/ Usa fuori dal TPP. Washington perde credibilita'

Usa fuori dal TPP. Washington perde credibilita'

Usa fuori dal TPP. Washington perde credibilita'
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
 

Il TPP (Trans-Pacific Partnership) non è stato cancellato per fare un favore ai lavoratori statunitensi. Il TPP è stato cancellato [1] perché Donald J. Trump vuole privilegiare gli accordi bilaterali [2]. Economicamente, per le élite statunitensi, la cosa ha parzialmente senso. Realizzando accordi bilaterali gli Stati Uniti possono far pesare maggiormente il loro peso economico. Per Washington però l’annullamento del TPP porta con sè tante altre cose, tra cui:
 

  • possibilità per la Cina di entrare a far parte del TPP [3];
  • maggior probabilità per Pechino di portare a termine la realizzazione della RCEP (Regional Comprehensive Economic Partnership) [4];
  • maggior probabilità per la Cina di portare a termine la FTAAP (Free Trade Area of the Asia-Pacific) [5];
  • riduzione credibilità USA nell’area (già profondamente in crisi in paesi chiave, come Filippine [6] e Malesia [7]).


Si potrebbero elencare altre realtà in cui gli Stati Uniti d’America probabilmente perderanno terreno, ad esempio nei rapporti bilaterali con il Vietnam [8], ma per ora mi fermo qua, attendendo le prossime mosse dell’amministrazione USA.


D. B.

 

[1] https://goo.gl/UkiC3n

[2] https://goo.gl/UrAKs1

[3] https://goo.gl/DBfd2W

[4] https://goo.gl/qEyz0m

[5] https://goo.gl/b9eJbJ

[6] https://goo.gl/5whu3j

[7] https://goo.gl/ESpD59

[8] https://goo.gl/NuXmhM


Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: http://www.cercareilvero.it/
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: http://www.mpprijp.gob.ve/

La mole di accordi antidroga firmati dal Venezuela smentisce le fake news statunitensi

Il paese sudamericano è attivo e impegnato nella lotta globale per fermare questo flagello e anche se dal 2006 il governo degli Stati Uniti ha accusato il Venezuela di non cooperare nella guerra contro la droga nei suoi rapporti unilaterali, l’evidenza dimostra il contrario

da Ministerio del Poder Popular para Relaciones Interiores, Justicia y Paz    Il Governo del Venezuela...
Notizia del:     Fonte: sueddeutsche.de

L'Arabia Saudita intende inviare forze di terra e speciali in Siria

Il ministro degli esteri saudita, Adel al-Jubeir, ha dichiarato che Riyadh potrebbe inviare truppe di terra in Siria per combattere il gruppo terroristico ISIS (Daesh, in arabo).

In un'intervista esclusiva con il quotidiano tedesco Sueddeutsche Zeitung, pubblicata ieri, Al-Jubeir ha...
Notizia del:     Fonte: kp.ru

Cosa potrebbe accadere se Trump attaccasse l'Iran?

Esperti e analisti hanno analizzato le possibili conseguenze di un attacco degli USA all'Iran.

Dopo l'insediamento alla Casa Bianca, Donald Trump, ha descritto l'Iran come lo "stato numero del...
Notizia del:

Russia, la denuncia di Lavrov: i servizi Usa spiano i diplomatici russi a Washington

Il ministro degli Esteri della Russia ha denunciato che i servizi segreti Usa hanno sistematicamente intercettato le conversazioni telefoniche dell'ambasciatore russo a Washington

  Il ministro degli Esteri della Russia, Sergej Lavrov, ha denunciato che l’ambasciatore del suo paese...
Notizia del:

"Odio Trump, ma odio anche gli ipocriti che lo condannano e fanno come e persino peggio di lui".

di Giorgio Cremaschi L'Antidiplomatico ci ha recentemente ricordato tutti i muri costruiti dai governi dell'Unione Europea, che oggi contesta quelli di Trump. Che appoggia il muro e la...
Notizia del:     Fonte: Ynetnews

'I missili da crociera di Hezbollah cambieranno le regole del gioco'

Secondo la stampa israeliana, Hezbollah possiede missili da crociera supersonica anti-nave che cambieranno le regole del gioco nella regione.

Alti funzionari di diverse agenzie di intelligence occidentali, fonti considerate "altamente affidabili"...
Notizia del:     Fonte: Bloomberg

I cittadini di quattro paesi della NATO preferiscono essere protetti dalla Russia in caso di minaccia

Allo stesso tempo i russi, secondo un sondaggio, hanno scelto la Cina come un alleato in caso di minaccia e, rispettivamente, i cinesi preferiscono come alleato la Russia.

I cittadini di quattro nazioni della NATO preferirebbero un'alleanza militare con la Russia se il loro fosse...
Notizia del:     Fonte: cbsnews

Donald Trump conferma di voler creare "zone sicure" in Siria

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ieri, ha dichiarato che il suo paese creerà "zone sicure" in Siria e in altri paesi del Medio Oriente.

"I paesi (arabi) Golfo dovrebbero pagare per le aree sicure in Siria dove la gente possa rimanere per evitare...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

Report Guerra in Siria, ultimo aggiornamento

Nel corso degli ultimi due mesi, il conflitto siriano ha visto drastici cambiamenti su diversi fronti, comprese le zone dove non si combatteva da anni.

Ultimo report della guerra in Siria realizzato da Al Masdar-News.   Damasco   Tra i maggiori cambiamenti...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

FOTO. Siria, ecco come le forze speciali degli Stati Uniti addestrano in Giordania i sedicenti "ribelli"

Al-Masdar News ha ottenuto diverse foto che mostrano le forze speciali britanniche e statunitensi che addestrano i sedicenti "ribelli moderati" per combattere contro l'Esercito siriano in...
Le più recenti da Appunti internazionali
Notizia del:     Fonte: http://www.cercareilvero.it/

UEE. DOPO 25 ANNI LA RUSSIA TORNA PROTAGONISTA

di Davide Busetto   25 anni fa, alle 18.35 del 25 dicembre 1991, venne ammainata la bandiera dell’Unione Sovietica sopra il Cremlino e sostituita con il tricolore russo. Da quel momento...
Notizia del:

In crisi e' solo la globalizzazione neo-liberale

Cosa intendiamo con globalizzazione? Secondo la Treccani, con globalizzazione si intende un “termine adoperato, a partire dagli anni 1990, per indicare un insieme assai ampio di fenomeni, connessi...
Notizia del:

Usa, poliziotto "buono" e cattivo: la nuova strategia di Trump?

Washington alterna una politica aggressiva, con la quale si avvicina alle frontiere russe, ad una politica distensiva, con la quale vuole evitare possibili effetti negativi alla frontiere orientali della...
Notizia del:

Trump sfida la Cina. Auguri

Premessa necessaria. Prevedere cosa farà Donald Trump una volta alla Casa Bianca, per il momento, è qualcosa di altamente complicato e, forse, compito più per i cartomanti che non...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa