/ "Il potere missilistico di Hezbollah, un fallimento strategico pe...

"Il potere missilistico di Hezbollah, un fallimento strategico per Israele"

 

Il Movimento di resistenza islamica del Libano, Hezbollah si è dotato tra il 2006 e il 2012 di 130.000 missili, che rappresentano un "fallimento strategico" per il regime di Tel Aviv, ha dichiarato oggi il ministro dell'Istruzione di Israele, Naftali Bennett .


In un'intervista riportata dal quotidiano 'The Jerusalem Post', il ministro dell'Istruzione del regime israeliano, Naftali Bennett ha avvertito che i combattenti di Hezbollah saranno in grado di utilizzare le loro centinaia di migliaia di razzi nei futuri conflitti con il regime israeliano.
 
Con gli avvertimenti che Hezbollah potrebbe sorprendere Israele con un massiccio attacco in rappresaglia per i crimini commessi contro i popoli di Palestina e Libano, le autorità israeliane hanno ripetutamente sottolineato che il regime di Tel Aviv non è pronto ad assumersi le conseguenze di un scontro con questo movimento.
 
Tuttavia, nonostante abbia riconosciuto l'aumento delle tensioni nella parte settentrionale dei territori occupati, vicino al Libano, il ministro israeliano ha affermato che è molto improbabile che ci sarà un conflitto diretto tra le forze di guerra israeliane e Hezbollah in quella zona.

 
"Per prevenire una guerra nel nord, dobbiamo separare il nostro nemico dal confine. Questa è una politica saggia ", ha spiegato Bennett.
 
Dopo l'ultima guerra israeliana contro il Libano nel 2006, la capacità deterrente di Hezbollah è aumentata notevolmente, come hanno ammesso le stesse autorità israeliane.
 
A loro volta, i funzionari di Hezbollah hanno ripetutamente ribadito la loro volontà di difendere la sovranità del Libano, avvertendo che "il nemico israeliano dovrebbe pensare mille volte prima di lanciare un attacco" contro il loro paese.
 
Fonte: The Jerusalem Post
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa