/ I movimenti sociali occupano l'Assemblea dell'Ecuador e installan...

I movimenti sociali occupano l'Assemblea dell'Ecuador e installano il 'Parlamento dei Popoli'

 
 

Le organizzazioni sociali e indigene che partecipano alle proteste contro le riforme economiche annunciate dal presidente ecuadoriano Lenín Moreno hanno installato martedì il "Parlamento dei Popoli", dopo essere entrate nella sede dell'Assemblea Nazionale.

 

La corrispondente di teleSUR nel paese andino, Denisse Herrera, ha riferito che circa 2.000 persone di diverse comunità indigene la sede dell’istituzione situata a Quito, la capitale del paese.

 

Le proteste si registrano nella capitale così come in tante altre zone dell’Ecuador per ripudiare il "pacchetto" economico del presidente varato su indicazione del Fondo Monetario Internazionale, che ha generato uno sciopero nazionale a cui hanno aderito vari settori.

 

Le attività del Parlamento sono state sospese a causa delle proteste popolari. Le truppe della polizia ecuadoriana si sono già mobilitate verso il quartier generale dell’Assemblea Nazionale per disperdere le persone.

 

I diversi movimenti sociali che rimangono nelle strade e animano la ribellione hanno ribadito che non abbandoneranno le azioni di protesta fino a quando il governo non abrogherà il decreto esecutivo 883, che stabilisce le misure.

 

La decisione di Moreno include l'eliminazione dei sussidi per i combustibili fossili e la liberalizzazione dei prezzi del diesel e della benzina.

Fonte: teleSUR
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa