/ Oscar López Rivera, leader indipendentista del Porto Rico: "La lo...

Oscar López Rivera, leader indipendentista del Porto Rico: "La lotta del Venezuela contro l'imperialismo Usa č la lotta di tutti noi"

 
Oscar López Rivera, il leader indipendentista del Porto Rico per 30 anni prigioniero politico negli Stati Uniti, ha condannato da Caracas "le sistematiche azioni interventiste' degli Usa contro il Venezuela e chiesto ai venezuelani di resistere alle intenzioni imperialiste. Lo riporta Hispan TV.



Nel corso di una sessione speciale dell' Assemblea Nazionale Costituente (ANC) venezuelana che si è tenuta martedì in suo onore, Lopez Rivera ha esortato la nazione bolivariana - che conosce la "realtà" del governo degli Stati Uniti e sa che Washington "mente" nel definirsi come un bastione di democrazia - di resistere contro i piani di Washington.

Il più vecchio prigioniero politico degli Stati Uniti che è stato rilasciato lo scorso maggio dopo oltre 30 anni di carcere, ha anche chiesto che tutte le persone latine di unirsi contro la lotta imperialista per sconfiggere tutti i "fattori del dominio egemonico. " Durante il suo discorso, il politico portoricano ha poi dato una panoramica della storia delle "politiche aggressive di occupazione e dominio coloniale dell'imperialismo", che vengono eseguiti sotto il nome di democrazia e libertà. L'imperialismo ha strappato la terra, la cultura e la lingua dei paesi latini, anche le vite dei suoi abitanti, con il pretesto di attuare la democrazia e la libertà", ha denunciato.



Se vogliamo che Porto Rico sia libera, dobbiamo lottare per la libertà, perché il governo degli Stati Uniti non ci permetterà di avere una nazione indipendente e sovrana ". Allo stesso modo, López Rivera ha ringraziato il Venezuela per aver espresso "solidarietà" con la causa dell'indipendenza di Porto Rico. "Sono profondamente grato per il sostegno e la solidarietà del popolo venezuelano".

Rivera da Caracas ha quindi ribadito il suo sostegno al governo del presidente bolivariano Nicolas Maduro e bollato come "un atto criminale" la politica interventista degli Stati Uniti contro la nazione sudamericana.
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa