/ Più di 600.000 rifugiati siriani tornano alle loro case nelle cit...

Più di 600.000 rifugiati siriani tornano alle loro case nelle città liberate dalla presenza dei terroristi

Più di 600.000 rifugiati siriani tornano alle loro case nelle città liberate dalla presenza dei terroristi
 

Più di 600.000 siriani, rifugiati interni, sono tornati alle loro case, ha riferito l'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM).

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Secondo l'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, OIM, agenzia dell'ONU, l'84%  di queste persone sfollate all'interno della Siria stessa, mentre il resto è tornato in patria dalla Turchia, Libano, Giordania e Iraq.
 
La maggior parte di coloro che sono arrivati ??dalla Turchia e Giordania hanno fatto rientro nelle province di Aleppo e Hasakah, si legge nel rapporto.
 
La Siria soffre partire da marzo 2011 è alle prese con una guerra di aggressione, motivata dagli interessi dell'Occidente e dei suoi alleati regionali per imporre un cambiamento di governo non allineato ai loro interessi, provocando oltre a morte e distruzioni la fuga di milioni di persone.
 
Negli ultimi mesi, le truppe siriane con il supporto dell&# 39;aviazione russa e delle milizie alleate sono riusciti ad assestare duri colpi ai gruppi terroristici che occupavano alcune zone del Paese.
 
Secondo l'OIM, il 27% delle persone che sono tornati alle loro case, hanno sostenuto la necessità di proteggere le loro proprietà, mentre il 25% per una migliore sicurezza e situazione economica nelle loro aree di origine.
 
Per quanto riguarda le province dove la maggior parte siriani sono tornati quest'anno,  l'OIM menziona Aleppo, con circa il 67% (405.000), seguita da quella di Hama (75.000) e Raqqa (45.000).
 
Inoltre, l'organizzazione nel suo documento sostiene che ci sono altri 800.000 rifugiati prodotti dal conflitto tra gennaio e luglio 2017, senza però specificare da quali zone della Siria abbiano lasciato.
 
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: http://www.iom.int
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Nasrallah denuncia la guerra mediatica degli USA contro Hezbollah

Il Segretario Generale del Movimento di Resistenza libanese, Hezbollah, Seyed Hassan Nasrallah, ha denunciato la 'guerra mediatica' che gli USA fomentano in Libano e in tutto il Medio Oriente.

In un discorso televisivo, Il Segretario Generale di Hezbollah, Seyed Hassan Nasrallah ha respinto le accuse...
Notizia del:     Fonte: RIA Novosti

Lavrov: I terroristi in Siria e Iraq hanno tecnologie per creare armi chimiche

Il ministro degli Esteri russo si rammarica del fatto che alcuni paesi occidentali scelgano di "chiudere un occhio" sui casi di uso e fabbricazione di armi chimiche da parte dei terroristi.

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha affermato che i terroristi in Siria e Iraq hanno tecnologie che...
Notizia del:     Fonte: Rai al-Youm

"Gli Stati Uniti, con il supporto di Israele, non stanno cercando di sconfiggere l'ISIS ma creare uno stato curdo"

Gli Stati Uniti, in collaborazione con il regime israeliano, fin dall'inizio hanno avuto l'intenzione di creare uno stato curdo che sarebbe servito come base militare 'permanente' di Washington nella regione sud-occidentale come alternativa alla base militare turca di Incirlik.

Nell'articolo del quotidiano arabo 'Rai al-Youm' si evidenzia come l'intervento degli Stati Uniti...
Notizia del:     Fonte: Defense News

Gli USA, senza il consenso di Damasco, competono con la Russia nella costruzione di nuove basi in Siria

Gli Stati Uniti e la Russia si sono impegnati in una "corsa" per creare basi militari in Siria, perseguendo obiettivi diversi e quindi aumentando la loro influenza e la presenza militare nel paese arabo devastato da quasi 7 anni di guerra per procura, afferma un media statunitense.

In un articolo pubblicato ieri, il portale di notizie 'Defense News' ha sottolineato che Washington mantiene...
Notizia del:     Fonte: Al-Youm Rai

Gli Stati Uniti facilitano il trasferimento dell'ISIS e di Al-Qaeda in Libia

Un accordo segreto raggiunto dagli Stati Uniti e da diversi paesi arabi del Medio Oriente consente il trasferimento di migliaia di terroristi dell'ISIS (Daesh, in arabo), Al-Qaeda e di altre cellule estremiste dall'Iraq, Siria e Libano in Libia, ha rivelato il giornale arabo Al-Youm Rai.

Nell'articolo pubblicato ieri dal giornale arabo, 'Al-Youm Rai', che cita diverse fonti di intelligence...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Lavrov: Trump cerca di rovesciare Assad come pretendeva Obama

Per il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, la posizione del presidente statunitense, Donald Trump in Siria è simile a quella del suo predecessore Barack Obama: entrambi cercano di rovesciare il legittimo presidente siriano, Bashar al-Assad.

"Non ci sono differenze drastiche tra [gli approcci] dell'amministrazione Obama e quella di Trump. Purtroppo,...
Notizia del:     Fonte: RT

Putin: La Russia sa chi ha organizzato gli attacchi alle sue basi in Siria. E non è la Turchia

I recenti attacchi alla base aerea russa di Khmeimim in Siria sono stati una provocazione volta a minare le relazioni del paese con i suoi partner, Turchia e Iran, e la soluzione pacifica della crisi siriana, ha dichiarato Vladimir Putin.

"Erano provocazioni volte a interrompere gli accordi precedenti, in primo luogo. In secondo luogo,...
Notizia del:     Fonte: SANA

La Siria denuncia il doppio standard della Francia sul terrorismo

Il Ministero degli Esteri siriano ribadisce alla Francia di avere un doppio standard, sottolineando che le forze armate siriane cercano di liberare la città di Idlib (nord-ovest) del gruppo terroristico di Al-Nusra (Fath Al-Sham) e non di uccidere civili.

Una fonte ufficiale del ministero degli Esteri siriano, citata dall'agenzia locale SANA, ha risposto oggi...
Notizia del:     Fonte: Tass

Russia: un aereo statunitense ha pattugliato il Mediterraneo durante l'attacco dell'ISIS con i droni in Siria

Dal Ministero della Difesa russo sostengono che un aereo dell'intelligence statunitense era di pattuglia nel Mediterraneo durante il recente attacco con 13 droni lanciato dall'ISIS contro due installazioni militari russe in Siria.

Un aereo dell'intelligence statunitense ha pattugliato il Mar Mediterraneo durante il recente attacco dei...
Notizia del:     Fonte: https://usun.state.gov

Gli USA mettono in guardia, ovvero minacciano, sul possibile sviluppo di uno scenario in Iran come quello in Siria

Washington ha espresso preoccupazione per la repressione delle proteste in Iran, mentre Mosca vede nell'azione statunitense un tentativo di destabilizzare l'accordo nucleare firmato con il paese persiano.

L'ambasciatrice degli Stati Uniti all'ONU, Nikki Haley, in una dichiarazione che sembra più una...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Nasrallah denuncia la guerra mediatica degli USA contro Hezbollah

Il Segretario Generale del Movimento di Resistenza libanese, Hezbollah, Seyed Hassan Nasrallah, ha denunciato la 'guerra mediatica' che gli USA fomentano in Libano e in tutto il Medio Oriente.

In un discorso televisivo, Il Segretario Generale di Hezbollah, Seyed Hassan Nasrallah ha respinto le accuse...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

Dopo l'attacco turco, nonostante le divergenze, l'esercito siriano permette ai curdi di inviare rinforzi ad Afrin

Dopo l'attacco turco al confine con la Siria, nonostante le divergenze con il PYD, l'esercito siriano ha permesso ai curdi il passaggio dei rinforzi da Aleppo ad Afrin.

Come ha riferito il portale di notizie, 'Al Masdar News', nonostante i disaccordi politici tra il governo...
Notizia del:

Guerra alle Fake news, ovvero libertà di censura

Riceviamo da un nostro lettore e pubblichiamo molto volentieri di Lorenzo Ferrazzano É di questi giorni la notizia, riportata da tutti i giornali, che Mark Zuckerberg, AD di Facebook,...
Notizia del:

Frasi shock di Tillerson riprese dal WP. "I morti in Corea del nord dimostrano che le sanzioni stanno funzionando"

"Gli indici di fame e di morte in Corea del Nord sono un segno che la strategia di diplomazia degli Stati Uniti sta funzionando". Lo ha detto il segretario di Stato, Rex Tillerson, in una conversazione...
Notizia del:

Usa, ordigno finto in aeroporto per un reality show. Arrestati i membri della troupe

Secondo quello che riporta oggi l'emittente nordamericana ABC, una troupe televisiva è stata arrestata nella giornata di ieri nel tentativo di far passare materiale sospetto con "tutto...
Notizia del:

Elezioni presidenziali in Russia. Pavel Grudinin e il “socialismo scandinavo” del candidato del PCFR

di Fabrizio Poggi*   Due settimane dopo le elezioni parlamentari italiane, si svolgeranno in Russia quelle presidenziali. Diversi osservatori sostengono che la data del 18 marzo non sia stata...
Notizia del:

Colombia, il paese dove gli omicidi politici non fanno mai notizia

di Geraldina Colotti* Giovedi, è stato ammazzato a Cordoba (in Colombia) il dirigente contadino Plinio Pulgarin, esponente del movimento Marcha Patriotica. Nei giorni precedenti erano...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa