/ XI JINPING PROPONE UN ALLINEAMENTO TRA CINA ED UNIONE EUROPEA SUL...

XI JINPING PROPONE UN ALLINEAMENTO TRA CINA ED UNIONE EUROPEA SUL PROGETTO “BELT AND ROAD”

XI JINPING PROPONE UN ALLINEAMENTO TRA CINA ED UNIONE EUROPEA SUL PROGETTO “BELT AND ROAD”
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

 
Nell’ambito della conferenza di presentazione del progetto “Belt and Road”, il presidente cinese Xi Jinping ha proposto di “agganciare” al progetto di “cinghia euroasiatica” il piano europeo di investimenti, al fine di apportare nuovo slancio e progettualità nei legami tra Cina ed Europa.

 
Xi Jinping ha fatto questa proposta nell'incontro con il primo ministro italiano Paolo Gentiloni, che ha partecipato anch’egli alla conferenza sul “Belt and Road”. Xi ha notato come sia la Cina che l’Italia vantano antiche civiltà, e che i due Paesi sono stati collegati un tempo dalla storica “Via della Seta”, che già in epoca romana attraversava Europa ed Asia.
 
La Cina si è detta disponibile a lavorare con l'Italia per far progredire i legami bilaterali: entrambi i Paesi sono membri-chiave della comunità internazionale. È necessario, per il presidente cinese, mantenere l'attuale slancio negli scambi bilaterali di alto livello, così come tenere contatti tra i reciproci governi, organi legislativi, partiti politici e autorità regionali.

 
Il presidente cinese ha evidenziato come gli investimenti bilaterali siano relativi ai campi dell’industria delle costruzione di parchi, all’e-commerce e all'innovazione nel settore industriale.

 
La Cina accoglie con favore la partecipazione dell’Italia al progetto “Belt and Road”, sostiene la cooperazione tra i due Paesi nel settore della gestione dei port marittimi, nel trasporto e nella costruzione delle navi, ha detto Xi Jinping.

 
Pechino è disposta a mantenere contatti con Roma sulle principali questioni internazionali, e spera che l'Italia possa svolgere un ruolo positivo all'interno dell&# 39;Unione Europea per salvaguardare lo sviluppo dei legami tra Cina e UE, ha detto Xi.

 
Da parte sua, il presidente Gentiloni ha affermato che il forum “Belt and Road” ha costituito un segnale molto positivo per l'economia mondiale e per il commercio internazionale. L'Italia è disposta a partecipare alla cooperazione con la Cina nel quadro della “Belt and Road”, in particolare nel settore delle infrastrutture e per rafforzare la collaborazione nei campi dell'agricoltura, della cultura, dell'economia, dell'educazione, della salute pubblica, della tecnologia e del turismo, nonché nel settore delle piccole e medie imprese.
 

L'Italia aderisce alla politica di “una sola Cina” (sostiene cioè la teoria di Deng Xiaoping secondo cui possono coesistere due sistemi di governo distinti anche nell’ambito di un’unica nazione cinese, soluzione temporanea per gestire il conflitto tra Pechino e Taiwan) e giocherà un ruolo positivo nel promuovere i legami tra Ue e Cina.

 
Anche il premier cinese Li Keqiang ha detto che la Cina è interessata alla costruzione di infrastrutture portuali in Italia nell’ottica del miglioramento della connettività tra Cina e Europa.
 

Gentiloni ha ribadito che l’Italia vede con favore l’ingresso e il soggiorno di cittadini cinesi a fini turistici e di studio, e che per questo si cercherà di rendere più agevoli le domande di “visto”.

 
Dopo l’incontro tra i due premier sono stati firmati una serie di documenti di cooperazione che riguardano i settori dell'agricoltura e finanziario.
 
Giuseppe Dibello
 
Fonte: Xinhua
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Una minaccia attraversa il mondo

Una minaccia attraversa il mondo, le élite mondiali hanno deciso di dare battaglia non solo per le risorse naturali dei paesi, ma anche per l’imposizione totalitaria della propria visione culturale

di Elias Jaua Milano - Ciudad CCS   C’è uno schema ricorrente nelle cosiddette ‘resistenze’...
Notizia del:

Evo Morales: «Gli Stati Uniti dotarono di armi chimiche Saddam per la guerra contro l'Iran»

Il presidente boliviano denuncia la «doppia morale dell'impero»

  Attraverso il proprio profilo Twitter, il presidente dello Stato Plurinazionale di Bolivia, Evo Morales,...
Notizia del:

Ucraina: schiavitù per i lavoratori e bombe per il Donbass

Questi non sono che i frutti di quella majdan Nezaležnosti, piazza Indipendenza, che il 24 agosto si appresta a celebrare il 26° anniversario della nezaležnosti

di Fabrizio Poggi - Contropiano   Oltre alla guerra nel Donbass, alla crisi economica che ha ridotto...
Notizia del:     Fonte: http://globovision.com/

Venezuela: l'oppositore Capriles avrebbe ricevuto ingenti finanziamenti dalla multinazionale Odebrecht

A rivelarlo è l’emittente televisiva Globovision, notoriamente vicina all’opposizione venezuelana

  Guai giudiziari in arrivo per Henrique Capriles. L’ex candidato presidenziale, sconfitto da Maduro,...
Notizia del:     Fonte: TASS

VIDEO. L'aviazione russa elimina più di 200 terroristi dell'ISIS diretti a Deir Ezzor

I terroristi stavano viaggiando verso la città siriana in un convoglio formato da circa venti veicoli, compresi carri armati.

L'aviazione russa ha eliminato oltre 200 membri dell'ISIS, colpendo un convoglio con armi pesanti diretto...
Notizia del:     Fonte: The Sunday Times

'The Sunday Times': L'ISIS ha utilizzato società britanniche per inviare materiale militare in Spagna

L'ISIS ha beneficiato di una rete di aziende collegate ad un ufficio situato a Cardiff, per inviare materiale militare di alta qualità in Spagna e finanziare i piani terroristici nei paesi europei.

"La tecnologia di sorveglianza che è stata inviata in Spagna, dove 14 persone sono morte giovedì...
Notizia del:

Il latte nero del terrore: Breve storia della “guerra sporca” anticomunista in italia (1945-73)

Occorre riprendere in mano la storia della “guerra sporca” così come si è articolata strutturalmente nel nostro Paese, per capirne i passaggi di fase che ha attraversato e la sua sostanziale riproposizione in chiave aggiornata

di Giacomo Marchetti - Contropiano   Il clima politico-sociale che la cura Minniti sta imponendo al...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa