/ Guerra economica in Venezuela: un'azienda ha sepolto tonnellate d...

Guerra economica in Venezuela: un'azienda ha sepolto tonnellate di pollo per provocare scarsità

 

Ancora una volta la realtà dei fatti conferma che in Venezuela è in atto una spietata guerra economica

 

La società Protinal Proagro, che ha ricevuto milioni di dollari dallo Stato venezuelano per investimenti nella produzione di cibo, ha seppellito vivi milioni di polli per causare carenza di questo importante prodotto alimentare nella dieta dei venezuelani.

 

Il redattore di Primicias 24, Carlos Herrera, ha condotto un'importante inchiesta nella quale rivela che «ciò che sta accadendo nel processo è che una volta che il pollo lascia l'incubatrice, non viene portato alle fattorie di ingrasso in modo che sia distribuito sul mercato nazionale». I volativi vengono invece uccisi per aggravare le carenze.

  

Il giornalista ha informato che ha intenzione di portare la documentazione in suo possesso che conferma la veridicità di questo atto criminale davanti alle agenzie statali competenti, affinché siano applicate le sanzioni corrispondenti alla gravità dell’accaduto.

 

La giornalista di teleSUR, Madeleine Garcia, si chiede dov’è finito il denaro (ben 4 milioni di dollari) ricevuto dall’azienda per l’acquisto di vaccini e mangime necessari all’allevamento dei polli. 

 

Ancora una volta la realtà dei fatti conferma che in Venezuela è in atto una spietata guerra economica volta a mettere in ginocchio l’economia nazionale. La circostanza però è negata costantemente dai media mainstream che cercano di accreditare una narrazione distorta: sarebbero le politiche governative a causare problemi economici e scarsità.  

Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa