/ #Schiavimai Massima solidarietà a Riad Zaghdane, dirigente USB. A...

#Schiavimai Massima solidarietà a Riad Zaghdane, dirigente USB. Aggredito mentre protestava a Cremona

#Schiavimai Massima solidarietà a Riad Zaghdane, dirigente USB. Aggredito mentre protestava a Cremona
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Riceviamo e immediatamente pubblichiamo questo comunicato dell'USB di denuncia contro l'ennessima grave aggressione contro i lavoratori in lotta.

Massima solidarietà dell'AntiDiplomatico a Riad Zaghdane. #Schiavimai


Unione Sindacale di Base


Ancora una gravissima aggressione contro l’Unione Sindacale di Base e i lavoratori della logistica in lotta. È accaduto in provincia di Cremona, davanti alla Magic Pack di Gadesco Pieve Delmona, dove era in corso un presidio dei lavoratori Usb durante la trattativa aperta per il passaggio degli addetti della logistica da una cooperativa a un’altra subentrante, un classico in un settore in cui l’operaio vale meno di niente, a maggior ragione se immigrato.

Uno dei titolari dell’azienda, al quale non piaceva lo striscione Usb con la scritta “Spezzare le catene dello sfruttamento e della schiavitù - Schiavi mai” è uscito come una furia dalla sede della Magic Pack, che fa parte del Gruppo Happy, e si è scagliato contro il nostro compagno Riad Zaghdane, membro dell’esecutivo nazionale dell’Unione Sindacale di Base, colpendolo con un violentissimo pugno al volto, per poi aggrdire altri lavoratori presenti.  

Riad, che porta gli occhiali, ha riportato un profondo taglio e contusioni, ma prima di farsi medicare ha voluto concludere l’intervento che stava portando avanti per rivendicare i diritti dei lavoratori, a partire da salari e condizioni di lavoro.

Non è la prima aggressione a Usb, non è il primo attacco fisico contro i lavoratori nel mondo della logistica, come dimostra l’omicidio di Abd Elsalam Ahmed Eldanf, il sindacalista Usb ucciso da un tir l’anno scorso durante un presidio alla GLS di Piacenza. L'intimidazione, i metodi mafiosi, il ricatto, le ferite di Riad Zaghdane non fermeranno le rivendicazioni e le lotte dei lavoratori, non fermeranno Usb.
Anche per questo saremo in tanti in sciopero generale il 10 novembre e alla manifestazione nazionale a Roma indetta per sabato 11 novembre.

#schiavimai

Unione Sindacale di Base
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Europlot
Notizia del:

USB, Piacenza. Prof. Vasapollo: "Se si abituano a toglierti i diritti, te li toglieranno sempre".

"Se si abituano a toglierti i diritti, te li toglieranno sempre". "I diritti non rimangono per sempre". Pubblichiamo in questi cinque brevi video alcuni importanti stralci del discorso...
Notizia del:

“Il mio stipendio basta appena per mangiare”. Il dramma censurato dei lavoratori in Grecia

Di Keep Talking Greece, 4 novembre 2017  (traduzione di Voci dall'estero)   Le riforme hanno gravi effetti collaterali. Dalla crisi economica in Grecia è emersa una...
Notizia del:

"Ho salvato la Spagna". La "nuova" Repubblica parte dal franchismo

Viene presentata oggi la "Nuova" Repubblica. E per l'occasione il direttore in persona, Mario Calabresi pubblica un'intervista (molto prona) esclusiva al premier (post?)franchista...
Notizia del:

Manolis Glezos, 95 anni commemora così le vittime della rivolta degli studenti del 1973

Grecia

Da Asia Blog Manolis Glezos, il partigiano che nel 1941 strappò via la bandiera con la svastica dall'Acropoli...
Notizia del:

SI al "Brancaccio" del Popolo: Nella lotta di classe imperante, milioni non hanno rappresentanza. E' il momento di crearla

"Dopo il buco politico apertosi con il fallimento dell’operazione Teatro Brancaccio, un gruppo di giovani attivisti napoletani ha convocato una assemblea pubblica per sabato 18 novembre a Roma (ore 11.00 al Teatro Italia) con un spirito che, almeno, evoca questa necessità di una rottura del quadro esistente. Se ci eravamo tenuti consapevolmente alla larga dal Brancaccio, parteciperemo invece a questa assemblea e con spirito positivo, dando la dovuta priorità ai contenuti che riteniamo dirimenti."

di Sergio Cararo - Contropiano In questi giorni, in un pezzo del nostro mondo, il dibattito pubblico sui...
Notizia del:

Nella Grecia sotto occupazione della Troika si muore a 90 anni per riscaldare la casa con una "bottiglia d'acqua elettrica"

Una donna di 90 anni è morta per l'incendio generato dalla "bottiglia di acqua elettrica" utilizzata per riscaldare l'abitazione. L'incendio è scoppiato domenica...
Notizia del:

“Operazione Verità”. Per il cambiamento, serve combattere il vero nemico. E per farlo serve la verità.

"L’operazione verità risultante dallo sciopero generale del 10 e dalla manifestazione dell’11 novembre, indica oggi l’unico vero percorso possibile: un fronte politico e sociale di forze ben coordinate tra loro che perseguono la rottura del quadro esistente, si organizzano per farla crescere nel blocco sociale che condivide interessi materiali ed etici, si misurano con le soluzioni a breve, medio e lungo periodo per concretizzarla."

di Sergio Cararo* Se anche il direttore de La Repubblica comincia a parlare di “falò...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa