/ RUSSIA E OPEC CONCORDANO NEL CONGELARE LA PRODUZIONE DI PETROLIO

RUSSIA E OPEC CONCORDANO NEL CONGELARE LA PRODUZIONE DI PETROLIO

RUSSIA E OPEC CONCORDANO NEL CONGELARE LA PRODUZIONE DI PETROLIO
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

I due maggiori produttori di greggio del mondo, Russia e Arabia Saudita, hanno concordato di non aumentare la produzione di petrolio. Lo ha dichiarato il ministro dell'energia del Qatar proprio ora a Bloomberg.
 
I membri dell'OPEC, come il Venezuela e la Nigeria, hanno chiesto una riunione d'emergenza del cartello per discutere i prezzi del greggio che sono caduti oltre il 70 per cento dal 2014. Dopo l'incontro con il ministro dell'Energia russo Aleksandr Novak, il ministro del petrolio saudita Ali Al-Naimi ha detto che il congelamento dell'uscita a livelli di gennaio
sarebbe "sufficiente", tuttavia il paese ha ancora voglia di soddisfare la domanda dei suoi clienti.

In precedenza, l'Arabia Saudita aveva chiarito come non avrebbe tagliato la produzione, a meno che i principali produttori al di fuori del cartello, non avessero cooperato. Il ministro dell'Energia russo Aleksandr Novak ha detto che tale cooperazione è possibile se gli altri produttori saranno compatti.
 
Il crollo dei prezzi del petrolio hanno costretto i produttori a sedersi al tavolo dei negoziati. Mentre il Venezuela è stato di gran lunga il grande produttore di greggio più colpito, gli attuali prezzi del petrolio rendono difficile anche per la Russia equilibrare il bilancio. La situazione di Riad, secondo stime del FMI, parlano di un deficit di bilancio a $ 140 miliardi di dollari.

"Questi sono ancora primi giorni e nulla di concreto è stato concordato, ma c'è una consapevolezza crescente che i paesi potrebbero essere più flessibili, anche se Riyadh dovrebbe insistere sul fatto che tutti gli altri contribuiscono al taglio", ha concluso il ministro del Qatar intervenuto a Bloomberg.

Rinnovate speranze di possibili tagli alla produzione hanno fatto aumentare i prezzi martedì. Il greggio viene scambiato a 35 dollari al barile a Londra (+6%), mentre il benchmark WTI futures guadagnano nei mercati statunitensi oltre il 5% e si sono attestati a $31 per barile.
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Russia conferma: L'Esercito siriano controlla il 93% di Aleppo Est

Le truppe siriane già controllano il 93% della parte orientale della città di Aleppo. Lo ha confermato lo Stato Maggiore russo.

"Negli ultimi quattro giorni, il territorio controllato dai ribelli è diminuito di un terzo e l'esercito...
Notizia del:     Fonte: HRW

HRW: Gli USA potrebbero essere considerati complici dei crimini dell'Arabia Saudita contro lo Yemen

Human Rights Watch chiede un embargo sulle armi all'Arabia Saudita e ribadisce che gli Stati Uniti potrebbe essere considerati complici dei crimini Riyadh nello Yemen.

L'ONG, Human Rights Watch ha riferito, ieri, che più di 160 persone sono state uccise tra settembre...
Notizia del:

Contrordine compagni! La "cyber propaganda" del Cremlino era a favore di Renzi!

"Mosca prosegue nel rispetto della non ingerenza degli affari interni e la stampa italiana con le bufale. Nulla di nuovo quindi".

Dopo aver passato mesi a provare a convincerci che la “cyber-propaganda del Cremlino” stesse attaccando...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Le Forze siriane liberano la città vecchia di Aleppo. A Damasco si arrendono 3000 terroristi

L'Esercito siriano con la liberazione della città vecchia di Aleppo ottiene uno dei risultati più significativi, mentre a Damasco 3000 terroristi si sono arresi abbandonando la città di Jan al-Sihh

Questa zona, centro storico della città di Aleppo e nominato Patrimonio dell'Umanità dall'Organizzazione...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar

I ribelli si ritirano da quasi tutta Aleppo Est

I ribelli jihadisti di Fatah Halab hanno ceduto la quasi totalità della tasca est di Aleppo dopo un accordo messo in atto questa sera tra i governi di Russia e Turchia.   Secondo Al Masdar...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Il Venezuela si scaglia contro l'ingerenza occidentale in Siria

Il Venezuela ha denunciato che alcuni membri del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite coinvolti nel conflitto in Siria, antepongono i loro interessi a quelli del popolo siriano.

"Prendiamo atto che dall'inizio del conflitto armato (in Siria) cinque anni fa ci sono alcuni membri...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Pechino esorta Londra a smetterla di avvelenare il clima del Consiglio di Sicurezza dell'ONU sulla crisi siriana

Il rappresentante cinese presso le Nazioni Unite ha esortato il Regno Unito a smettere di avvelenare il clima del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC).

"Vorrei chiedere [al rappresentante britannico] di porre fine alla pratica di avvelenare il clima del Consiglio...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Russia avverte i "ribelli": O lasciano Aleppo o saranno uccisi

Il ministro degli Esteri russo ha ancora una volta messo in guardia i sedicenti "ribelli moderati" che saranno eliminati se si rifiutano di lasciare Aleppo.

"Se qualcuno si rifiuta di lasciare Aleppo volontariamente sarà eliminato, non c'è altra...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

VIDEO. Cina e Russia pongono il Veto sulla risoluzione dell'ONU per Aleppo

Russia e Cina hanno posto il veto alla bozza di risoluzione al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC) sulla situazione nella città di Aleppo nel nord della Siria.

La risoluzione in questione è stata sostenuta da 11 membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite,...
Notizia del:

Russia: ucciso in Daghestan il terrorista super ricercato “l'emiro Kadarsky”

di Danilo della Valle L'organizzatore degli attentati terroristici di Volgograd e Pyatigorsk, il responsabile delle uccisioni di poliziotti e imam, è rimasto ucciso insieme a quattro suoi...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Il Venezuela denuncia la doppia morale dell'Occidente sulla Siria

Il governo venezuelano ha respinto la risoluzione adottata, ieri, dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite sulla situazione nella città siriana di Aleppo e ha criticato la doppia morale dell'Occidente sulla questione.

Il rappresentante permanente del Venezuela presso l'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), Rafael Ramirez,...
Notizia del:     Fonte: Haaretz

589 denunce di tortura contro lo Shin Bet; Israele non ha indagato nemmeno su un caso

Il regime israeliano non ha lanciato alcuna un'indagine penale per affrontare le 598 denunce di tortura presentate contro il servizio di sicurezza interna Shin Bet.

In un articolo pubblicato, ieri, dal quotidiano israeliano Haaretz si legge che tra il 2001 e il 2008, il regime...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Trump: Keynes contro Hayek

Volendo osservare la questione in termini di dottrine economiche, possiamo affermare che stiamo assistendo a un confronto tra John Maynard Keynes e Friedrich von Hayek. Oppure in termini politico-personali tra Franklin Delano Roosevelt e Ronald Wilson Reagan. Mentre in termini di mezzi di sussistenza, occupazione contro disoccupazione e salari soddisfacenti contro salari spazzatura

di Miguel Angel Ferrer - teleSUR   Come è noto, il termine democrazia non è il più...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Parlamentare USA: "Questa follia deve finire. Dobbiamo smettere di armare i terroristi"

Un membro democratico del Congresso degli Stati Uniti ha introdotto un disegno di legge per porre 'fine alla follia degli Stati Uniti' di armare i gruppi terroristici, in particolare in Siria.

Questo disegnio di legge per fermare la fornitura di armi ai terroristi, denominato, SATA, è stato presentato,...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Russia conferma: L'Esercito siriano controlla il 93% di Aleppo Est

Le truppe siriane già controllano il 93% della parte orientale della città di Aleppo. Lo ha confermato lo Stato Maggiore russo.

"Negli ultimi quattro giorni, il territorio controllato dai ribelli è diminuito di un terzo e l'esercito...
Notizia del:

Aleppo Est. I civili denunciano torture e esecuzioni sommarie dai "ribelli moderati" - Esercito russo

I civili che vengono liberati da Aleppo est raccontano le torture e le esecuzioni da parte di coloro che in occidente si sono definiti come "ribelli moderati". Lo riporta il portavoce dell'esercito...
Notizia del:

L'uomo che previde la fine dell'URSS indica la data del collasso degli Stati Uniti

Nel 2020 gli Stati Uniti subiranno un collasso totale a causa della presidenza di Donald Trump. Lo sostiene il sociologo norvegese Johan Galtung, vincitore nel 1987 del Right Livelihood Award, noto come...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa