/ I Paesi Bassi hanno tagliato gli aiuti ai 'Caschi bianchi' e ai "...

I Paesi Bassi hanno tagliato gli aiuti ai 'Caschi bianchi' e ai "ribelli" in Siria

 

Il finanziamento per l'opposizione stato sospeso immediatamente, ma i 'Caschi bianchi' continueranno a riceverlo fino a dicembre.


Il governo dei Paesi Bassi ha sospeso i finanziamenti per i gruppi di opposizione in Siria, hanno annunciato il ministro degli Esteri Stef Blok e il ministro del commercio estero Sigrid Kaag, secondo quanto riportato dai media locali.
 
I ministri hanno espresso che le possibilità che le forze ribelli vincano la guerra sono "estremamente limitate". Hanno anche aggiunto che il sostegno dei Paesi Bassi ai ribelli "non ha sortito l'effetto desiderato".
 
Da maggio 2015, i Paesi Bassi hanno speso circa 70 milioni di euro in aiuti a varie organizzazioni in Siria.
In totale, 22 gruppi hanno ricevuto finanziamenti, compresi i ribelli "moderati", le forze di polizia nell'area sotto il loro controllo, così come i Caschi bianchi. L'aiuto, si sostiene, che non includeva la fornitura di armi, ma era usato per acquistare cibo, veicoli e attrezzature di comunicazione.
 
Si specifica che i finanziamenti per l'opposizione sono stati immediatamente sospesi, mentre i Caschi bianchi continueranno a riceverli fino al prossimo dicembre.
 
Fonte: Telegraaf
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa