/ Libere mazzette sindacali in libero mercato

Libere mazzette sindacali in libero mercato

Libere mazzette sindacali in libero mercato
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

di Giorgio Cremaschi 


Vincenzo Mauriello è un dirigente sindacale del Fismic, il sindacato autonomo, noi diciamo giallo, che nella FCA assieme a Fim e Uim è complice di tutte le decisioni di Marchionne e come tale riconosciuto dall'azienda.



In qualità di rappresentante sindacale nello stabilimento di Melfi del gruppo,  Mauriello ha chiesto e intascato circa 5000 euro da genitori che così pensavano di favorire  l'assunzione del figlio. Il fatto non costituisce reato, ha dichiarato la Procura della Repubblica di Foggia, perché quei soldi sono stati versati al sindacalista a titolo della sua opera di "intermediazione". Sì perché il giovane in questione effettivamente è stato assunto in FCA come lavoratore interinale collocato dalla Manpower, ma poi non è stato confermato dall'azienda, due giorni prima della scadenza del contratto. Quindi l'intermediazione di Mauriello almeno parzialmente avrebbe funzionato, se poi il risultato finale non ha corrisposto a quello voluto, chi ha pagato 5000 euro per un posto di lavoro, potrà sempre rivalersi in sede civile, come quando il meccanico non aggiusta l'auto come convenuto. Così  la sentenza.



È bene ricordare che Manpower è ufficialmente una agenzia interinale, che già esercita il ruolo di intermediazione di manodopera in virtù della sciagurata legge Treu del 1997, che autorizzò ai privati ciò che prima era solo compito del collocamento pubblico e che altrimenti veniva punito come caporalato. Dunque lo scandaloso pronunciamento del magistrato foggiano legalizza un'altra intermediazione di manodopera che si aggiunge a quella ufficiale. Vuoi essere assunto da Manpower che ti colloca in FCA che forse col tempo ti assumerà a sua volta? Paga 5000 euro a Mauriello, libera mazzetta in libero mercato del lavoro. Esentasse naturalmente.

Questo degrado sociale ed umano,  perfettamente legale per i magistrati competenti, era già stato denunciato pubblicamente dal vescovo di Melfi Todisco, che aveva bollato come vergognoso questo ulteriore infame sfruttamento del bisogno di lavoro. A lui aveva risposto offeso proprio il Fismic, accusandolo di sparare nel mucchio degli onesti sindacalisti e intimandogli di fare i nomi. Ora che l'autore della richiesta di soldi è noto, il Fismic ha ben  pensato di promuoverlo a dirigente provinciale di Foggia.
Naturalmente tutto questo è avvenuto a totale insaputa delle direzioni  sia della Manpower che della FCA che ora cascano dalle nuvole; nonostante queste imprese abbiano intere strutture che lavorano per saper cosa facciano e cosa pensino i lavoratori con cui hanno a che fare. Ma non si può sapere tutto e poi "nun sacciu" è diventata la posizione ufficiale di tutte la classi dirigenti di questo paese,  di fronte ad ogni porcheria in cui siano coinvolte.

Tutti invece sanno che per lavorare in FCA, e non solo lì, bisogna avere il viatico dei sindacati complici del padrone, quelli che firmano tutti gli accordi, quelli che vengono presentati come moderni e responsabili dal regime e dalla sua stampa. E la raccomandazione di questi sindacati non serve  solo per esseri assunti, ma anche dopo, per usufruire di quei diritti elementari che tutelano la persona sul lavoro e che ora sono diventati favori,  che il padrone concede solo ai più fedeli.

Usufruire della "intermediazione" di certi sindacalisti può non essere sufficiente, ma è spesso necessario. E che per questa intermediazione qualcuno chieda e riceva il suo compenso,  ora anche ad un magistrato appare perfettamente lecito.

La disoccupazione di massa, la precarizzazione e lo sfruttamento del lavoro, la fine del collocamento pubblico, le politiche ed i contratti nel nome del libero mercato ed i loro autori, l'ignavia  di una parte della magistratura, tutti assieme hanno legalizzato l'infamia. E questo trionfo, oggi dichiarato perfettamente lecito,  dei metodi mafiosi nel lavoro è stato chiamato progresso e innovazione.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

Jeremy Corbyn infiamma Glastonbury. Accoglienza da rockstar per il leader laburista

Perché il discorso di Jeremy Corbyn genera tanto entusiasmo? Perché finalmente si opera una rottura totale con quel neoliberismo che ha devastato la società britannica

di Fabrizio Verde   «Oh Jeremy Corbyn», sulle note di Seven Nation Army, questo è...
Notizia del:

A Trieste una grande manifestazione al fianco di Sasha Colautti e Augustin Breda

di Giorgio Cremaschi   Grande manifestazione a Trieste con Sasha Colautti e Augustin Breda, colpiti dalle multinazionali Wartsila ed Electrolux perché non piegano la testa, né...
Notizia del:

Venezuela, 15 secondi che cancellano anni di fake news sul 'prigioniero politico' Leopoldo Lopez

La moglie denuncia torture ma il dirigente oppositore appare in ottima salute

di Fabrizio Verde   Appena quindici secondi. Tanto basta per cancellare con un colpo di spugna anni...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Nasrallah: L'Arabia saudita è troppo codarda per scatenare una guerra contro l'Iran

Il Segretario generale di Hezbollah, Seyed Hasan Nasrallah ha dichiarato che il regime saudita è troppo debole e vile per lanciare una guerra contro l'Iran.

 In un discorso televisivo tenuto oggi per la Giornata Mondiale di al  , il segretario generale del Movimento...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Una tigre a Cancun: spettacolare intervento di Delcy Rodriguez all'OSA (Video)

La ministra degli Esteri della Repubblica Bolivariana del Venezuela zittisce i paesi satelliti dell'Impero statunitense

di Fabrizio Verde   «Credo che la ministra degli Esteri, che deve lasciare l’incarico in...
Notizia del:     Fonte: http://misionverdad.com/

Venezuela, 11 riflessioni sulla morte di Fabián Urbina e un giovane in uniforme

di Augusto Márquez - Mision Verdad   1. Nel mezzo di una protesta violenta convocata dall’opposizione presso l’Autopista Francisco Fajardo, ha perso la vita a causa di...
Notizia del:

La "dignità dei popoli dei Caraibi" e la grande sconfitta politica delle destre imperiali

di Geraldina Colotti* - Il Manifesto   Le destre lo davano per certo: questa volta Maduro avrebbe perso all’Osa e avrebbe dovuto subire l’imposizione della Carta democratica interamericana. Per...
Notizia del:

Nel Cile che fa la morale al Venezuela si rimborsano i Pinochet e si bastonano gli studenti

  di Geraldina Colotti* - Il Manifesto   In Cile, una Corte d’Appello di Santiago ha ordinato che venga restituita alla famiglia dell’ex dittatore Augusto Pinochet una gran...
Notizia del:

«In Venezuela il governo si preoccupa per il popolo non per le aziende». Dall'inferno messicano si guarda con speranza al Venezuela

Felipe de la Cruz è il portavoce dei familiari dei 43 studenti desaparecidos di Ayotzinapa

  Il governo in Venezuela «si preoccupa per il popolo non per le aziende». Felipe de la Cruz,...
Notizia del:

Venezuela: un semplice video smonta mesi di fake news sul paese ridotto alla fame

Come mostra un video diffuso attraverso Facebook dall’imprenditore basco Agustin Otxotorena, nella capitale del Venezuela così come nel resto del paese la vita scorre normalmente nonostante la violenza terrorista dell’opposizione

di Fabrizio Verde   La narrazione post-veritiera del mainstream sul Venezuela mistifica la realtà...
Le più recenti da Dalla parte del lavoro
Notizia del:

A Trieste una grande manifestazione al fianco di Sasha Colautti e Augustin Breda

di Giorgio Cremaschi   Grande manifestazione a Trieste con Sasha Colautti e Augustin Breda, colpiti dalle multinazionali Wartsila ed Electrolux perché non piegano la testa, né...
Notizia del:

Il CETA è in Senato. Il silenzio assordante sul trattato internazionale che cambierà per sempre le vostre vite

"Tutti dicono di voler cambiare i trattati dopo, ma pochi cercano di fermarli prima."

di Giorgio Cremaschi Il degrado della nostra democrazia è ben rappresentato dal fatto che uno ...
Notizia del:

Ora lo dice la sentenza definitiva: la strage di Brescia è fascista e di Stato

Lo gridavamo nelle piazze perché lo sapevamo

di Giorgio Cremaschi   Lo è come tutte le grandi stragi che dal 1969, da piazza Fontana, a quella...
Notizia del:

Una strage di stato di mercato di classe (ancora impunita)

di Giorgio Cremaschi I probabili cento morti bruciati vivi nella Grenfell Tower di Londra non stanno suscitando lo scandalo che meriterebbe un strage criminale di tali proporzioni. Forse perché...
Notizia del:

Ius soli: sempre dalla parte dei diritti

di Giorgio Cremaschi Sono totalmente favorevole allo Ius Soli, così come ad ogni legge che ha affermato ed esteso i diritti delle persone dal 1789 ad oggi. Questo non vuol dire che non veda...
Notizia del:

TORNANO I LICENZIAMENTI POLITICI E RIPARTONO DALLE MULTINAZIONALI

di Giorgio Cremaschi  Negli anni 50 del secolo scorso un'ondata di licenziamenti politici si abbatté sulle fabbriche italiane. Essi colpirono i rappresentanti sindacali della Cgil,...
Notizia del:

UN CONTRATTO AL PREZZO DI UN CAFFÈ. LA VERGOGNA È UFFICIALE

di Giorgio Cremaschi Questa cifra offensiva è frutto del vergognoso contratto firmato da Fim Fiom Uilm pochi giorni prima del referendum costituzionale, tra gli applausi congiunti delle delegazioni...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa