/ Russiagate, lo "scoop" del Fatto Quotidiano. Ridiamo per non pian...

Russiagate, lo "scoop" del Fatto Quotidiano. Ridiamo per non piangere...

Russiagate, lo scoop del Fatto Quotidiano. Ridiamo per non piangere...
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Di Danilo Della Valle


Fermi tutti, cari italiani, da oggi abbiamo una certezza in più: sappiamo come mandare a casa il governo delle banche, della troika e delle privatizzazioni, il governo dei soliti riciclati del malaffare che da anni sguazzano alle spalle di una popolazione senza più futuro e di giovani, e meno giovani, costretti ad emigrare per rincorrere la “chimera” di un lavoro.



Basta una colletta di 4.000 euro circa in pubblicità su internet e il gioco è fatto; si possono influenzare le elezioni in uno Stato qualsiasi, quindi anche il nostro, e magari decidere di smettere di avere dei cialtroni al potere a cui poco importano le condizioni della popolazione. Magari assumendo uno degli hacker di qualche sperduta cittadina degli Urali o qualche troll della celebre “Internet Research Agency” del cuoco del Cremlino, capace di riuscire a “truccare” le elezioni di mezzo mondo.

Lo so, sembrerebbe una barzelletta, ma è più o meno questo l'idea che ci si può fare dopo aver letto l'ennesimo “scoop” del Fatto Quotidiano che ormai in politica estera ci ha abituato a delle “perle” fuori dal normale. Dopo aver letto il famoso approfondimento dedicato appunto al Russiagate ed alla fabbrica dei troll del Cremlino che influenzerebbe mezzo mondo, secondo il FQ e secondo Twitter, Google e Facebook (che wikileaks e tanti altri del settore ci hanno sempre detto non essere proprio “super partes” ), ci viene da chiedere ai solerti giornalisti del FQ se davvero la potenza più importante e forte al mondo, come quella Statunitense, sia raggirabile con così poco?

Inoltre ci suona strano come mai non si pone l'accento, di gran lunga più serio, sul fatto che gli Usa hanno “ufficialmente” interferito nelle elezioni, o addirittura favorito colpi di Stato, in 44 Paesi (Russia compresa, quando la Cia favorì la vittoria di Eltsin quando in realtà aveva vinto il leader dei Comunisti Gennady Zyuganov http://www.marx21.it/internazionale/area-ex-urss/1142-non-eltsin-ma-zjuganov-vinse-le-elezioni-del-1996-parola-di-medvedev.html ) e continuano a farlo oggi in Europa ed in tutto il mondo, con finanziamenti ufficiali ad Ong, media e partiti “democratici”?


Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Il Mondo Alla Rovescia
Notizia del:

Pavel Grudinin, il comunista che sfida Putin

Ma chi è Pavel Grudinin, l'uomo a cui il popolo comunista di Russia ha affidato la sfida impossibile delle elezioni 2018?

di Danilo Della Valle Pavel Grudinin, ingegnere ed imprenditore agricolo cinquantesettenne, sarà...
Notizia del:

“¡A los abuelos no!”. L'Argentina insorge contro la riforma di Macrì: fino a quando potranno censurare tutto questo?

Argentina, quasi le 2 del mattino... il popolo scende in piazza contro le politiche liberiste ed oppressive di Macrì, in questo caso sulla legge che riguardano le pensioni. La copertura dei...
Notizia del:

Meno di un dollaro. Questo è il valore della democrazia nel Regno Unito?

di Danilo Della Valle Forse sarà il clima natalizio che regala sempre soprese, ma questa fredda settimana di Dicembre ce ne ha regalate due che faranno cambiare i piani a parecchi giornalisti...
Notizia del:

Strage di Piazza Fontana. A proposito di Fake News, ecco il Corriere della Sera (dicembre 1969)

Le fake news del Corriere della Sera del 1969. Poi la storia ha pensato a sbugiardarli...12 Dicembre strage di Stato. "Non si può più dormire la luna è Rossa, rossa di violenza,...
Notizia del:

"Lavoratori dormono in piedi per la stanchezza". Reporter inglese "operaio sotto copertura" svela l'inferno di Amazon

Siamo sinceri, un po' tutti abbiamo acquistato o acquistiamo prodotti online, per una questione di comodità e spesso di convenienza economica. D'altronde il mercato globalizzato permette...
Notizia del:

Maccartismo 3.0. Entro fine anno Facebook metterà un pulsante per marchiare la "propaganda russa"

Resto basito davanti a queste notizie, l'unico sentimento che provo, da uomo libero ancor prima che da "addetto ai lavori" (passatemi il termine, ho virgolettato) o da attivista politico,...
Notizia del:

L'elogio incredibile di Messora a Salvini: ma sapete chi è realmente Vladimir Bukovski?

Dal 2004 al 2008, dalla sua base di Cambridge ha tentato la scalata politica con le forze liberali russe, ingaggiando la sua battaglia personale contro Putin e contro i comunisti russi ed avvicinandosi molto a Kasparov e Nemstov

di Danilo Della Valle  Abbiamo capito una cosa, per essere realmente considerato “libero ed...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa