/ Ministro degli esteri tedesco: "I rapporti con gli Stati Uniti no...

Ministro degli esteri tedesco: "I rapporti con gli Stati Uniti non saranno più gli stessi"

Ministro degli esteri tedesco: I rapporti con gli Stati Uniti non saranno più gli stessi
 

Secondo Gabriel che è intervenuto al Forum di politica estera di Berlino: "il nuovo ordine mondiale si formerà con Russia, Iran e Turchia"

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
"La Germania non può più semplicemente reagire alla politica degli Stati Uniti, deve stabilire la propria posizione... anche dopo che Trump avrà lasciato la Casa Bianca, i rapporti con gli Usa non saranno più gli stessi". Lo ha detto Gabriel al Forum 2017 di politica estera tenutosi a Berlino questa settimana.



Gabriel ha accusato gli Stati Uniti di "non vedere più il mondo come una comunità globale, ma come un'arena in cui ognuno deve cercare il proprio vantaggio", ha riferito Deutsche Welle. "Mentre gli Stati Uniti si sono ritirati dalla scena internazionale, nessuno si è rivolto all'Unione europea", ha detto Gabriel. Questo blocco, ha proseguito, non rappresenta più una serie specifica di valori. "Dobbiamo descrivere le nostre posizioni e, se necessario, tracciare linee rosse" che sarebbero "basate sui nostri interessi", ha affermato, secondo la Süddeutsche Zeitung.

Di fronte alla debolezza dell'Occidente e degli Stati Uniti, il nuovo ordine mondiale si sta formando intorno alle potenze emergenti: Russia, Turchia e Iran.  Sigmar Gabriel ha criticato la politica estera del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, affermando che quando gli americani hanno rinunciato al loro ruolo di leader, il vuoto del potere in Medio Oriente e in Africa è stato occupato dai rivali dell'Occidente.
 

Il ministro tedesco ha affermato che "i concorrenti non stanno dormendo": la Cina ha aumentato significativamente la sua influenza in Africa, mentre Russia, Turchia e Iran hanno forgiato un ruolo sempre più importante nella formazione di eventi in Medio Oriente.


Il ministro tedesco si è riferito in particolare alla Siria, indicando che la crisi in questo paese ha dimostrato la debolezza dell'Occidente, mentre i "vecchi imperi" si stanno riaffermando come grandi potenze. 
 

Come conseguenza di questa debolezza, prosegue Gabriel, il nuovo ordine mondiale emergente sta assistendo alla crescente influenza di Russia, Turchia e Iran. "Ognuno di loro promuove la sua grandezza storica sia all'interno che all'esterno. E stanno usando il proprio capitale per mostrarlo all'Occidente ", ha aggiunto.


Gabriel ha descritto il summit sulla Siria di novembre tra i presidenti di Russia, Turchia e Iran a Sochi come emblematico di come "i vecchi imperi stanno emergendo" di nuovo.

  

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Europlot
Notizia del:

Modello Melanchon: posizione netta e di rottura verso i Trattati Europei

Redazione di Contropiano In Francia il rassemblement della sinistra radicale intorno alla figura di Jean-Luc Mélenchon è riuscito a raggiungere il 19,6% dei voti, risultando...
Notizia del:

Comitato contro la guerra Milano: imbarazzante bandiera dei "ribelli" siriani in Manifestazione per la Palestina

"Ciò costituisce una grave provocazione contro il codice di onestà e coerenza a cui dovrebbero ispirarsi tutti i sinceri progressisti che sono in difesa dell’emancipazione della Palestina."

Il Comitato Contro La Guerra Milano si riconosce nel comunicato del PCPS (https://comitatocontrolaguerramilano.wordpress.com/2017/12/11/comunicato-del-pcps-comitato-palestinese-per-la-pace-e-la-solidarieta),...
Notizia del:

Politici spiati, nuove rivelazioni dal Processo Occhionero. Oltre 3,5 milioni di mail spiate (per conto di chi?)

  A proposito di reti, spionaggio, hacker e pericolo per la democrazia. Vi ricordate dei fratelli Occhionero, arrestati il 9 gennaio scorso con l'accusa di aver avviato un'attività...
Notizia del:

Il crollo del consenso politico tedesco potrebbe propagarsi sull'Europa

  di Cui Hongjian* - Global Times Il fallimento di una coalizione tripartita tra la Democrazia Cristiana del Cancelliere tedesco Angela Merkel (CDU), il Partito Democratico Libero (FDP) e...
Notizia del:

Partito Comunista Portoghese contro la cooperazione "strutturata permanente": "No al militarismo. No alla Nato"

di Pedro Guerreiro, Segreteria del Partito Comunista Portoghese | da avante.pt Traduzione di Marx21.it La cosiddetta “cooperazione strutturata permanente” dell'Unione...
Notizia del:

Il fasullo antifascismo del PD: spot elettorale di una classe dirigente che sente arrivare il momento della fine

Il fascismo c’è ancora? C’è, esso si annida nei centri studi e nei consigli di amministrazione delle banche e della grande industria (e.. delle multinazionali), nelle cattedre...
Notizia del:

"Abbiamo aspettato troppo… Ora ci candidiamo noi!". Presentato il manifesto elettorale di "Potere al Popolo"

E’ uscito questa mattina il manifesto di presentazione della proposta di lista popolare alle prossime elezioni. Sul programma continua il lavoro di confronto che sta raccogliendo decine di contributi ...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa