/ Il Parlamento Europeo si spacca sulla risoluzione che inasprisce ...

Il Parlamento Europeo si spacca sulla risoluzione che inasprisce le sanzioni contro il Venezuela

 
 

Il Parlamento Europeo è uscito spaccato dal voto per una nuova risoluzione per imporre maggiori sanzioni al Venezuela, che secondo gli oppositori, deriva dalla “posizione estremista“ di Trump.

 

Con 310 voti a favore, 120 contrari e 152 astensioni, il Parlamento Europeo ha così approvato la seconda risoluzione di quest'anno, che ha avuto il sostegno del Partito Popolare, i conservatori e i liberali.

 

La durezza delle sanzioni supplementari proposte contro il governo del legittimo presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, infatti, ha causato una spaccatura alla Camera.

 

I socialisti, che hanno deciso di astenersi per la prima volta, lamentanoi che la risoluzione, oltre a ostacolare il lavoro della diplomazia europea, non respinge "apertamente" un possibile intervento militare contro il territorio bolivariano.

 

L’Eurodeputato spagnolo Javier Couso, di Izquierda Unida (IU), il cui partito è contro il colpo di stato in Venezuela e  ha votato NO alla risoluzione, ha dichiarato che "questo voto è stato diverso, perché per la prima volta c’è stata una divisione molto chiara.

Il gruppo socialista si è astenuto e ci sono stati molti voti contro, più di cento”.

 

Couso lamenta anche che i sostenitori della risoluzione "continuano a mantenere una posizione che non dovrebbe avere l’Europa, ma piuttosto sposa quasi all'unisono la posizione estremista" del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

Fonte: HispanTv
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa