/ Venezuela: le 7 menzogne e i luoghi comuni più utilizzati dall'op...

Venezuela: le 7 menzogne e i luoghi comuni più utilizzati dall'opposizione

Venezuela: le 7 menzogne e i luoghi comuni più utilizzati dall'opposizione
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


da Aporrea
 

I rappresentanti della destra venezuelana e i mezzi di comunicazione affini, utilizzano una serie di luoghi comuni per diffondere false informazioni sull’azione delle forze dell’ordine incaricate di garantire la sicurezza della cittadinanza contro gli attacchi terroristici che si registrano da settimane nel paese.

 

Queste sono le sette bugie che utilizza la destra per manipolare l’opinione pubblica in questa fase della sua agenda destabilizzante. 

 

1 - Bomba lacrimogena sparata in testa

 

Questa è una delle frasi più comuni quando annunciano che vi è un ferito in una manifestazione dell’opposizione, lo dicono quasi all’istante per sconvolgere le reti sociali. Così è stato fatto alla morte del giovane Armando Cañizales, nei media si è garantito, senza alcuna prova reale, che la vittima era stata colpita da una bomba lacrimogena in pieno viso. 

 

Il ministro degli Interni, Giustizia e Pace, Nestor Reverol, ha reso noto che l’autopsia effettuata su Cañizales ha rivelato che la sua  morte è stata causata dalla perforazione di una sfera metallica cromata nella carotide sinistra. Si presume sia stata sparata dai terroristi che partecipavano alla manifestazione. 

 

2 - Gas lacrimogeni sparati a distanza ravvicinata contro il petto

 

Gli oppositori affermano che i gas lacrimogeni vengono sparati a distanza ravvicinata in direzione del cuore. Questa è la mistificazione realizzata in occasione della morte del giovane Juan Pablo Pernalete ad Altamira. Tuttavia, il rapporto del medico legale ha stabilito che la morte del giovane è stata determinata da un colpo secco, che non ha lasciato ferita perché l’arma usata (pistola a proiettile captivo) non contiene proiettili; «il bullone è uscito ed è tornato nell’arma», secondo quanto accertato dalle autorità. 

 

3 - Il gas colorato è un’arma chimica 

 

L’8 aprile di quest’anno il sindaco David Smolansky, appartenente al partito di estrema destra Voluntad Popular, ha accusato le forze di sicurezza dello Stato di utilizzare «armi chimiche» dopo aver visto del fumo rosso durante una manifestazione dell’opposizione, chiedendo l’intervento della Comunità Internazionale. 

 

Il ministro dell’Educazione, Elias Jaua, ha risposto a Smolansky chiarendo che il fumo visto nella manifestazione era proveniente da un bengala di colore rosso. Java ha anche affermato che la denuncia era volta a stimolare un intervento straniero utilizzando un falso positivo, come accaduto in Iraq. 

 

4 - Bombe sparate dagli elicotteri

 

Una delle leggende urbane emerse in questi giorni racconta dell’esistenza di un elicottero che sorvola la città sparando gas lacrimogeni e altri tipi di proiettili contro edifici, persone e perfino animali domestici. Nessuno è stato in grado di documentare con un video gli attacchi di questa «macchina assassina», qualcosa di curioso in un paese dove la stragrande maggioranza della popolazione possiede dispositivi tecnologico con videocamere incorporate.  

 

Di certo, durante la quarta repubblica gli elicotteri furono utilizzati per schiacciare il dissenso, da essi venivano scagliati nel vuoto i membri dei movimenti rivoluzionari in alcuni casi già morti, mentre in altri ancora vivi. 

 

5 - Gas lacrimogeni scaduti 

 

Secondo la destra venezuelana «il regime» utilizza durante le manifestazioni gas lacrimogeni scaduti per causare «gravi danni» alla popolazione, ma non hanno mai chiarito quali sarebbero queste terribili conseguenze, tantomeno comprovato questa denuncia, fatto salvo per la foto di un contenitore che fanno più volte circolare sui social network. 

 

6 - «Sono stati i collettivi armati» 

 

Ogni volta che si verifica un omicidio in qualsiasi manifestazione dell’opposizione questo viene immediatamente attribuito ai «collettivi armati»,senza attendere che vengano svolte indagini. Questo è accaduto con l’omicidio di Paola Ramírez nello Stato di Tachira, dove i collettivi sono stati accusati della sua morte. Le indagini hanno indicato Iván Pernía Dávila, simpatizzante del partito di destra Vente Venezuela, come autore dello sparo che ha spezzato la vita della giovane studentessa. 

 

7 - «La spinta nel Rio Guaire» 

 

La marcia del 19 aprile convocata dall’opposizione venezuelana, si è trasformata in un circo mediatico dove si verificarono delle messe in scena realizzate per attirare l’attenzione internazionale; uno di questi fu l’ingresso volontario di alcuni manifestanti nel Rio Guaire, utilizzato per denunciare che le forze dell’ordine avevano gettato i manifestanti nel fiume al fine di affogarli. A quanto pare, per la destra venezuelana tutto è valido per portare avanti la sua guerra sporca, anche immergersi nell’immondizia. 

 

Ecco lo show del deputato di Primero Justicia, Jose Olivares, che inscena un falso positivo

 

E come i media di destra rapidamente hanno diffuso la menzogna:  















(Traduzione dallo spagnolo per l'AntiDiplomatico di Fabrizio Verde)

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: www.aporrea.org
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

Venezuela, due candidati dell'opposizione riconoscono risultati delle elezioni

Henri Falcon e Laidy Gomez, il primo sconfitto mentre l'altra eletta, ammettono la vittoria del chavismo e riconoscono la regolarità del processo elettorale

  Mentre in Italia i media mainstream tentano di accreditare una poco credibile narrazione su brogli che...
Notizia del:

Venezela: Maduro respinge accuse di brogli. Gratitudine al Papa che ha incoraggiato il dialogo

Maduro ha tenuto a rivendicare che le elezioni regionali si sono svolte “in modo impeccabile” con “una partecipazione record del 61,4 per cento” e il 54 per cento dei consensi per i candidati bolivariani

da Faro di Roma   In collegamento tv con diverse ambasciate (a Roma la rappresentanza presso la Fao)...
Notizia del:     Fonte: AVN

Elezioni regionali, la gioia di Maduro: «Ha trionfato la pace, la Patria Grande, il Venezuela bolivariano e chavista»

Maduro ha inoltre richiesto un controllo del 100% delle schede elettorali, affinché non vi sia alcun dubbio sul processo, visto che la destra come da copione ha già gridato ai brogli

  Il presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás Maduro, ha celebrato presso il...
Notizia del:     Fonte: Embajada de la República Bolivariana de Venezuela en Italia

Il Venezuela respinge categoricamente i tentativi del Governo degli USA di non riconoscere la volontà del popolo venezuelano

La Repubblica Bolivariana del Venezuela, riaffermando il suo stato indipendente e sovrano, condanna con forza le minacce del Governo del Presidente Donald Trump

La Repubblica Bolivariana del Venezuela respinge categoricamente i tentativi del Governo degli Stati Uniti...
Notizia del:     Fonte: AVN

Elezioni in Venezuela, il Ceela conferma che il processo elettorale riflette la volontà dei votanti

Il Consiglio degli Esperti Elettorali Latinoamericani (Ceela) smentisce i pochi fake media che paventano brogli

  Alcuni media provano ad insinuare alcuni dubbi, ma il risultato è chiaro oltre che inappellabile:...
Notizia del:

Il chavismo è maggioranza in Venezuela

La Rivoluzione Bolivariana ama votare. Dimostra ancora una volta che il suo cammino transita obbligatoriamente per il percorso elettorale. Condizione necessaria ma non sufficiente. La democrazia per il chavismo è molto più che il mero atto di votare

di Alfredo Serrano Mancilla - Publico   Nuovo appuntamento elettorale in Venezuela. Sì, avete...
Notizia del:

Venezuela, l’ennesima lezione di democrazia e sovranità al morente occidente

Il presidente Nicolas Maduro ha sottolineato che «il chavismo ha ripreso il cammino della vittoria in un momento molto difficile»

di Fabrizio Verde   Nel bel mezzo di un assedio internazionale dove le sanzioni economiche vanno ad...
Notizia del:

Il segretario dell'ALBA-TCP esalta la vocazione democratica del Venezuela

«Oggi i venezuelani hanno un appuntamento con la democrazia (…) Hanno l’opportunità di esercitare la propria sovranità, prendere decisioni ed eleggere i propri rappresentanti», ha dichiarato ai microfoni di teleSUR

  Il Segretario Esecutivo dell’Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nuestra America (ALBA-TCP),...
Notizia del:

Elezioni in Venezuela: osservatori internazionali confermano piena affidabilità del sistema

Guillermo Reyes, membro del gruppo di osservatori e già presidente del Consiglio Nazionale Elettorale della Colombia, ha affermato che i progressi riscontrati mostrano il consolidamento della piattaforma tecnologica elettorale e il suo funzionamento, che genera livelli più elevati di efficienza e affidabilità

di Fabrizio Verde Il processo di verifica dei sistemi di voto in vista delle elezioni regionali che si terranno...
Notizia del:

Il Venezuela destinerà il 72,5% del proprio bilancio alle politiche sociali

In occasione della firma del primo contratto nazionale collettivo del settore salute, Maduro, ha inoltre specificato che le risorse serviranno a garantire i più alti standard in ambiti quali salute, educazione, casa, alimentazione e tempo libero

di Fabrizio Verde   La Repubblica Bolivariana del Venezuela destinerà il 72,5% del proprio bilancio...
Le più recenti da ALBA LATINA
Notizia del:     Fonte: Embajada de la República Bolivariana de Venezuela en Italia

Il Venezuela respinge categoricamente i tentativi del Governo degli USA di non riconoscere la volontà del popolo venezuelano

La Repubblica Bolivariana del Venezuela, riaffermando il suo stato indipendente e sovrano, condanna con forza le minacce del Governo del Presidente Donald Trump

La Repubblica Bolivariana del Venezuela respinge categoricamente i tentativi del Governo degli Stati Uniti...
Notizia del:

Venezuela, l’ennesima lezione di democrazia e sovranità al morente occidente

Il presidente Nicolas Maduro ha sottolineato che «il chavismo ha ripreso il cammino della vittoria in un momento molto difficile»

di Fabrizio Verde   Nel bel mezzo di un assedio internazionale dove le sanzioni economiche vanno ad...
Notizia del:

Salim Lamrani - Che Guevara, apostolo degli oppressi

di Salim Lamrani - aporrea Università de La Réunion (traduzione di Francesco Monterisi) Il cinquantesimo anniversario dell'assassinio del Che in Bolivia, il 9 ottobre 1967,...
Notizia del:

IL SEQUESTRO DI MILAGRO SALA: L'ATTIVISTA TORNA IN CARCERE IN ARGENTINA

La deputata indigena, prigioniera politica di Macri, ha pagato il suo impegno per il desparecido Santiago Maldonado. E' stata sequestrata in pigiama alle 7 di mattina dalle forze speciali argentine

di Geraldina Colotti  Milagro Sala è di nuovo in carcere. La deputata indigena, dirigente della...
Notizia del:

Il Venezuela destinerà il 72,5% del proprio bilancio alle politiche sociali

In occasione della firma del primo contratto nazionale collettivo del settore salute, Maduro, ha inoltre specificato che le risorse serviranno a garantire i più alti standard in ambiti quali salute, educazione, casa, alimentazione e tempo libero

di Fabrizio Verde   La Repubblica Bolivariana del Venezuela destinerà il 72,5% del proprio bilancio...
Notizia del:

Patricio Montesinos - Che e Fidel: eterni combattenti contro il blocco USA a Cuba

di Patricio Montesinos - Cubadebate  (Traduzione di Francesco Monterisi) Anche senza essere fisicamente tra noi, il Guerrigliero Eroico, Ernesto Che Guevara, ed il leader storico della...
Notizia del:

Ángel Guerra Cabrera: "Senza il Che, un indio non sarebbe mai giunto alla presidenza della Bolivia"

di Ángel Guerra Cabrera - Telesur  L'accampamento di migliaia di persone, principalmente giovani, di tutto il mondo, in Vallegrande, Bolivia, molto vicino al luogo dove Che Guevara...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa