/ L'irrefrenabile e insana passione di Pierferdinando Casini per il...

L'irrefrenabile e insana passione di Pierferdinando Casini per il golpismo venezuelano

L'irrefrenabile e insana passione di Pierferdinando Casini per il golpismo venezuelano
 

Questa volta il nostro ha voluto dedicare un affettuoso tweet al latitante Antonio Ledezma dipingendolo come un perseguitato politico

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


di Fabrizio Verde
 

Sempre dalla stessa parte. Quella del golpismo in Venezuela. Il ‘moderato’ Pierferdinando Casini mostra ancora una volta la sua irrefrenabile e insana passione per certi personaggi politici che in Venezuela hanno subito condanne perché coinvolti in trame golpiste che tanti danni hanno arrecato al paese sudamericano. Morti innocenti compresi. 

 

Questa volta il nostro ha voluto dedicare un affettuoso tweet ad Antonio Ledezma dipingendolo come un perseguitato politico. Scrive Casini: «Antonio #Ledezma ha lottato sempre per il #Venezuela e la libertà del suo popolo. Oggi è costretto alla fuga dopo anni di ingiusta detenzione. Gli rinnovo la mia amicizia e quella di tanti italiani che vedono in lui un grande esempio di libertà». 

 

Quanto scritto da Casini non corrisponde al vero. Tecnicamente si tratta di una fake news. Una di quelle notizie fasulle di cui sarebbe inondato il web a causa di operazioni condotte dalla Russia. 

 

Andiamo dunque a ripercorrere brevemente la parabola politica di Ledezma, che attualmente si trova in Spagna ed è latitante. 

 

Chi è Antonio Ledezma?

 

José Antonio Ledezma Diaz è nato a San Juan de los Morros, nello Stato di Guárico, il 1° gennaio 1955. Avvocato di professione, La sua carriera politica è iniziata nel partito Acción Democrática (AD), organizzazione partecipante al cosiddetto Patto di Punto Fijo, accordo bipartitico che ha governato il Venezuela nel quarantennio 1958-1998.

 

La Procura Generale del Venezuela ordinò il suo arresto per la partecipazione a un tentativo di golpe contro il presidente Maduro. L’allora presidente dell’Assemblea Nazionale, Diosdado Cabello, rivelò che Ledezma e Julio Borges (attuale presidente dell’Assemblea Nazionale controllata dall’opposizione), misero a punto un piano volto a generare caos nel paese. Piano che includeva il bombardamento di alcuni palazzi governativi e la sede dell’emittente teleSUR.

 

Nel 1992, da Governatore del Distretto Federale di Caracas, nominato dall’allora presidente Carlos Andres Perez, Ledezma caratterizzò la sua gestione per la repressione brutale delle proteste sociali, in particolare contro studenti e giornalisti. 

 

In seguito è stato accusato per le irregolarità compiute in qualità di sindaco del Municipio Libertador (1996-2000). Anche queste gestione si caratterizzò per una forte repressione condotta contro i venditori ambulanti, e i pensionati che reclamavano un’adeguata pensione di vecchiaia. 

 

Nel 2000 viene sconfitto nella contesa elettorale da Freddy Bernal (candidato della Rivoluzione) per la riconferma alla carica di sindaco. Non riconosce i risultati. 

 

Arriviamo quindi al 2002 quando Ledezma sostiene il colpo di Stato ordito contro il presidente Chavez  e partecipa attivamente alla serrata del settore petrolifero diretta ad affamare il popolo per giungere al rovesciamento del Comandante Chavez. 

 

Ancora golpismo nel 2004, quando lo troviamo a coordinare il cosiddetto ‘Plan Guarimba’. Viene accusato di aver incitato i militanti del suo partito Alianza al Bravo Pueblo ad appiccare le fiamme alla sede del partito Movimento V Republica a Caracas.

 

Di nuovo sindaco, questa volta dell’area metropolitana di Caracas, appena eletto licenzia 2.252 lavoratori e congela il salario dei pensionati. 

 

Fino a giungere al 2014 quando partecipa attivamente al piano golpista ‘La Salida’, dove persero la vita 43 venezuelani innocenti e si produssero oltre 100 feriti. Viene segnalato tra i promotori del progettato assassinio di Leopoldo Lopez al fine di provocare una forte reazione per rovesciare il governo. 

 

Casini e il golpismo venezuelano

 

A questo punto una domanda sorge spontanea: cosa spinge il ‘moderato’ Casini a sostenere pervicacemente finanche contro la realtà dei fatti che li inchioda alle proprie responsabilità, gli esponenti del golpismo venezuelano? 

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Al Mayadeen - Hispantv

Venezuela e Palestina rafforzano le relazioni bilaterali

Venezuela e Palestina hanno ratificato il rafforzamento delle loro relazioni bilaterali durante un incontro tra il presidente dell'Assemblea nazionale costituente venezuelana, Delcy Rodríguez, e il ministro degli Esteri palestinese, Riyad Al-Maliki.

L'incontro si è tenuto nella Casa Amarilla, sede della Cancelleria di Caracas, dove il ministro palestinese...
Notizia del:

Le prove della guerra economica contro il Venezuela

Questa realtà è innegabile e nessun paese è soggetto a questo tipo di assedio economico, ad alta intensità e persistenza

di Alfredo Serrano Mancilla - CELAG   Proibito vedere l’ovvio. Questa frase trovata su un murales...
Notizia del:

Mision Verdad - "Il narcostato colombiano e la sua guerra economica al Venezuela"

  María Fernanda Barreto - Mision Verdad 28 dicembre 2017 (traduzione di Alessandro Lattanzio per SitoAurora) Quante delle magnifiche storie di letteratura universale...
Notizia del:

Guerra mediatica al Venezuela: nel 2017 i media statunitensi hanno generato 3880 fake news

La guerra mediatica è particolarmente cruenta. I suoi echi giungono anche in Italia. Infatti nella nostra periferia dell’impero il circuito mediatico mainstream ricicla di continuo le fake news a stelle e strisce prodotte contro la Rivoluzione Bolivariana

di Fabrizio Verde   Contro il Venezuela è guerra totale. Una micidiale offensiva cha va dall’assedio...
Notizia del:     Fonte: Embajada de la República Bolivariana de Venezuela en Italia

Imperialismo senza maschere

di Jorge Arreaza M.*   Il 2017 è stato un anno chiarificatore durante il quale la politica internazionale si è sincerata e ha messo alla prova la politica estera della Repubblica...
Notizia del:     Fonte: AVN

Venezuela: nell'ultimo anno aumenti salariali del 664%

Gli aumenti salariali - che incidono sul reddito di oltre 13 milioni di lavoratori del paese - sono parte di della politica implementata dal governo nazionale per proteggere la classe operaia e dare piena attuazione alla Costituzione Bolivariana

  L'aumento salariale del 40% decretato domenica 31 dicembre dal presidente della Repubblica, Nicolas...
Notizia del:

Il Venezuela esprime solidarietà alla Repubblica Islamica dell'Iran e condanna le ingerenze di Usa e Israele

La Repubblica Bolivariana del Venezuela, ribadendo il suo sincero sentimento di solidarietà nei confronti della Repubblica Islamica dell'Iran si augura che il popolo e il governo del paese fratello possano continuare a costruire e rafforzare il proprio modello di paese sovrano senza l'intervento di alcun potere straniero

da AVN   La Repubblica Bolivariana del Venezuela condanna gli atti di violenza che si sono verificati...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Odebrecht conferma di aver finanziato l'opposizione venezuelana

In diverse occasioni, esponenti del chavismo hanno accusato l'ex governatore dello stato di Miranda Henrique Capriles di aver ricevuto finanziamenti dalla società di costruzioni brasiliana

  L’imprenditore brasiliano Marcelo Odebrecht, il cui nome risuona in America Latina perennemente legato...
Notizia del:     Fonte: Embajada de la República Bolivariana de Venezuela en Italia

Le dodici vittorie del Presidente Maduro nel 2017

di Ignacio Ramonet Per cominciare, dobbiamo ricordare che il presidente Nicolás Maduro è il presidente più ingiustamente accusato, calunniato e aggredito nella storia del Venezuela....
Notizia del:     Fonte: Pagina12

Argentina, Macri brinda alla repressione: «Chi lancia una pietra è disposto a uccidere»

  Dopo la dura repressione, la criminalizzazione. L’aria natalizia del saluto agli impiegati e i giornalisti presso il Palazzo del Governo, non ammorbidisce la posizione di Mauricio Macri....
Le più recenti da ALBA LATINA
Notizia del:

Venezuela, le destre golpiste hanno già il nuovo Rambo e si preparano per il 23 gennaio

Intanto gli Usa hanno mandato le condoglianze alle famiglie del gruppo armato di Oscar Pérez

di Geraldina Colotti* Gira in rete e su whatsap un video-messaggio grottesco e inquietante proveniente...
Notizia del:

VIDEO. Honduras, il momento esatto in cui un anziano viene assassinato durante le proteste

Tanti feriti e arresti da parte del regime per reprimere le proteste di ieri, sabato 20 gennaio, contro la frode elettorale che ha visto confermato il candidato di Washington. Nella foto l'ex presidente Zalaya durante le manifestazioni nella capitale Tegucigalpa

Questo sabato 20 gennaio, le proteste dell'opposizione in Honduras contro la frode elettorale ha coinvolto...
Notizia del:

Da Daktari a Óscar Pérez: l'uso della carta paramilitare contro il Venezuela

Piano Colombia, un piano importato e la frontiera

MISION VERDAD (traduzione di Francesco Monterisi) Durante il governo di Alvaro Uribe Vélez,...
Notizia del:

Altra Fake news. Maduro interverrà "in stile Putin" nelle elezioni colombiane

Costantemente sorgono nello scenario internazionale nuove matrici d'opinione come strumento di attacco politico e mediatico. A quanto pare le elezioni in Colombia coincidono esattamente con la russofobia globale, di cui il Venezuela è erede per allineamento geopolitico.

Mision Verdad Un articolo pubblicato la settimana scorsa sul quotidiano El Espectador in Colombia presenta...
Notizia del:

Il Venezuela condanna le sanzioni europee. "L'UE è una sussidiaria di Washington. Eseguono gli ordini imperialisti degli Usa"

Il ministro degli esteri venezuelano Arreaza ha commentato le nuove sanzioni europee: "E' un ordine imperialista. L'Ue ha eseguito"

      Il ministro degli Esteri del Venezuela, Jorge Arreaza, ha condannato le sanzioni...
Notizia del:

L'ex presidente della Colombia Uribe invoca apertamente il colpo di stato in Venezuela

Uribe chiede alla guardia nazionale del Venezuela di rovesciare Maduro. Intanto le opposizioni, convinte dagli Usa e dalla Spagna, non siedono al tavolo di trattative in corso con il governo.

L'ex presidente della Colombia, Alvaro Uribe Velez, ha nuovamente invocato il colpo di stato in Venezuela....
Notizia del:

Nicolas Maduro: "Qualsiasi gruppo armato e finanziato da Miami e dalla Colombia per fomentare il terrorismo farà la stessa fine"

“Avete ascoltato le dichiarazioni del terrorista Alvaro Uribe Velez, incoraggiando questi gruppi violenti2

Caracas, 16 gennaio 2018 (MPPRE) - Il Presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa