Colombia: ragazzina di 15 anni denuncia agente dell'Esmad per stupro. Silenzio dei liberali d'occidente

Colombia: ragazzina di 15 anni denuncia agente dell'Esmad per stupro. Silenzio dei liberali d'occidente

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Notizie di ordinaria barbarie giungono dalla Colombia. Nel silenzio sempre più assordante degli ipocriti liberali d’occidente che preferiscono voltarsi dall’altra parte per fingere di non vedere le nefandezze di un regime di estrema destra, quello colombiano guidato da Ivan Duque, che evidentemente può liberamente calpestare tutti i diritti umani più basilari in quanto vassallo statunitense e punta di lancia nella destabilizzazione del Venezuela. 

Lo scorso 28 di giugno è stato segnalato un nuovo caso di violazione sessuale ai danni di una minore da parte degli agenti antisommossa dell’Esmad. La faccia feroce del regime. Si tratta di una ragazza di 15 anni che sarebbe stata abusata nel quartiere Moravia, a Medellín, come riferisce La Iguana.  

Secondo l'organizzazione Gilet Gialli, la vittima è stata trasferita all’ospedale L.C. Gutiérrez, dove dopo rigorosi controlli i medici hanno stabilito sia stata vittima di violenza. 

Il gruppo ha condiviso un video in cui un membro della missione medica ha fornito la sua testimonianza sulla terribile vicenda. 

«Oggi 28 giugno, nell'ambito delle proteste avvenute due mesi dopo l’esplosione sociale in Colombia, intorno alle 7 della sera una ragazza di 15 anni è stata trovata in lacrime. Quando è stata curata, ha denunciato di essere stata vittima di una violenta aggressione sessuale da parte di un agente dell'Esmad”, ha affermato il membro della missione medica.

La denunciante ha invitato l'ufficio del sindaco e la polizia nazionale a "rispondere per lei e per tutte le donne che sarebbero state violentate dagli agenti dell'Esmad", perché "non è l’unico episodio”. 

"E a te, donna che ti sei sentita aggredita da un agente dell'Esmad, facci sapere la tua storia, fatti avanti e segnalacela perché anche un solo "tocco di natica" conta, nessuno ha il diritto di toccarti senza il tuo consenso, dalla stampa alternativa continueremo a dare battaglia a questa disgustosa forma di repressione”. 

Questo caso si aggiunge ai 28 già conteggiati per violenza sessuale dall'ONG Temblores. Uno di questi crimini inaccettabili che ha scosso la Colombia è stato quello avvenuto a maggio, quando la giovane Alison Meléndez si sarebbe suicidata dopo aver subito abusi da membri dell’Esmad durante le proteste a Popayán.

In precedenza, la giovane donna aveva scritto un messaggio sulla sua pagina Facebook in cui raccontava cosa le avevano fatto. Poi ha condiviso un altro messaggio dove annunciava il suo suicidio. 

Incredibile notare come alle nostre latitudini arrivi appena un’eco lontana degli abusi in Colombia. Eppure tra chi lotta strenuamente per il ddl Zan, contro l’omofobia e a favore di ogni categoria debole, si dovrebbe levare qualche voce contro le violenze sessuali in Colombia. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Il Govermo dei padroni di Giorgio Cremaschi Il Govermo dei padroni

Il Govermo dei padroni

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia di Pasquale Cicalese I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia

I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico di Michelangelo Severgnini Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico

Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti