/ Report Guerra in Siria, ultimo aggiornamento

Report Guerra in Siria, ultimo aggiornamento

Report Guerra in Siria, ultimo aggiornamento
 

Nel corso degli ultimi due mesi, il conflitto siriano ha visto drastici cambiamenti su diversi fronti, comprese le zone dove non si combatteva da anni.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Ultimo report della guerra in Siria realizzato da Al Masdar-News.
 
Damasco
 
Tra i maggiori cambiamenti di quest'anno c'è il fronte di battaglia di Damasco, che ha visto l'esercito siriano controllare di gran parte della campagna occidentale e gran parte della vicina regione orientale del Ghouta.
 
Con una serie di accordi di riconciliazione raggiunti alla fine dell'anno (ad esempio Wadi Barada e Serghaya), l'esercito siriano è riuscito a riprendere quasi tutto il confine provinciale con il Golan, lasciando solo Beit Jinn sotto controllo dei "ribelli"
 
Nella parte orientale di Damasco, l'esercito siriano si sta preparando per quella che dovrebbe essere la più grande offensiva in questa regione; questa operazione sarà guidata dalle forze della Guardia Repubblicana e dalla 4a Divisione meccanizzata.
 
Siria meridionale
 
A sud di Damasco, i ribelli jihadisti di Hay'at Tahrir Al-Sham hanno lanciato un'offensiva su larga scala nel Governatorato di Dara'a, colpendo le postazioni dell'esercito siriano all'interno del quartiere di Al-Manishiyah.
 
Hay'at Tahrir Al-Sham ha conquistato diversi punti all'interno del quartiere di Al-Manishiyah; tuttavia, la loro offensiva è un po' in fase di stallo al momento.
 
Nel Governatorato di Sweida, i "ribelli" appoggiati dagli Stati Uniti hanno conquistato diversi punti in mano all'ISIS vicino al confine giordano, dando loro una grande zona cuscinetto intorno al confine con l'Iraq al crocevia di Tanf.


 
Deserto siriano
 
Il vasto paesaggio del deserto della Siria è stata teatro di alcune delle più intense battaglie.
 
L'ISIS ha lanciato una massiccia operazione nel mese di dicembre per conquistare l'antica città di Palmira e i suoi giacimenti di gas nelle vicinanze; questa offensiva ha costretto l&# 39;Esercito siriano è stato costretto a ritirarsi a 60 chilometri a ovest verso l'Aeroporto militare T-4.
 
Inoltre, l'ISIS ha lanciato una grande offensiva nel Governatorato di Deir Ezzor all'inizio dell'anno.
 
L'ISIS non solo ha acquisito più punti, ma ha anche assediato l'aeroporto militare di Deir Ezzor per la prima volta durante questa guerra.
 
A metà gennaio, l'esercito siriano è stato in grado di stabilizzare i fronti di Palmyra e Deir Ezzor, aprendo la strada ad un contro attacco.
 
L'esercito siriano è attualmente impegnato in un'offensiva per liberare i campi petroliferi nella campagna occidentale di Palmira, diventando la priorità rispetto a sollevare l'assedio sull'Aeroporto Deir Ezzor.
 
Siria settentrionale
 
Senza dubbio, il fronte nord della Siria è quello più attivo, con diversi gruppi che combattono fra di loro nei governatorati di Aleppo e di Al-Raqqa.
 
Le forze armate turche fatto la prima mossa ad Aleppo nel mese di gennaio, come i loro soldati e alleati ribelli che hanno preso d'assalto la città strategica di Al-Bab.
 
Tuttavia, l'operazione per le forze turche ha avuto un successo limitato e perdite pesanti, a seguito della resistenza dell'ISIS su questo importante fronte.
 
Nello stesso tempo, mentre le forze turche hanno lanciato l'offensiva su Al-Bab, le "forze democratiche siriane"(SDF) ha iniziato una operazione su larga scala per liberare Al-Raqqa dai terroristi dell'ISIS.
 
A differenza delle forze armate turche, SDF è riuscito a liberare un grande pezzo di territorio lungo il fiume Eufrate, raggiungendo quasi lo strategico aeroporto militare di Tabaqa prima che l'ISIS ha inviato rinforzi per prevenire l'attacco.
 
Contrariamente alle SDF e alle forze armate turche, le "Tiger Forces" dell'esercito siriano si sono concentrate sulla campagna di Kuweries, liberando diversi villaggi in mano all'ISIS avanzando sia verso Al-Bab che a Deir Hafer.
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Al Masdar News
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

Deir ez Zor, Siria. Un nome che dovrebbe far vergognare tutto l’Occidente.

Una catastrofe umanitaria nascosta, la complicità verso una tragedia ignobile

RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO                      ...
Notizia del:     Fonte: Jpost

Netanyahu a Putin: Israele continuerà i suoi attacchi aerei in Siria

"Se è fattibile dal punto di vista militare e dell'intelligence, allora attacchiamo, e così continueremo", ha dichiarato il primo ministro israeliano.

Il primo ministro israeliano Benjamín Netanyahu, ha dichiarato ai giornalisti in Cina che ha informato...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar news

FOTO. La Difesa antiaerea siriana ha abbattuto drone israeliano

Come riporta 'Al Masdar News', poco fa, la difesa aerea siriana ha abbattuto un drone israeliano mentre sorvolava le postazioni delle truppe siriane nelle alture del Golan.   Secondo un...
Notizia del:     Fonte: Sana.sy

Assad sul piano degli Stati Uniti per Raqqa: Liberarla dall'ISIS, per darla a chi?

Il presidente siriano Bashar al Assad ha messo in discussione i piani della coalizione guidata dagli Stati Uniti per liberare Raqqa.

Il presidente siriano Bashar al-Assad ha rilasciato un'intervista ai media russi in cui ha discusso, tra gli...
Notizia del:     Fonte: Sana.sy

Cuba, OSPAL: "Le lotte di Che Guevara ispirano la Siria contro l'attacco imperialista'

L'Organizzazione di Solidarietà con i popoli dell'Asia, dell'Africa e dell'America Latina (OSPAL) ha rinnovato la sua solidarietà alla Siria nella sua guerra al terrorismo ribadendo che il paese arabo trionferà contro l'imperialismo.

A l'Avana, durante la presentazione di un libro sulla storia del rivoluzionario Ernesto Che Guevara, la presidentessa...
Notizia del:     Fonte: Jpost.com

Israele avverte che attaccherà la difesa aerea siriana nonostante la presenza russa

Il regime israeliano ha minacciato di distruggere i sistemi di difesa aerea della Siria, nel caso di abbattimento di uno dei suoi aerei da guerra.

"La prossima volta che i siriani utilizzeranno i loro sistemi di difesa aerea contro i nostri aerei, li...
Notizia del:     Fonte: Sana.sy

Nasrallah: la sconfitta dell'ISIS in Siria è un fallimento per Israele

Il Segretario Generale di Hezbollah, Sayyed Hassan Nasrallah, ha dichiarato che la sconfitta dell'ISIS è un fallimento del piano di Israele messo a punto nella regione.   In un discorso,...
Notizia del:     Fonte: The Huffington Post

'Arabia Saudita, il principale sponsor del terrorismo'

L'Arabia Saudita e non l'Iran è il principale sponsor del terrorismo di Stato nella regione e nel mondo, secondo il quotidiano statunitense 'The Huffington Post'.

"L'Arabia Saudita, non l'Iran, è il più grande stato sponsor del terrorismo oggi nel...
Notizia del:     Fonte: Haaretz

Dopo il raid in Siria, la Russia convoca l'ambasciatore israeliano

L'ambasciatore di Israele in Russia è stato convocato dal Ministero degli Esteri russo, oggi, per fornire chiarimenti in merito all'attacco dell'aviazione di Israele in Siria avvenuto la notte scorsa

Come ha riportato il quotidiano israeliano 'Haaretz, il Ministero degli Esteri russo ha convocato l'ambasciatore...
Notizia del:     Fonte: Reuters

OMS: Le sanzioni occidentali colpiscono i bambini siriani malati di cancro

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha denunciato che le sanzioni imposte dai paesi occidentali hanno colpito i bambini siriani affetti da cancro.

"Le sanzioni economiche contro la Siria hanno gravemente perturbato l'acquisizione di farmaci specifici,...
Le più recenti da Siria e dintorni
Notizia del:     Fonte: Globes

Israele blocca il progetto petrolifero del Libano nelle acque contese

Il regime israeliano cerca di intimidire il Libano attraverso l'ONU per paralizzare un progetto per lo sfruttamento di gas e petrolio nelle acque contese.

Secondo un articolo pubblicato, oggi, dal sito israeliano 'Globes', il regime di Tel Aviv cerca di bloccare...
Notizia del:     Fonte: Sana.sy

Assad sul piano degli Stati Uniti per Raqqa: Liberarla dall'ISIS, per darla a chi?

Il presidente siriano Bashar al Assad ha messo in discussione i piani della coalizione guidata dagli Stati Uniti per liberare Raqqa.

Il presidente siriano Bashar al-Assad ha rilasciato un'intervista ai media russi in cui ha discusso, tra gli...
Notizia del:     Fonte: Sana.sy

Nasrallah: la sconfitta dell'ISIS in Siria è un fallimento per Israele

Il Segretario Generale di Hezbollah, Sayyed Hassan Nasrallah, ha dichiarato che la sconfitta dell'ISIS è un fallimento del piano di Israele messo a punto nella regione.   In un discorso,...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar

VIDEO. Il "Free Syrian Army" annuncia il suo supporto a Erdogan contro l'Olanda

Come riporta 'Al Masdar news', un portavoce di una brigata turkmena del "Free Syrian Army" con sede ad al-Bab, ha condannato "l'atteggiamento maleducato e il comportamento dei...
Notizia del:     Fonte: Al Manar

FOTO. Esercito di Liberazione del Golan: "Siamo una realtà e non un'invenzione mediatica"

Il movimento al-Nujaba, braccio di Hezbollah in Iraq, ha mostrato nuove immagini dell'esercito creato per liberare il Golan siriano occupato da Israele.

Due settimane fa, il portavoce di Hezbollah in Iraq, Hashim al-Moussawi, ha annunciato la creazione di un esercito...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar-News

L'offensiva dell'Esercito siriano mette fine alla crisi di acqua e energia elettrica ad Aleppo

Come riporta Al Masdar news, con la liberazione, da parte dell'Esercito siriano, nella parte orientale della provincia di Alepp della città di Al-Khafsa. all'inizio di questo mese, è...
Notizia del:     Fonte: Izvestia

Assad ha dato il via libera all'Iraq per colpire l'ISIS in Siria

Il presidente siriano Bashar al-Assad ha dato il permesso al governo iracheno per colpire l'ISIS all'interno dei confini della Siria, la ha riferito, ieri, il ministro siriano Sadji Taama al giornale...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa