/ Venezuela: parte il il rifinanziamento e la ristrutturazione di t...

Venezuela: parte il il rifinanziamento e la ristrutturazione di tutti i debiti esteri

Venezuela: parte il il rifinanziamento e la ristrutturazione di tutti i debiti esteri
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
 

Il Presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás Maduro, ha annunciato questo giovedì che sarà creata una Commissione Speciale Presidenziale per iniziare il rifinanziamento e la ristrutturazione di tutti i debiti esterni. La Commissione sarà diretta e presieduta dal vice-Presidente dell'Esecutivo, Tareck El Aissami.


"Il Vicepresidente esecutivo della Repubblica sarà il Presidente di questa Commissione. Saranno convocate tutte le banche, tutti gli obbligazionisti di PDVSA, e tutti coloro che sono coinvolti nella questione del debito esterno. Il Venezuela annuncia un rifinanziamento e una ristrutturazione globale di tutti i debiti esterni a partire dal giorno di domani per la lotta contro il blocco e la persecuzione finanziaria", ha precisato il Presidente.


Questa misura è stata presa dal Capo di Stato di fronte alle continue persecuzioni finanziarie da parte del Governo degli Stati Uniti d'America e i suoi alleati nazionali e internazionali.


Il Presidente Maduro ha annunciato che di fronte alle pressioni straniere, il Governo Bolivariano ha pagato, dal 2013 fino ad oggi, in termini di capitale e interessi del debito esterno e dei suoi impegni internazionali, un totale di 71 miliardi e 700 milioni di dollari. Allo stesso tempo il Presidente ha puntualizzato come questo venerdì la Repubblica pagherà un nuovo importo di 1 miliardo e 121 milioni di dollari dei bond di Petróleos de Venezuela, corrispondente a quest'anno in corso.


Il Presidente ha poi sollecitato la cessazione della persecuzione e del boicottaggio finanziario contro la Patria di Bolívar e di Chávez che dall'esterno conta su appoggi interni con gli alleati di destra come Julio Borges e Freddy Guevara, i quali hanno chiesto ai governi del mondo di sanzionare economicamente il Venezuela.


"La persecuzione finanziaria e commerciale è divenuta più forte: hanno iniziato a chiudere i nostri conti bancari nel mondo, per le sanzioni illegali degli Stati Uniti contro il Venezuela, ripudiate dalla comunità internazionale.

Ci hanno vietato il rifinanziamento legale attraverso bond che il Venezuela aveva emesso, che avrebbe onorato e avrebbe collocato nel mercato internazionale.


Di fronte alle pressioni internazionali, che hanno per fine ultimo quello di costringere il Venezuela a desistere dal suo modello economico e sociale, il Presidente della Repubblica Bolivariana ha risposto che "mai ci arrenderemo di fronte all'impero statunitense, né a nessun altro impero del mondo. Mai ci vedranno in ginocchio. Lotteremo, supereremo gli ostacoli, come abbiamo sempre fatto"


A tal proposito, il Ministro degli Esteri , Jorge Arreaza, ha espresso il suo appoggio incondizionato alle misure prese dal Capo di Stato. "La decisione necessaria e sovrana di Nicolás Maduro: di fronte alla persecuzione finanziaria/sanzioni degli Stati Uniti, dobbiamo proteggere il popolo come prima cosa (...) Rispetteremo il Popolo e rispetteremo i nostri impegni esterni nei nuovi termini di equilibrio e rispetto della nostra sovranità", ha dichiarato il Ministro del Potere Popolare per le relazioni esterne attraverso il suo account twitter @jaarreaza.


Sulla stessa linea anche il Ministro del Potere Popolare per l'Economia e le Finanze, Simón Zerpa Delgado, che ha informato attraverso il su account Twitter che Petróleos de Venezuela S.A. ha già iniziato il trasferimento di risorse in capitali e interessi per PDVSA 17 a JP Morgan.


Allo stesso tempo ha espresso il suo appoggio al Presidente, Nicolás Maduro "il Governo Bolivariano, in modo sovrano, annuncia l'avvio delle trattative per la rinegoziazione del Debito esterno del nostro paese".


Il ministro ha poi ratificato la denuncia del Presidente Nicolás Maduro a Euroclear Group enfatizzando che "deve terminare il blocco illegale ai fondi in bond del Venezuela".

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: http://italia.embajada.gob.ve/
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

Russia: i comunisti propongono nazionalizzazioni per rilanciare l'economia

Un gruppo di parlamentari del Partito Comunista spinge per le nazionalizzazioni nel tentativo di rilanciare l'economia russa e rafforzare la sicurezza nazionale

da RT   I comunisti propongono la confisca dei beni per stimolare l'economia russa   Un...
Notizia del:

Il monito di Moody's: Stati Uniti sull'orlo del collasso economico

L'analista finanziario Iván Danilov spiega perché una de-dollarizzazione del sistema finanziario internazionale porterebbe al collasso l'economia statunitense

di Fabrizio Verde   La narrazione dominante ci racconta da un po’ di tempo a questa parte di un’economia...
Notizia del:

Le prove della guerra economica contro il Venezuela

Questa realtà è innegabile e nessun paese è soggetto a questo tipo di assedio economico, ad alta intensità e persistenza

di Alfredo Serrano Mancilla - CELAG   Proibito vedere l’ovvio. Questa frase trovata su un murales...
Notizia del:     Fonte: AVN

Venezuela: nell'ultimo anno aumenti salariali del 664%

Gli aumenti salariali - che incidono sul reddito di oltre 13 milioni di lavoratori del paese - sono parte di della politica implementata dal governo nazionale per proteggere la classe operaia e dare piena attuazione alla Costituzione Bolivariana

  L'aumento salariale del 40% decretato domenica 31 dicembre dal presidente della Repubblica, Nicolas...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Odebrecht conferma di aver finanziato l'opposizione venezuelana

In diverse occasioni, esponenti del chavismo hanno accusato l'ex governatore dello stato di Miranda Henrique Capriles di aver ricevuto finanziamenti dalla società di costruzioni brasiliana

  L’imprenditore brasiliano Marcelo Odebrecht, il cui nome risuona in America Latina perennemente legato...
Notizia del:     Fonte: Embajada de la República Bolivariana de Venezuela en Italia

Le dodici vittorie del Presidente Maduro nel 2017

di Ignacio Ramonet Per cominciare, dobbiamo ricordare che il presidente Nicolás Maduro è il presidente più ingiustamente accusato, calunniato e aggredito nella storia del Venezuela....
Notizia del:

Chi sono i veri populisti? Il Messico ha la risposta

da RT   Si suppone che un "populista" dovrebbe essere qualcuno che cerca un facile applauso invece di risolvere i problemi di fondo; un leader irresponsabile che si nasconde dietro...
Notizia del:

Intervista a Pasqualina Curcio (economista): "La ricerca scientifica dimostra la guerra economica. In Venezuela c'è la mano visibile del mercato"

di Geraldina Colotti, Caracas   Durante il nostro viaggio in Venezuela come osservatori internazionali in occasione delle elezioni comunali, abbiamo intervistato l’economista venezuelana...
Notizia del:

Quanti disoccupati ci sono in Italia?

Allo stato attuale è classificato come “occupato” chiunque, di età superiore ai 14 anni, abbia lavorato almeno un’ora nella settimana di riferimento, a fronte di una retribuzione

di Gennaro Zezza - economia e politica   Il tasso di disoccupazione è una delle...
Notizia del:

Il trionfo di Maduro alle ultime elezioni per La Stampa diventa: "In Venezuela non c'è più forza per protestare"

Il vortice di menzogne e mistificazioni è divenuto talmente intricato da rendere praticamente impossibile a un semplice lettore di scorgere la realtà dietro la propaganda anti-venezuelana imperante sui principali media

  di Fabrizio Verde Utilizzare fake news a sostegno di precedenti fake news propalate per giustificare...
Le più recenti da ALBA LATINA
Notizia del:

Crisi umanitaria in Venezuela? Solo una fake news, afferma esperto dell'ONU

L'avvocato e storico statunitense Alfred de Zayas, esperto nel campo dei diritti umani, ha messo in guardia sull'uso del termine crisi umanitaria per intervenire in Venezuela e rovesciare l'attuale governo

di Fabrizio Verde   «Ho comparato le statistiche del Venezuela con quelle di altri paesi e non...
Notizia del:

"Il Venezuela è un pioniere nel mondo". Nicolas Maduro annuncia la pre-vendita della criptomoneta Petro

RT  Questo mercoledì inizia la prevendita del cosiddetto Petro, una criptovaluta diversa da tutte le altre perché creata direttamente dal governo venezuelano e sostenuta dalle...
Notizia del:

Mobilitazione dei lavoratori brasiliani contro le misure del golpista Temer

Dopo aver precarizzato il mercato del lavoro Temer vuole tagliare le pensioni

  La Confederazione Unica dei Lavoratori (CUT) del Brasile, insieme ai movimenti sociali e ad altre sigle...
Notizia del:

Guerra al Venezuela: tutte le contraddizioni politiche dell'ultimo comunicato del "Gruppo di Lima"

  Mision Verdad Il gruppo di Lima, in un passaggio che prosegue nella pressione sul terreno politico volta ad aumentare le possibilità di intervento negli affari interni del Venezuela,...
Notizia del:

Attivista indigena denuncia: «I media nascondono gli interessi europei in Guatemala»

La redazione di Cubainformación TV ha intervistato Aura Lolita Chávez Ixcaquic

di Fabrizio Verde   Aura Lolita Chávez Ixcaquic, leader del Consiglio dei popoli K'iche per...
Notizia del:

Honduras, la denuncia di Nasralla: «Hernandez controlla il crimine organizzato»

Intanto il partito di governo dopo aver scippato l'elezione accusa i leader dell'opposizione di fomentare la violenza e di collegamenti con il narcotraffico

  Oltre il danno la beffa. I leader dell’opposizione in Honduras - il candidato dell’Alleanza...
Notizia del:

Venezuela: l'impatto delle sanzioni USA colpisce tutto il popolo

L'economista e direttore di Datanalisis, Luis Vicente León, ha chiarito che le sanzioni applicate al Venezuela colpiscono tutti allo stesso modo

da Lechuguinos   Il direttore della società Datanalisis in Venezuela, Luis Vicente León,...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa