/ L'eredita' di Obama calcolata per bombe sganciate al giorno

L'eredita' di Obama calcolata per bombe sganciate al giorno

L'eredita' di Obama calcolata per bombe sganciate al giorno
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
A dieci giorni dall'insediamento di Donald Trump, il presidente uscente Barack Obama pronuncerà questa sera il discorso di addio dopo i suoi otto anni alla Casa Bianca.

Ma cos'è che ha distinto di più il suo mandato sulla scena mondiale?

La presidenza di Obama, insignito addirittura del Premio Nobel per la Pace, era iniziata con la promessa di ritirare il paese dai conflitti internazionali creati da George W. Bush. Ma Obama lascia il suo incarico con un record, sottolineato dall'editorialista del Guardian Medea Benjamin: il presidente uscente ha mantenuto la nazione americana in guerra più a lungo di qualsiasi altro presidente nella storia degli Stati Uniti.





Se è vero che Obama è riuscito a migliorare le relazioni diplomatiche con Cuba e ha ridotto il numero di soldati americani in Afghanistan e Iraq, l'ex presidente ha drasticamente ampliato la guerra aerea e l'uso di forze speciali in tutto il mondo. Il numero di paesi con forze speciali americane dispiegate è cresciuto da 60 nel 2009 a 138 su 2016 (il 70% dei paesi del mondo), secondo i dati di Special Operations Command fornite a Tomdispatch blog.

Per analizzare l'eredità del presidente Obama, il Council on Foreign Relations degli Stati Uniti (CFR) ha presentato i dati relativi agli attacchi aerei sui paesi esteri. Solo nel 2016, Obama è stato responsabile per aver ordinato lo sganciamento di almeno 26,171 bombe.

La maggior parte di questi raid si sono verificati in Siria e Iraq, ma le bombe americane hanno colpito anche Afghanistan, Libia, Yemen, Somalia e Pakistan. Inoltre, il CFR ha rimarcato come le sue stime siano "senza dubbio verso il basso", in quanto ha riportato solo i "dati affidabili" degli attacchi aerei in Pakistan, Yemen, Somalia e Libia. Un "attacco", così come viene definito dal Pentagono, può comportare l'uso di più bombe o munizioni.

Un altro studio dalla stessa organizzazione indica che nel 2015 l'amministrazione Obama ha approvato il rilascio di 23.144 bombe in questi paesi, anche se non sono disponibili dati dagli attacchi sulla Libia in quell'anno.



Durante gli otto anni in carica Obama ha ottenuto un altro record: il maggior numero di vendite di armi dalla seconda guerra mondiale, con l'incredibile somma di 265.471 milioni di dollari. L'analista politico Dennis Small sottolinea correttamente che gli Stati Uniti non hanno avuto alcun problema a vendere armi "a quei terroristi impegnati a rovesciare governi in Medio Oriente". 

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Rt
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Siria denuncia i massacri dei civili e danni per 2,5 miliardi di dollari nel settore petrolifero a causa degli attacchi aerei USA

Dopo le continue denuncie all'ONU sulle morti dei civili, il governo siriano lamenta anche danni per miliardi di dollari nel settore petrolifero a causa degli attacchi della Coalizione guidata dagli USA che illegalmente opera nel paese arabo.

In una lettera inviata al Segretario generale delle Nazioni Unite e al presidente del Consiglio di sicurezza...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

L'Iran tornerà ad arricchire l'uranio al 20% se gli Stati Uniti non rispetteranno l'accordo sul nucleare

L'Iran è in grado di avviare entro cinque giorni il processo di arricchimento dell'uranio del 20% presso la centrale nucleare Fordow se gli USA non rispetteranno l'accordo sul nuclerare.

Il capo dell'Organizzazione dell'energia atomica iraniana (AEOI), Ali Akbar Salehi, ha dichiarato che...
Notizia del:

Una minaccia attraversa il mondo

Una minaccia attraversa il mondo, le élite mondiali hanno deciso di dare battaglia non solo per le risorse naturali dei paesi, ma anche per l’imposizione totalitaria della propria visione culturale

di Elias Jaua Milano - Ciudad CCS   C’è uno schema ricorrente nelle cosiddette ‘resistenze’...
Notizia del:

Evo Morales: «Gli Stati Uniti dotarono di armi chimiche Saddam per la guerra contro l'Iran»

Il presidente boliviano denuncia la «doppia morale dell'impero»

  Attraverso il proprio profilo Twitter, il presidente dello Stato Plurinazionale di Bolivia, Evo Morales,...
Notizia del:

Ucraina: schiavitù per i lavoratori e bombe per il Donbass

Questi non sono che i frutti di quella majdan Nezaležnosti, piazza Indipendenza, che il 24 agosto si appresta a celebrare il 26° anniversario della nezaležnosti

di Fabrizio Poggi - Contropiano   Oltre alla guerra nel Donbass, alla crisi economica che ha ridotto...
Notizia del:     Fonte: http://globovision.com/

Venezuela: l'oppositore Capriles avrebbe ricevuto ingenti finanziamenti dalla multinazionale Odebrecht

A rivelarlo è l’emittente televisiva Globovision, notoriamente vicina all’opposizione venezuelana

  Guai giudiziari in arrivo per Henrique Capriles. L’ex candidato presidenziale, sconfitto da Maduro,...
Notizia del:     Fonte: TASS

VIDEO. L'aviazione russa elimina più di 200 terroristi dell'ISIS diretti a Deir Ezzor

I terroristi stavano viaggiando verso la città siriana in un convoglio formato da circa venti veicoli, compresi carri armati.

L'aviazione russa ha eliminato oltre 200 membri dell'ISIS, colpendo un convoglio con armi pesanti diretto...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa