/ Il Portogallo diventa il primo paese dell'eurozona a vendere "pan...

Il Portogallo diventa il primo paese dell'eurozona a vendere "panda bond" nel mercato cinese

 

L'emissione di questi obblighi con una scadenza di 3 anni ha avuto una forte domanda da parte degli investitori.


Il Portogallo è diventato il primo paese nella zona euro, ieri, a emettere debito in yuan nel mercato cinese.
 
Attraverso l'Agenzia portoghese per la gestione del debito del Tesoro e pubblica (IGCP), Lisbona ha emesso 'obbligazioni panda' per un valore di 2.000 milioni di yuan (circa 289 milioni) con scadenza a 3 anni.
 
"Questo è il primo lotto di 'obbligazioni Panda' da un paese della zona euro e il terzo di accesso al mercato sovrano europeo onshore Cina", si legge in una dichiarazione dell'IGCP. Si sottolinea inoltre che il collocamento di obbligazioni aveva una forte richiesta da parte degli investitori, che ha superato 3,16 volte l'ammontare offerto, consentendo la riduzione del tasso marginale iniziale dal 4,35% a 4,09%.
 
All'emittente statunitense CNBC, il ministro delle Finanze portoghese, Mario Centeno ha spiegato che la questione è un "positivo nella gestione del debito estero del paese nella fase di medio termine", e che questa operazione consentirà a Lisbona espandere la sua base gli investitori.
 
Il Portogallo è uno dei paesi europei con il più alto livello di investimenti cinesi.
Tra il 2011 e il 2014, questo paese ha dovuto chiedere un salvataggio internazionale durante l'apice della crisi del debito nella zona euro. Da allora, l'economia portoghese è tornata a dati positivi sulla crescita e anche le agenzie di rating del credito sono state ottimiste riguardo al paese. La scorsa settimana, Fitch ha migliorato il rating del Portogallo da "stabile" a "positivo", aprendo la porta ad un miglioramento delle valutazioni entro la fine dell'anno.
 
Le 'obbligazioni Panda' non sono la prima in seno all'Unione europea e la Polonia ha emesso titoli di Stato nel mercato cinese nel 2016 e così anche l'Ungheria nel 2018.
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa