World Affairs/Coronavirus, casi di dubbia fonte che lasciano perplessi i ricerc...

Coronavirus, casi di dubbia fonte che lasciano perplessi i ricercatori

 


di Shan Jie e Deng Xiaoci - Global Times


Nuovi studi sulle relazioni evolutive del nuovo coronavirus hanno fornito ulteriori indizi, suggerendo che è ancora difficile determinare l'origine del virus, mentre gli esperti hanno chiesto ricerche più solide e autorevoli.


Gli Stati Uniti hanno trovato almeno 4 casi COVID-19 da fonte sconosciuta, i media lo hanno riferito sabato.

"Le due preoccupazioni dovrebbero essere messe insieme per evitare informazioni arbitrarie senza prove adeguate", ha detto Zhang.

Un documento inglese presentato da Yu Wenbin, ricercatore associato presso l'Accademia cinese delle scienze, a China Xiv il 21 febbraio indicava che il mercato del pesce di Huanan a Wuhan, l'epicentro dell'epidemia, potrebbe non essere il luogo di origine del virus.

L'articolo sosteneva che gli aplotipi dei 58 nuovi coronavirus, numerati H1-H58, erano divisi in cinque gruppi: A, B, C, D ed E, con A il più vecchio ed E il più giovane.

Tuttavia, mentre ad Hubei vengono rilevati solo coronavirus del gruppo C, negli Stati Uniti sono stati rilevati i virus di tutti e cinque i gruppi.

Pertanto, Yu e i suoi colleghi ritengono che il nuovo coronavirus che ha causato l'epidemia in Hubei potrebbe essere stato importato da altri luoghi.

Zhou ha inoltre spiegato che la ricerca è basata sulla scienza. "Se tutti i risultati dei test del nuovo coronavirus negli Stati Uniti fossero del Gruppo C, allora potrebbero essere stati trasmessi dalla Cina. Ma in caso contrario, potrebbero essere locali."

L'articolo è stato ripreso da Pan Hwai-tzong, un farmacologo di Taiwan in un recente programma televisivo locale, che ha notato come negli Stati Uniti sono stati trovati più tipi genetici multipli del nuovo coronavirus nei casi COVID-19 rispetto a quelli nel continente cinese .

Il virologo di Wuhan Yang Zhanqiu ha riferito al Global Times sabato che casi sconosciuti di decessi per influenza negli Stati Uniti necessitano di un ulteriore esame retrospettivo prima che si possa giungere a una conclusione da dove abbia avuto origine.

Ulteriori prove più inspiegabili stanno complicando la conoscenza di COVID-19.

Lo scoppio del focolaio in Lombardia in Italia è avvenuto da un uomo che non ha mai avuto incontri con persone che erano state in Cina, secondo i media locali.

Un paziente in California con diagnosi di infezione da coronavirus non ha viaggiato in nessun luogo noto per avere il virus. Lo ha annunciato mercoledì il Centro statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie. Inoltre, il paziente non è stato a contatto con nessuno infetto.
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa