/ Ci hanno impedito di abbracciare Leila, non ci impediranno di asc...

Ci hanno impedito di abbracciare Leila, non ci impediranno di ascoltare la sua voce e quella di tutti i popoli oppressi

Ci hanno impedito di abbracciare Leila, non ci impediranno di ascoltare la sua voce e quella di tutti i popoli oppressi
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


Napoli non si piega al nazismo. Non lo fece nemmeno quando, unica città in Italia, in quattro giorni cacciò via i nazisti tedeschi, nel 1943. "Adesso vi facciamo vedere noi chi sono i Napoletani".

Ieri, i rappresentanti napoletani delle forze amiche del popolo palestinese, hanno deciso quanto segue:

CI HANNO IMPEDITO DI ABBRACCIARE LEILA, NON CI IMPEDIRANNO DI ASCOLTARE LA SUA VOCE E QUELLA DI TUTTI I POPOLI OPPRESSI
Lunedì pomeriggio la compagna Leila Khaled, membro dell'Ufficio Politico del FPLP e simbolo della Resistenza del Popolo Palestinese, è stata fermata all'aeroporto di Fiumicino ed espulsa dal governo italiano. La motivazione ufficiale è l'irregolarità del visto valido per l'UE di cui era in possesso. La verità è che il governo italiano si è dimostrato nuovamente accondiscendente nei confronti degli interessi sionisti. Non si spiegherebbe, infatti, perché lo stesso visto abbia permesso a Leila Khaled di entrare in Spagna e Belgio (dove è anche intervenuta al parlamento europeo). Non è un caso, infatti, che la richiesta di impedire a Leila Khaled di prendere parte alle inziative programmate in differenti città italiane sia giunta proprio dal ministero della difesa israeliano, come riportato da alcuni giornali già una settimana fa. Senza dimenticare il fastidioso cicaleccio di personaggetti della politica locale quali Carfagna e Valente che non dovrebbero neanche permettersi di nominare una protagonista della Resistenza dei popoli di una simile statura, quale Leila Khaled.
Dopo la provocazione del "Giro", il governo italiano dà ancora una volta prova di quanto sfacciatamente sostenga il processo di normalizzazione dell'occupazione israeliana e di isolamento del popolo palestinese. Il sostegno allo stato israeliano vuol dire sostegno alle politiche razziste, assassine e di apartheid che non possiamo tollerare. Non possiamo indietreggiare innanzi a queste decisioni.
Ribadiamo la nostra intenzione di dar luogo all'iniziativa prevista per lunedì 4 dicembre (presso la Facoltà Federico II Via Marina, 33 - Aula A4 ore 17:30). 
Leila Khaled parlerà alla città di Napoli in videoconferenza.
Con la Resistenza del Popolo Palestinese, sempre.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Der Spiegel

Giornalista israeliano rivela l'uccisione di migliaia di persone da parte del Mossad

Il giornalista israeliano Ronen Bergman, nel suo ultimo libro, ha rivelato l'uccisione di molte persone anche per 'errore' di almeno 3.000 persone per mano di agenti del servizio di intelligence del regime di Israele (Mossad) oltre anche a diversi casi di "rapimento" e "tortura".

"In generale, stiamo parlando di almeno 3.000 persone, bersaglio non solo le persone obiettivo, ma anche...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Nasrallah denuncia la guerra mediatica degli USA contro Hezbollah

Il Segretario Generale del Movimento di Resistenza libanese, Hezbollah, Seyed Hassan Nasrallah, ha denunciato la 'guerra mediatica' che gli USA fomentano in Libano e in tutto il Medio Oriente.

In un discorso televisivo, Il Segretario Generale di Hezbollah, Seyed Hassan Nasrallah ha respinto le accuse...
Notizia del:     Fonte: Al Mayadeen - Hispantv

Venezuela e Palestina rafforzano le relazioni bilaterali

Venezuela e Palestina hanno ratificato il rafforzamento delle loro relazioni bilaterali durante un incontro tra il presidente dell'Assemblea nazionale costituente venezuelana, Delcy Rodríguez, e il ministro degli Esteri palestinese, Riyad Al-Maliki.

L'incontro si è tenuto nella Casa Amarilla, sede della Cancelleria di Caracas, dove il ministro palestinese...
Notizia del:     Fonte: Rai al-Youm

"Gli Stati Uniti, con il supporto di Israele, non stanno cercando di sconfiggere l'ISIS ma creare uno stato curdo"

Gli Stati Uniti, in collaborazione con il regime israeliano, fin dall'inizio hanno avuto l'intenzione di creare uno stato curdo che sarebbe servito come base militare 'permanente' di Washington nella regione sud-occidentale come alternativa alla base militare turca di Incirlik.

Nell'articolo del quotidiano arabo 'Rai al-Youm' si evidenzia come l'intervento degli Stati Uniti...
Notizia del:     Fonte: https://www.democracynow.org

VIDEO. Norman Finkelstein: Netanyahu, corrotto e razzista, è il vero volto di Israele

In un'intervista, lo storico e politologo statunitense, Norman Gary Finkelstein, figlio di sopravvissuti ebrei ai campi di sterminio nazisti, ritiene che, nonostante le politiche razziste e gli scandali di corruzione, Netanyahu mantiene il potere in Israele.

Link della trascrizione dell'intervista in lingua originale Nel corso dell'intervista concessa alla...
Notizia del:     Fonte: Soufan Group

L'ISIS potrebbe attaccare Hamas a Gaza dal Sinai egiziano

I tentativi del gruppo terroristico ISIS (Daesh, in arabo) di espandersi dalla penisola del Sinai nell'Egitto nordorientale aumentano il rischio di attacchi contro membri del Movimento palestinese di resistenza, Hamas nella Striscia di Gaza.

La società di intelligence e sicurezza strategica 'Soufan Group', con sede a New York (USA), in...
Notizia del:     Fonte: Haaretz

Il capo del Mossad confessa di essere dietro le rivolte in Iran

Il capo Mossad, Yossi Cohen, ha praticamente ammesso, ieri, la partecipazione del regime di Tel Aviv alle proteste in alcune città iraniane che si sono tenute le scorse settimane sulla situazione economica.

Parlando in una sessione di lavori del Ministero dell'Economia del regime israeliano, il direttore del Mossad...
Notizia del:     Fonte: SANA

L'esercito siriano colpisce un aereo israeliano nei pressi di Damasco

L'esercito siriano ha riferito di aver colpito un aereo da combattimento israeliano che stava per bombardare alcune aree militari vicino alla città di Damasco.

"Gli aerei da guerra israeliani hanno lanciato quattro missili contro la regione di Al-Qatifa, situata nella...
Notizia del:

Jared Kushner ha ricevuto 30 milioni di dollari da un'azienda israeliana

Kushner avrebbe ricevuto i soldi poco prima del suo primo viaggio in Israele con Trump in qualità di consigliere

da teleSUR   Il genero e consigliere del presidente degli Stati Uniti, Jared Kushner, ha stretto un...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

Combattenti palestinesi sostengono l'esercito siriano nella lotta contro i terroristi a Idlib

La Brigata Al-Quds, braccio armato del movimento della Jihad islamica palestinese, si è diretta sul fronte della provincia siriana di Idlib per sostenere l'offensiva dell'esercito siriano contro i terroristi.

Spostandosi verso la parte meridionale di Idlib, le forze palestinesi della Brigata al Quds cercano di sostenere...
Le più recenti da La mia Gaza
Notizia del:

Ameer e Ali, altri due martiri minorenni nella Palestina occupata

Ancora due giovani martiri, giovedì, in Palestina. Due giovani vite spezzate nel fiore degli anni dall'unica democrazia del Medio Oriente e dai suoi soldati assetati di sangue. Due giovani di...
Notizia del:

Dov'è finita Gerusalemme?

di Paola Di Lullo Dov'è finita Gerusalemme? Sulle bacheche, ma non solo, sui Tg nostrani, impazza Ahed Tamimi. Premetto che nulla ho contro questa ragazzina dal volto angelico e dallo...
Notizia del:

9 anni dopo, noi non dimentichiamo - 27 dicembre 2008 iniziava "Piombo fuso", uno dei crimini più odiosi del regime israeliano.

di Paola Di Lullo L'operazione Cast Lead cominciò il 27 dicembre 2008 e terminò il 18 gennaio 2009. Durante questi 23 giorni furono uccise 1.285 persone, di cui 200 solo nel primo...
Notizia del:

Palestina occupata. Venerdì rosso...sangue

di Paola Di Lullo   Dieci giorni e due venerdì "della rabbia". Tanto è trascorso dalla dichiarazione unilaterale e priva di legittimità di Donald Trump di riconoscere...
Notizia del:     Fonte: Ynet News

Gaza stanotte, più di 20 bombardamenti in mezz'ora

di Paola Di Lullo Più di venti bombardamenti in circa mezz'ora, dopo il lancio di 4 razzi dalla Striscia verso i Territori del '48. Due di essi sarebbero stati abbattuti dall'Iron...
Notizia del:

Ministero della salute palestinese, primo bollettino su nuova Intifada: 1114 feriti e 4 morti

Bombardamenti sulla Striscia di Gaza si sono ripetuti in serata e durante la notte, da Beit Lahiya a Khan Younis. 25 i feriti, tra cui 6 bambini, di cui uno in gravi condizioni.

di Paola Di Lullo Il ministero della salute palestinese ha fornito i dati degli scontri e dei bombardamenti...
Notizia del:

Nuova Intifada palestinese per difendere Gerusalemme

di Paola Di Lullo   È una giornata densa di avvenimenti, questa. Dalle proteste di Tunisi, Beirut, Malesia, Marocco, Egitto, alle dichiarazioni di Turchia, Cina Venezuela, Cuba, Bolivia,...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa