/ Campi di Rukban e Al-Hawl, Siria. La denuncia di Mosca: "Gli USA ...

Campi di Rukban e Al-Hawl, Siria. La denuncia di Mosca: "Gli USA stanno creando condizioni disumane nei campi profughi per permettere il ritorno dei terroristi"

 

La situazione nei campi profughi siriani valutata come "critica" e Mosca ritiene che la presenza degli USA in Siria non solo ostacoli gli aiuti umanitari, ma favorisca anche il ritorno dei terroristi.


Gli Stati Uniti stanno creando artificialmente condizioni disumane per i rifugiati nei campi di Rukban e Al-Hawl sotto il loro controllo, creando così il rischio che i gruppi terroristici possano tornare in Siria, ha avvertito il capo del Centro nazionale russo di gestione della difesa, Gen, Mikhail Mizintsev.


"Tutte le norme fondamentali del diritto internazionale sono violate nelle aree controllate dagli Stati Uniti. La situazione nei campi profughi di Rukban e Al-Hawl è giudicata critica, creando artificialmente condizioni disumane nei campi profughi nei territori occupati illegalmente in Siria, gli Stati Uniti stanno creando una base per il ritorno delle organizzazioni terroristiche con l'obiettivo di mantenere l'instabilità nel paese e nella regione ", ha ribadito Mizintsev in una riunione congiunta dei capi delle sedi di coordinamento tra agenzie della Russia e della Siria.
 

Il generale ha sottolineato che il controllo da parte degli Stati Uniti e dei suoi alleati sui territori siriani e anche sui campi di Rukban e Al-Hawl ritarda gli sforzi per porre fine al conflitto siriano, peggiora la situazione del crimine e ostacola il processo di rimpatrio dei rifugiati.
 
Fonte: TASS - Foto AP
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa