/ FOTO. Siria: Dopo aver rotto l'assedio dell'ISIS, Damasco riprist...

FOTO. Siria: Dopo aver rotto l'assedio dell'ISIS, Damasco ripristina i servizi e 500.000 sfollati tornano a Deir Ezzor

 

Lo scorso settembre, dopo aver rotto l'assedio dell'ISIS che durava da anni, il governo siriano si è affrettato a ripristinare i servizi essenziali per la popolazione, la quale, fin da subito la cacciata dei terroristi è rientrata a Deir Ezzor


Fin dalle prime ore dopo aver rotto l'assedio imposto dall'ISIS sulla città di Deir Ezzor all'inizio di settembre dello scorso anno, il governo, in cooperazione con organizzazioni della società civile e associazioni professionali,  ha iniziato a lavorare per ripristinare la vita nella città e nelle sue campagne dopo anni di terrorismo, riporta l'agenzia di Stampa ufficiale siriana, SANA.
 
Dopo che l'esercito siriano ha ripristinato la sicurezza nella maggior parte delle campagne della provincia e assicurato migliaia di chilometri di strade principali ad altre province, il primo settore che è stato riabilitato nella provincia è stato il settore dei trasporti pubblici e privati ??come richiesto dalla popolazione Deir Ezzor per tornare alle loro case nei quartieri liberati della città e della campagna.
Il numero di cittadini che sono tornati nelle loro case nella provincia ha raggiunto i 489.531 cittadini dall'inizio del 2018, portando il numero totale dei residenti fino a 1.037.037 abitanti secondo le ultime statistiche del governatorato di Deir Ezzor.
 
Il rapido ritorno dei cittadini nelle loro città è aumentato a causa degli sforzi delle unità dell'esercito nel combattere in città, paesi e villaggi per rimuovere i resti dei terroristi al fine di preservare la vita dei civili oltre ad attivare il lavoro delle unità di polizia, degli affari civili, banche, uffici postali, vigili del fuoco e consigli comunali in parallelo con l'inizio dei cantieri di ricostruzione per rimuovere i detriti, aprire le strade e riparare le infrastrutture, compresa l'acqua e l'elettricità.
 
Nel settore sanitario, il direttore del dipartimento della salute di Deir Ezzor, Abdul Najem al-Obeid ha dichiarato che sono stati aperti 26 centri sanitari e due punti medici, oltre ad al-Assad, al-Furat, che sono gli ospedali per bambini e maternità che forniscono assistenza sanitaria servizi ai cittadini.

Ha aggiunto che il settore sanitario della provincia è fornito di attrezzature, dispositivi, medicine, ambulanze e cliniche mobili.
 
Il cibo per quasi tre anni è stato molto scarso durante l'assedio imposto dall'ISIS per le decine di migliaia di persone rimaste nella città di Deir Ezzor. Fu assicurato pochi giorni dopo la rottura dell'assedio attraverso i convogli della Syrian Trade Company. I prezzi sono diminuiti bruscamente e sono tornati al livello normale.
 
Le varie istituzioni e dipartimenti di servizio stanno lavorando per completare la riabilitazione delle infrastrutture di vari settori in Deir Ezzor nel contesto di un programma di lavoro integrato implementato dal governo per ripristinare tutti i servizi di base nella provincia, al fine di facilitare il ritorno di tutti famiglie sfollate nelle loro case.

















 
Fonte: SANA
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa