/ VIDEO. Nuovo raid nazista in Ucraina contro due giovani militanti...

VIDEO. Nuovo raid nazista in Ucraina contro due giovani militanti comunisti (Ecco chi finanziano e armano l'UE e gli Usa)

VIDEO. Nuovo raid nazista in Ucraina contro due giovani militanti comunisti (Ecco chi finanziano e armano l'UE e gli Usa)
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
 

Comunicato del Partito Comunista di Ucraina

da solidnet.org

Traduzione di Marx21.it

L'8 febbraio 2018, i neonazisti delle cosiddette “Squadre Nazionali” hanno attaccato e rapinato i militanti del Comitato Antifascista dell'Ucraina Aleksander Kononovich e suo fratello. Essi sono stati aggrediti per la loro intensa attività antifascista.

I rappresentanti delle “Squadre Nazionali” li hanno sequestrati il 7 febbraio verso le 16, mentre i fratelli Kononovich stavano prendendo in consegna materiali stampati (volantini) da una tipografia del distretto Shevchenkivskyi di Kiev. Inoltre, Aleksander afferma di essere stato derubato insieme a suo fratello da questi aggressori che indossavano i simboli delle “Squadre Nazionali”.

Questo è il modo con cui le “Squadre Nazionali” pattugliano le strade, e questa è la ragione per cui esse sono state create. Si noti bene che le “Squadre Nazionali” pretendono di sostituire la polizia. A che scopo?


Il video (al fondo del comunicato, NdT) è perfettamente chiaro. “Hanno ripulito le nostre tasche, rubando 1.100 grivnie”, ha dichiarato Aleksander. Che ha anche assicurato che né il SBU (servizi di sicurezza), né la procura hanno formulato accuse nei suoi confronti, “perché non avevamo commesso alcun reato e non abbiamo mai violato la legge”.

Noi non siamo stati attaccati a causa dei volantini, ecc.

Ma perché il 3 febbraio in una Conferenza dedicata alla Giornata dei Giovani Anrifascisti (che si celebra l'8 febbraio), abbiamo denunciato un'intervista al capo delle “Squadre Nazionali” di Kiev, in cui si afferma che esse combatteranno per una “nazione bianca”. Insomma, per il fascismo! E allora, se io sono bielorusso non potrò abitare in Ucraina? Abbiamo denunciato il fatto che per costoro i neri ed altri non hanno diritto di cittadinanza in Ucraina. E per me, ciò deve preoccupare non solo i comunisti, ma tutti gli antifascisti. La nostra missione è nobile: combattere il fascismo. E questa è la ragione per cui siamo stati aggrediti”, ha commentato Kononovich.

“Perchè i fratelli Kononovich sono stati aggrediti? Perché possono essere brutalmente picchiati, senza che nessuno intervenga in loro difesa”, ha aggiunto.

Ricordiamo che gli Stati Uniti e l'Ucraina riforniscono di armi i nazisti, e che non hanno votato le risoluzioni dell'ONU che condannano il fascismo e il nazismo. Inoltre, l'Ucraina si rifiuta ufficialmente di celebrare la Giornata Internazionale del Giovane Antifascista, l'8 febbraio, che fu introdotta dall'Assemblea Generale dell'ONU nel 1964.

Partito Comunista di Ucraina
Comitato Centrale
Dipartimento Relazioni Internazionali

IL VIDEO DELL'AGGRESSIONE


 

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Europlot
Notizia del:

CI AVETE ROVINATO LA VITA: VI ASPETTAVATE SORRISI E BACINI?

La strada non è un comodo salotto televisivo, né un convegno in un teatro, è un luogo di incontro e di scontro. In questi giorni gelidi, le stiamo battendo, con le mani intirizzite...
Notizia del:

Gli ultimi sondaggi tedeschi sono spietati contro i partiti della Groko

di Federico Nero   Dopo quasi 5 mesi di travaglio la CDU/CSU è riuscita a raggiungere l’accordo per la formazione del nuovo governo con la SPD, un’altra Grosse Koalition (GroKo)...
Notizia del:

Giorgio Cremaschi: "Trovo sfacciata la campagna contro il M5S fatta da partiti che non hanno mai restituito niente"

"Questo è il regime politico mediatico che censura scandalosamente #Poterealpopolo"

Giorgio Cremaschi, candidato per Potere al Popolo a Napoli e Bologna, prende posizione sulla cosidetta "rimborsopoli"...
Notizia del:

DALLA PARTITOCRAZIA ALLA SECONDA REPUBBLICA: VADEMECUM STORICO VERSO LE ELEZIONI POLITICHE 2018

  Di Michel Fonte   Venticinque anni di gerrymandering all’italiana Queste prime settimane di campagna elettorale hanno acutizzato il disagio in tutti coloro che erano già...
Notizia del:

Macron e l’Europe en Marche!

Mercoledì scorso l’Europarlamento (EP) ha votato la re-distribuzione dei 73 seggi del Regno Unito. Nella prossima assemblea ci saranno 705 seggi invece di 751 (quindi 46 in meno) con 27 scranni...
Notizia del:

17 marzo 2011, emerge la verità sulla riunione d'emergenza con cui Napolitano portò l'Italia in guerra contro la Libia

Le rivelazione di Guido Crosetto, allora sottosegretario alla Difesa, fanno luce sull'adesione del nostro paese alla criminale invasione e distruzione della Libia.

  Pubblichiamo su gentile concessione della redazione questa eccellente nota di commento della ricostruzione...
Notizia del:

Il piano dell'Ue per conquistare i Balcani

    Mentre la Ue porta avanti il sempre più difficile negoziato per definire i termini della Brexit e realizzare il primo divorzio con uno stato membro, Bruxelles prova a rilanciarsi...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa