/ Petrolio a 200$: questa la previsione di Rafael Correa

Petrolio a 200$: questa la previsione di Rafael Correa

Petrolio a 200$: questa la previsione di Rafael Correa
 

Il parere del presidente ecuadoriano dopo l'accordo raggiunto tra Russia e OPEC

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


Il presidente dell'Ecuador sostiene che a medio termine il prezzo del petrolio schizzerà alle stelle. Secondo Rafael Correa il barile di greggio arriverà a valere ben 200 dollari grazie all'accordo raggiunto tra Russia e OPEC che prevede il congelamento della produzione. 

 

«Questa è sempre stata la nostra posizione – ha spiegato Correa in un'intervista ai mezzi di comunicazione ecuadoriani riferendosi all'accordo tra OPEC e Russia – non è comprensibile questa competizione a produrre sempre di più, che ha fatto precipitare il prezzo del petrolio».

Il presidente ecuadoriano ha poi sottolineato che dietro questa strategia vi sono chiari e ben noti interessi di tipo geopolitico, ma che la stessa strategia sia a un certo punto «sfuggita di mano», tant'è che perfino l'Arabia Saudita ha dovuto a un certo punto «stringere la cinghia». 

 

«Presto sarà risolto il problema che sta distruggendo gli investimenti nel settore petrolifero; nel medio termine il prezzo del petrolio rimbalzerà a 200 dollari, perché non è più redditizio continuare a sfruttare il petrolio a un prezzo così basso».

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: RT
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Portavoce Casa Bianca: "Attaccare le forze siriane trascinerebbe gli Stati Uniti in una grande guerra"

Il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, ha riconosciuto, ieri, che un eventuale attacco contro le forze siriane creerebbe il caos in Asia occidentale.

"Un attacco contro le forze di Bashar al-Assad porterebbe ad una grande guerra nella regione", ha dichiarato...
Notizia del:     Fonte: Al Manar

"La cooperazione tra Iran, Russia e Siria ha permesso la liberazione di Falluja"

Il portavoce del ministero degli Esteri iracheno, Ahmad Jamal, ha sottolineato che la cooperazione nel settore dell'intelligence dell'alleanza anti-terrorismo tra Teheran, Mosca, Baghdad e Damasco e ha svolto un ruolo fondamentale nella liberazione della città di Falluja nella provincia di Anbar.

"Il ruolo svolto dal Centro antiterrorismo, che è di stanza a Baghdad e formato congiuntamente da...
Notizia del:     Fonte: Tass

Generale russo: "La pazienza riguardo alla crisi siriana la stiamo perdendo noi, non gli Stati Uniti"

Il generale dell'esercito russo Valery Gerasimov, ha dichiarato che " la Russia che sta perdendo la pazienza" perché adempie i suoi impegni sul cessate il fuoco in Siria e non vedono passi reciproci degli Stati Uniti

Il capo di stato maggiore del russo, Valery Gerasimov ha commentato durante l'incontro con i giornalisti...
Notizia del:

Quando la censura non fa notizia: Macri oscura il segnale di RT e TeleSur in Argentina

Il regime liberista decide di vietare la trasmissione a quelle emittenti di cui non può controllare la linea editoriale

Cala ancora una volta la scure della censura in Argentina. Questa volta a cadere sotto i colpi del regime...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar

Le "Forze Democratiche siriane", appoggiate dagli USA, dichiarano la propria neutralità con l'esercito arabo siriano

Il portavoce del principale gruppo armato sostenuto dagli Stati Uniti, le "Forze Democratiche siriana" (SDF), Talal Silou, ha dichiarato durante una intervista televisiva, lo scorso fine settimana,...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Iran, Russia e Siria elaborano strategia coordinata contro il terrorismo

Un alto funzionario iraniano, oggi, ha affermato che Iran, Russia e Siria devono attivare le loro capacità strategiche per porre fine al conflitto nel paese arabo.

"È necessaria la più grande attivazione delle funzionalità di politiche di questi tre...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Lavrov: L'opposizione siriana avuto il tempo per allontanarsi dai terroristi, ora deve assumersi la responsabilità di questa scelta

L'opposizione siriana ha avuto tempo "più che sufficiente" per prendere le distanze dai terroristi, ha evidenziato il ministro degli esteri russo, riferendosi a presunte violazioni della tregua da parte di questi gruppi armati.

"Sono passati molti mesi da quando il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha adottato le risoluzioni...
Notizia del:     Fonte: TeleSur

Le attività sovversive della Cia in Ecuador

Ancora una volta è grazie a WikiLeaks che viene alla luce il nefasto ruolo giocato dagli Usa - tramite le sue agenzie come Cia e Usaid, senza dimenticare le ONG e i partiti di opposizione...
Notizia del:     Fonte: Al Manar

I Ministri della Difesa di Russia, Siria e Iran si riuniscono a Teheran per espandere la lotta al terrorismo

I ministri della difesa di Siria, Iran e Russia si incontreranno, domani, a Teheran per espandere la cooperazione nella lotta contro il terrorismo.

L'agenzia iraniana IRNA ha riferito che le visite dei ministri siriani e russi è stato organizzato...
Notizia del:     Fonte: Sana.Sy

Assad: "Aleppo sarà il cimitero dei sogni del fascista e assassino Erdogan"

Il presidente Assad ha pronunciato, oggi, in occasione della prima riunione del nuovo Parlamento siriano durante il quale ha sottolineato il fallimento di tutti i piani stranieri ed in particolare, turchi, per danneggiare la Siria, e promette che, in un futuro molto prossimo, Aleppo diventerà un cimitero per i piani di Erdogan, definito "assassino" e "fascista".

Ecco i vari punti del discorso di Assad nel corso della prima seduta dell'Assemblea del Popolo.   "Il...
Le più recenti da ALBA LATINA
Notizia del:     Fonte: El Pais

Effetti del neoliberismo sull'Argentina: grazie a Macri è il paese più caro dell'America Latina

Il ritorno del neoliberismo nel paese è segnato da aumento dei prezzi, disoccupazione e miseria crescente

Un altro grandioso successo del neoliberismo: dopo appena pochi mesi dall’insediamento del nuovo governo...
Notizia del:

Governo colombiano e Farc raggiungono uno storico accordo per porre fine al conflitto armato. Una vittoria anche di Chavez

Raggiunto un obiettivo per cui ha lavorato tanto il Comandante Hugo Chavez

Il governo colombiano e le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia - Esercito del Popolo (Farc-Ep) hanno...
Notizia del:     Fonte: http://it.granma.cu/

Bolivia: Evo Morales ritiene irreversibili i cambiamenti nel paese

Il presidente della Bolivia, Evo Morales, ha assicurato che il processo di cambiamento iniziato dal paese nel 2006 è irreversibile e che la nazione boliviana non è sola in questo cammino di riaffermazione

da it.granma.cu Il presidente della Bolivia, Evo Morales, ha assicurato, ieri martedì 21 giugno,...
Notizia del:     Fonte: Correo del Orinoco

Venezuela: senza Rivoluzione Bolivariana la povertà sarebbe alle stelle

Dopo tre anni di dura guerra economica e con una crisi scatenata dalla drastica caduta del prezzo del petrolio «senza la Rivoluzione Bolivariana in Venezuela la povertà sarebbe all’88%»,...
Notizia del:

Zapatero: "Il dialogo deve avvenire nel rispetto della sovranità del Venezuela e senza interferenze"

Nella riunione straordinaria del Consiglio permanente dell'Organizzazione degli Stati Americani (OSA), richiesta dal Venezuela in corso martedì, l'ex presidente della Spagna, Jose Luis...
Notizia del:

Caro Saviano, sì, Napoli è bolivariana!

Con la vittoria schiacciante di de Magistris parte da Napoli un grande movimento popolare di liberazione destinato a rompere le catene del neoliberismo, come il chavismo in Venezuela

di Fabrizio Verde Il popolo napoletano ha scelto, per i prossimi 5 anni sarà ancora Luigi de Magistris...
Notizia del:

Manifestazione a Roma contro il colpo di Stato in Brasile

L'attuale crisi politica che uccide la democrazia brasiliana ci spaventa e ci fa indignare. Per questo motivo noi del “Collettivo BELI” (Brasiliani in lotta – Italia) abbiamo...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa