/ Santiago Maldonado: il primo desaparecido nell’Argentina di Macri

Santiago Maldonado: il primo desaparecido nell’Argentina di Macri

Santiago Maldonado: il primo desaparecido nell’Argentina di Macri
 

Diversi testimoni hanno visto Santiago correre per ripararsi dal fuoco. Non è riuscito ad attraversare il fiume e si era rifugiato sotto un albero. Dall’altra parte del fiume, quelli che erano riusciti a fuggire hanno visto Santiago rimanere lì accovacciato tra i 20 e i 25 minuti, fino a quando lo hanno perso di vista ma potevano sentire la voce di due dei gendarmi che avrebbero intimato a qualcuno “abbiamo qui uno” e un altro gendarme dire “sei in arresto”

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


da Contropiano*

Il Centro di Studi Sociali e legali ha chiesto l’intervento urgente del Comitato sulle “scomparse forzate” delle Nazioni Unite nel caso Maldonado.

Noceti ha anticipato in due interviste radiofoniche che tutti i membri della Resistenza Ancestrale Mapuche (RAM) sarebbero stati arrestati e si vantava che il governo nazionale avrebbe agito senza l’intervento di un giudice, ritenuto non necessario.

Noceti ha affermato che negli atti di violenza attribuiti al RAM Mapuche sarebbero coinvolti anche il vincitore del Premio Nobel per la Pace, Adolfo Perez Esquivel, “persone legate al governo precedente” e “estremisti curdi.”

Quando Noceti è diventato capo del personale del suo ministero, le organizzazioni per i diritti umani segnalarono che, come avvocato difensore dei militari processati per crimini contro l’umanità, Noceti aveva messo in dubbio le prove giudiziarie definendole “una vendetta politica” e mettendo in discussione l’impossibilità della prescrizione per tali crimini.

Il giudice federale Guido Otranto, parlando in una seduta premiliare (habeas corpus) per conto del detenuto-desaparecido Maldonado, ha separato la Gendarmeria dalla ricerca, come richiesto dal protocollo dell’Ufficio del Pubblico Ministero e ha ordinato alla Guardia Costiera condurre un rastrellamento nella zona in cui Maldonado è stato visto l’ultima volta, ma senza risultati.

Dallo scorso anno, il Ministero della Sicurezza tenta di classificare la RAM Mapuche come un’organizzazione terroristica, nonostante una sentenza contraria emessa dalla Corte Suprema.

Il 31 luglio, membri delle comunità mapuche hanno protestato davanti al tribunale federale di Bariloche per l’arresto arbitrario di Facundo Jones Huala e sono stati repressi dalla Gendarmeria Nazionale e dal reparto di Assalto Tattico della polizia aeroportuale di sicurezza, con proiettili di gomma sparati ad altezza d’uomo. Nove persone sono state arrestate e molte sono rimaste ferite.

La presentazione del CELS davanti alle Nazioni Unite ci dice che circa 100 membri della Gendarmeria isono entrati in modo rregolare e violento nel territorio della comunità Mapuche Pu Lof in Resistenza, nel dipartimento di Cushamen, provincia di Chubut.

Hanno sparato munizioni vere e di gomma e bruciati oggetti appartenenti alle famiglie. Santiago Maldonado, 28 anni, residente a El Bolson, è stato visto l’ultima volta mentre fuggiva da tale persecuzione. Portava un piccolo zaino con effetti personali e documenti, che non è stato ancora trovato.

Quando circa 30 membri in uniforme della Gendarmeria hanno iniziato a sparare, diverse persone presenti sulla scena sono corse verso il fiume, a circa 100 metri ad est della comunità. Alcuni sono riuscite ad attraversarlo e fuggire.

Diversi testimoni hanno visto Santiago correre per ripararsi dal fuoco. Non è riuscito ad attraversare il fiume e si era rifugiato sotto un albero. Dall’altra parte del fiume, quelli che erano riusciti a fuggire hanno visto Santiago rimanere lì accovacciato tra i 20 e i 25 minuti, fino a quando lo hanno perso di vista ma potevano sentire la voce di due dei gendarmi che avrebbero intimato a qualcuno “abbiamo qui uno” e un altro gendarme dire “sei in arresto”.

Dall’altra parte del fiume, una persona che era su una collina, ha visto un gruppo di poliziotti percuotere un giovane uomo ammanettato. Ma non è riuscito a identificarlo con precisione a causa della distanza; nessuno degli altri membri della comunità è stato arrestato nel territorio.

Più tardi, intorno alle 13.30, un altro uomo che era dall’altra parte del fiume ha potuto anche lui osservare che tra i sei e gli otto soldati formavano una linea tentando di nascondere qualcosa mentre cercavano di entrare attraverso la porta sul retro di un furgone della Gendarmeria.

Questo furgone, bianco con I vetri verdi (oscurati) era entrato nel territorio indio in retromarcia, e si è poi ritirata lungo la Route n° 40, verso la città di Esquel.

Il CELS si è messo in comnicazione con due segretari di Stato per porre all’attenzione lo status di Maldonado. Il capo della sicurezza, Eugenio Burzaco, superiore formale di Noceti, ha risposto che avrebbe cercato di scoprire cosa era successo. Il responsabile del comitato per i Diritti dell’uomo e il pluralismo culturale, Claudio Avruj, ha risposto che avrebbe provveduto intanto a contestare l’accaduto. Dopo un giorno e mezzo ha in effetti presentatoun lungo rapporto che espone in dettaglio i passi formali fatti su richiesta del Tribunale Federale di Esquel, ma presenta la prima scomparsa del governo attuale come un semplice “ricerca di persona scomparsa”

(Da Pagina 12)

*questo articolo esce in contemporanea su Contropiano e l'AntiDiplomatico
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

L'economista argentino Kicillof: il neoliberismo cerca di spaccare l'America Latina

L'ex ministro dell'Economia argentino denuncia la gestione Macri: «Il primo anno è stato disastroso, si è registrato un peggioramento in tutti gli indicatori economici»

  «Il neoliberismo ha una strategia per l'America Latina, che ha a che fare con il libero mercato,...
Notizia del:

Argentina: la coltivazione di soia transgenica provoca inondazioni. Il ministro dell'ambiente parla di «profezie apocalittiche»

Il rabbino Sergio Bergman, quando ha preso la carica di Ministro dell’Ambiente del governo di Mauricio Macri, ha dichiarato di non avere alcuna conoscenza sulla materia

da HispanTV   Sembra una bella alba su di una laguna, ma è l'immagine di una tragedia. Mi...
Notizia del:

Il Premio Nobel per la Pace Pérez Esquivel contro Macri e Rajoy: non hanno autorità morale per giudicare gli affari interni del Venezuela

da AVN   Il Premio Nobel per la Pace, Adolfo Pérez Esquivel, ha affermato che i presidenti di Argentina e Spagna, Mauricio Macri e Mariano Rajoy, non hanno l’autorità morale...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Argentina, le Madri di Plaza de Mayo paragonano Macri a Videla per la sparizione di Santiago Maldonado

  La presidente dell’Associazione Madri di Plaza de Mayo, Hebe de Bonafini, ha espresso la propria solidarietà per il caso del giovane argentino Santiago Maldonado, avvistato per l’ultima...
Notizia del:

Le Madres in Argentina tornano ad occupare Plaza de Mayo dopo il primo caso di desaparecido "nella democrazia del Signor Macri"

Telesur L'organizzazione delle Madri e delle Nonne di Plaza de Majo ha dichiarato che venerdì occuperà la nota piazza per protestare contro Macri e richiedere il rilascio immediato...
Notizia del:     Fonte: www.pressenza.com

Ilka Oliva Corado: Lettera aperta a Cristina Fernández de Kirchner

Cos’ha a che vedere una guatemalteca che vive negli Stati Uniti con la politica argentina? Beh, la Grande Patria è una sola, senza frontiere, e grazie a te e a Evita io mi sento argentina e so che un giorno, presto, camminerò per le strade polverose dell’America Latina che tanto amo

da Pressenza - Ilka Oliva Corado Il giorno in cui eri ad Arsenal, mentre parlavi alle folle, io guidavo...
Notizia del:     Fonte: http://blogs.publico.es/

L'imbroglio neoliberista di Macri in Argentina

Mauricio Macri ha ingannato l’elettorato con premeditazione e faccia tosta

di Alfredo Serrano Mancilla - Publico   Macri ha defraudato la cittadinanza argentina. E lo ha fatto...
Notizia del:     Fonte: http://www.avn.info.ve/

La solidarietà del governo venezuelano ai familiari dei 43 studenti desaparecidos di Ayotzinapa

A nome del governo venezuelano e del presidente Nicolas Maduro, Delcy Rodriguez ha riconfermato vicinanza ai familiari delle vittime, abbandonati al proprio destino dalla giustizia e dal governo messicano

  Il governo venezuelano ha ribadito la propria vicinanza ai familiari dei 43 studenti desaparecidos di Ayotzinapa,...
Notizia del:

Venezuela, Delcy Rodriguez rispedisce al mittente le pretestuose accuse di Angela Merkel

La Cancelleria tedesca in Argentina aveva rilasciato dichiarazioni lesive della sovranità venezuelana

di Fabrizio Verde   La Cancelliera tedesca Angela Merkel in occasione di un viaggio in Argentina ha...
Notizia del:     Fonte: http://italia.embajada.gob.ve/

Dichiarazione Congiunta di Firenze dei gruppi parlamentari di Sinistra Europea e America Latina

GUE-NGL / Gruppi progressisti del PARLASUR / Parlamentari di Sinistra di PARLATINO, PARLACEN, PARLANDINO

  GUE-NGL / Gruppi progressisti del PARLASUR / Parlamentari di Sinistra di PARLATINO, PARLACEN, PARLANDINO 1....
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Russia avverte sul "piano B" degli Stati Uniti per rovesciare Assad

Il ministro degli esteri russo ritiene che la coalizione guidata dagli Stati Uniti protegga i terroristi in Siria per tornare al suo 'piano B': rovesciare il presidente siriano.

Gli indizi indicano come la coalizione che dice di combattere il gruppo terroristico ISIS(Daesh, in arabo), protegga...
Notizia del:     Fonte: The Washington Post

Trump ribadisce: Abbandonare l'accordo sul nucleare iraniano è "una possibilità reale"

Il presidente degli USA Donald Trump continua a considerare l'abbandono dell'accordo nucleare iraniano come una "possibilità reale".

"Può esserci una cessazione completa, che è una possibilità reale, qualcuno potrebbe...
Notizia del:     Fonte: AVN

Elezioni in Venezuela, il Ceela conferma che il processo elettorale riflette la volontà dei votanti

Il Consiglio degli Esperti Elettorali Latinoamericani (Ceela) smentisce i pochi fake media che paventano brogli

  Alcuni media provano ad insinuare alcuni dubbi, ma il risultato è chiaro oltre che inappellabile:...
Notizia del:     Fonte: RT

Ministro della difesa Russo: "Le operazioni militari in Siria stanno per finire"

Il ministro della Difesa russo, Šojgu ha dichiarato che l'operazione contro i terroristi in Siria sta per finire.

In un incontro con il suo omologo del regime israeliano, Avigdor Lieberman durante la sua visita in Israele, il...
Notizia del:

Il chavismo è maggioranza in Venezuela

La Rivoluzione Bolivariana ama votare. Dimostra ancora una volta che il suo cammino transita obbligatoriamente per il percorso elettorale. Condizione necessaria ma non sufficiente. La democrazia per il chavismo è molto più che il mero atto di votare

di Alfredo Serrano Mancilla - Publico   Nuovo appuntamento elettorale in Venezuela. Sì, avete...
Notizia del:

Il "tiranno di Caracas" e LA7

  Proprio non c'è verso. Oggi su LA7 Aldo Cazzullo parlava non so se di cucina o di telefonini, ma è riuscito a infilare una frecciata velenosa contro il "tiranno di Caracas"...
Notizia del:     Fonte: Haaretz - Al Masdar News

L'Esercito siriano prepara offensiva contro i terroristi sul Golan.... e Israele distrugge il suo sistema anti aereo

L'aviazione israeliana ha distrutto un sistema anti aereo siriano. L'attacco sarebbe una risposta ad una "provocazione" siriana. Le forze armate israeliane hanno informato, precedentemente, la Russia del loro attacco.

Secondo quanto riferiscono i media israeliani, l'esercito del regime israeliano ha attaccato una batteria...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa