/ L'Iran non permetterà agli "stati canaglia" di aggravare la situa...

L'Iran non permetterà agli "stati canaglia" di aggravare la situazione in Siria

L'Iran non permetterà agli stati canaglia di aggravare la situazione in Siria
 

Un alto funzionario militare iraniano, Yazayeri Masud ha avvertito che l'Iran non tollererà un eventuale invio di truppe di terra da parte di "stati canaglia" in Siria.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
 
"L'Arabia Saudita ha esibito tuta la sua potenza militare sia in Siria e Yemen. Eppure, ha fallito in entrambi i campi (...) Se loro (i sauditi) fossero stati in grado, avrebbero già inviato truppe in territorio siriano. Così Riad perde ancora di più se vuole aumentare la propria presenza in Siria", ha sostenuto, oggi, il generale Yazayeri Masud, Vice Capo di Stato Maggiore delle Forze Armate iraniane.
Nei giorni scorsi, i principali oppositori del governo siriano nella regione hanno preso in considerazione la possibilità di inviare forze di terra in Siria che, a loro avviso, avrà lo scopo di combattere le organizzazioni terroristiche che affliggono il paese dall'inizio del conflitto nel 2011.
A capo della nuova iniziativa militare ci sono l'Arabia Saudita e la Turchia, con la luce verde degli Stati Uniti. Proprio gli USA hanno annunciato oggi la sua piena disponibilità ad avviare qualsiasi operazione di terra in territorio siriano. Damasco, nel frattempo, vede questo come un pretesto per rovesciare il presidente siriano Bashar al-Assad.
A tal proposito, il generale Yazayeri ha dichiarato che i terroristi che operano in Siria oggi sono sostenuti da forze saudite, da mercenari di Washington e da diversi paesi reazionari della regione, proprio per questo, "parlare di invio di truppe da parte di Riyadh o di altri paesi non è nuova", ha sostenuto l&# 39;alto ufficiale iraniano.
"Inoltre, i terroristi infiltrati in Siria attraverso il confine con la Turchia sono una realtà che non si può smentire", ha sottolineato il comandante militare iraniano, secondo il quale, l'incursione militare nel territorio siriano "è un bluff politico ed una manovra di guerra psicologica."
In ogni caso, il generale iraniano ha sottolineato che Teheran non permetterà in alcun modo che attori stranieri impongono le loro politiche in Siria maligna.
"Non permetteremo che la situazione in Siria vada fuori controllo, che certi stati canaglia possano attuare le loro politiche dannose. Se necessario, prenderemo le decisioni appropriate ", ha spiegato alla domanda se l'Iran è intenzionata ad aumentare il numero di consulenti in Siria per contrastare un possibile dispiegamento di forze straniere.
Yazayeri ha concluso il suo intervento ribadendo che la Repubblica islamica dell'Iran sostiene le operazioni anti-terrorismo in Russia.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Hispantv
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Hispantv

VIDEO. Cina e Russia pongono il Veto sulla risoluzione dell'ONU per Aleppo

Russia e Cina hanno posto il veto alla bozza di risoluzione al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC) sulla situazione nella città di Aleppo nel nord della Siria.

La risoluzione in questione è stata sostenuta da 11 membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite,...
Notizia del:     Fonte: https://wikileaks.org

WikiLeaks rivela i legami tra la famiglia Erdogan e l'ISIS

WikiLeaks ha rivelato il contenuto di migliaia di email del politico e uomo d'affari Berat Albayrak, genero del presidente della Turchia.

Oggi, gli attivisti di Wikileaks hanno pubblicato sul loro archivio Berat's Box le email che documentano...
Notizia del:

Due medici russi morti ad Aleppo. Cremlino: "Responsabili non solo i terroristi ma anche i loro sponsor come Usa, Regno Unito e Francia"

Due medici russi sono morti nel bombardamento del nuovo ospedale da campo aperto oggi stesso, 5 dicembre, nella città siriana di Aleppo. Lo ha annunciato il Ministero della Difesa russo secondo...
Notizia del:     Fonte: http://www.sinistra.ch/

Nuove sanzioni alla Corea del Nord. Intanto però la cooperazione commerciale con Pyongyang cresce!

La notizia potrebbe essere letta come un isolamento, a questo punto definitivo, della Corea del Nord anche dai suoi abituali alleati

da sinistra.ch   Russia, Cina e Venezuela hanno appena votato, insieme agli altri 12 membri del Consiglio...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Mosca avverte Londra: Se non aiuta Aleppo, la smetta di sabotare

Il ministero della Difesa russo ha chiesto al Regno Unito la smetta di 'sabotare' il processo di aiuti umanitari ad Aleppo se non vuole essere parte di esso.

"Il Regno Unito, per tutti gli anni di guerra civile in Siria, non ha distribuito un solo grammo di farina,...
Notizia del:     Fonte: The Independent

The Independent: 'L'Occidente deve riconoscere la vittoria imminente di Assad in Siria'

L'Occidente deve accettare la vittoria imminente del presidente Bashar al-Assad in Siria e riconoscerlo come la migliore opzione per mettere fine a così tanta morte e distruzione.

"Bisogna lasciare che l'inevitabile accada il più presto possibile", ha scritto scrive l'editorialista...
Notizia del:     Fonte: I24news

I "ribelli moderati" chiedono l'intervento di Israele per rovesciare Assad

Una fazione dei sedicenti "ribelli moderati"in Siria ha chiesto l'aiuto del regime israeliano per rovesciare il legittimo governo di Bashar al-Assad.

Il gruppo "Fronte di salvezza nazionale" ha invitato un video al regime di Tel Aviv affinché intervenga...
Notizia del:     Fonte: RT

Come si smaschera la «propaganda sulla propaganda russa»?

Il quotidiano ‘Washington Post’ ha pubblicato il rapporto redatto da un gruppo chiamato PropOrNot riguardante una «sofisticata campagna di propaganda russa». Tuttavia, non tutto è così chiaro come sembra

da RT   Nel suo articolo ‘La propaganda sulla propaganda russa’, scritto per il periodico...
Notizia del:     Fonte: Reuters

Dopo l'eccidio di Deir Ezzor, la Danimarca ritira i suoi Jet da combattimento da Siria e Iraq

Copenaghen ha preso il provvedimento dopo che il Pentagono ha ammesso che i caccia danesi hanno preso parte attacco aereo nella città siriana di Deir ez Zor dove furono uccisi "per errore" almeno 62 soldati siriani.

La Danimarca ritirerà i suoi sette F-16 coinvolti nelle operazioni militari in Siria e in Iraq, ha riferito,...
Notizia del:     Fonte: The Telegraph

Londra: "La Russia e l'Isis rendono il mondo un posto più brutale e violento"

Il Ministro degli Esteri britannico, Boris Johnson, mette in chiaro che il suo paese continuerà ad essere 'molto duro' con la Russia sulle questioni relative alla crisi in Siria e in Ucraina.

In un discorso tenuto oggi al Royal Institute of International Affairs Chatham House di Londra, il ministro degli...
Le più recenti da Siria e dintorni
Notizia del:     Fonte: I24news

I "ribelli moderati" chiedono l'intervento di Israele per rovesciare Assad

Una fazione dei sedicenti "ribelli moderati"in Siria ha chiesto l'aiuto del regime israeliano per rovesciare il legittimo governo di Bashar al-Assad.

Il gruppo "Fronte di salvezza nazionale" ha invitato un video al regime di Tel Aviv affinché intervenga...
Notizia del:     Fonte: Al MAsdar News - SoutFront

VIDEO e MAPPA. L'Esercito siriano avanza, un altro passo verso la liberazione di Aleppo

Come riporta Al Masdar News, oggi, l'Esercito arabo siriano - fortemente sostenuto da Harakat al-Nujba (combattenti iracheni) e Hezbollah - ha imposto il pieno controllo sul quartiere di Sheikh Saeed,...
Notizia del:     Fonte: Sana.Sy

I bambini siriani scrivono una lettera all'ONU per protestare contro gli attacchi dei "ribelli" alle scuole

Un gruppi di bambini insieme ai loro supervisori ha inviato una lettera, a nome di tutti i loro coetanei siriani, alle Nazioni Unite per protestare contro gli attacchi da parte delle organizzazioni terroristiche, denominate "ribelli moderati", contro le scuole.

I bambini, nella loro missiva, in particolare, hanno chiesto che l'organizzazione internazionale attui le risoluzioni...
Notizia del:     Fonte: Sana.sy

Siria: "Con Fidel Castro perdiamo un grande e fedele amico"

Nel porgere l'ultimo saluto del governo e del popolo siriano al defunto leader rivoluzionario cubano, il Comandante Fidel Castro, Damasco ha ribadito che perde un "grande e fedele" amico.

Il funzionario del Ministro degli Esteri e Espatriati siriano, Ayman Sousan ha offerto le condoglianze per la morte...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

Aggiornamento completo sulla battaglia ad Aleppo Est. Con i recenti progressi, l'Esercito siriano restituisce l'acqua ad 1 milione di persone

L'Esercito arabo siriano ha fatto diversi progressi all'interno dei quartieri orientali di Aleppo, oggi, conquistando circa il 40-45 per cento dell'ultima tasca jihadista ad est della città. Inoltre, con la liberazione della stazione di pompaggio dell'acqua Suleiman Al-Halabi, riprenderà l'erogazione dell'acqua per 1 milione di persone.

Come riporta Al Masdar News, guidato dalle Tiger Forces, l'Esercito arabo siriano è riuscito a liberare...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar NEws

VIDEO. Oltre 3.000 i civili sono riusciti a fuggire da Aleppo est verso le zone controllate dal governo siriano

Secondo Al Masdar News, più di 3.000 civili da Aleppo Est sono riusciti a fuggire dai ribelli jihadisti, ieri, in seguito alla liberazione di diversi quartieri da parte dell'Esercito siriano...
Notizia del:

Iran, Siria, Palestina e Hezbollah rendono omaggio a Fidel Castro: "Esempio della lotta dei popoli oppressi contro l'imperialismo"

Dal Mediterraneo orientale arrivano messaggi di cordoglio per la morte del Comandante Fidel Castro, da sempre sostenitore della causa palestinese e della lotta dei popoli nella regione contro l'aggressione statunitense.

Cuba guidata da Fidel Castro e il Mediterraneo orientale hanno sempre avuto relazioni ottimali, improntate al principio...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa