato nazista è ancora nel suo studio?

  Ovviamente, neanche una parola dei media mainstream sulla imbarazzante foto incorniciata troneggiante nell’ufficio del ministro della Difesa Roberta Pinotti. Per giorni circolata sui social...
Notizia del:

Avvisate i "paladini anti bufale", il Sole 24 Ore ha già mostrato da dove nascono le Fake news in Italia

Vi spaventano con Putin, ma il Sole 24 Ore vi ha mostrato da dove nascono le Fake news. Da allora il giornalista dello scoop Nicola Borzi ha tutto sotto sequestro e non può fare il suo lavoro...

di Francesco Santoianni Tutti in Italia si sono, giustamente, scandalizzati per il giornalista picchiato...
Notizia del:

Perché il Video del disertore nordcoreano che scappa nel Sud è una bufala

Impazza su tutti i media mainstream la video bufala del disertore dell’esercito nordcoreano che scappa nella Corea del Sud. Ad attestarla un davvero incredibile video (lo trovate alla fine di questo...
Notizia del:

Candidati al Premio migliore Bufala 2017. Lorenzin: "A Londra, per il morbillo sono morti centinaia di bambini"

  “Premio migliore Bufala del 2017” lanciato da L’Antidiplomatico; in lizza le dieci bufale più strombazzate quest’anno dai media mainstream: Qui il video riassuntivo:   1)...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa